Condividi su

15 settembre 2012 • 17:16 • Scritto da Leotruman

Prometheus – Tutte le risposte, le spiegazioni e i collegamenti con Alien!

Tanti i dubbi dopo la visione di Prometheus. Proviamo a fare un po' di chiarezza tirando le fila del discorso in 10 tappe: chi sono realmente gli Ingegneri e quali sono i loro scopi? Quali sono i collegamenti e le differenze con il primo Alien? Cosa dice David all'Ingegnere? Ridley Scott voleva dirigere oppure no il film? Attenzione agli SPOILER!
Post Image
128

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE NUMEROSI SPOILER SULLA TRAMA E SUL FINALE DEL FILM

Prometheusil kolossal fantascientifico diretto da Ridley Scott, è da ieri sbarcato nelle sale italiane con il suo carico di quesiti non completamente risolti, e dettagli da analizzare con ulteriori visioni. Parliamo pur sempre di una pellicola scritta da Damon Lindelof, la mente che insieme a J.J.Abrams ci ha tenuto incollato per sei stagioni con la serie tv Lost, un telefilm che negli anni ci ha posto infinità di domande e che il commuovente epilogo non è riuscito completamente a risolvere.

Come nella tradizione del “prodotto Lindelof“, nulla si conclude a ciclo unico ed ecco arrivare l’inevitabile collegamento nel finale di Prometheus ad un sequel, già impostato ma non ancora in fase di produzione.

Questo cosa comporta? Quali domande potrebbero avere risposta nel prossimo film, e quali quesiti rischiano di rimanere irrisolti? Ci sono tanti collegamenti alla saga di Alien? Cosa mi posso essere perso?

Ecco la nostra analisi completa in 10 tappe che ha lo scopo di fornire “soccorso” a chi è uscito dalla sala con più dubbi rispetto all’ingresso, ma anche di svelare curiosità su uno dei progetti più ambiziosi degli ultimi anni.

Prometheus Noomi Rapace Ridley Scott foto dal set 3

1) Ridley Scott inizialmente NON doveva dirigere il film: la PrometheusNovela!

Nel 2009 la Fox annuncia l’intenzione di portare in sala il prequel della saga di Alien, ovviamente con la benedizione e la produzione di Ridley Scott e del compianto fratello Tony. Ridley NON doveva inizialmente dirigere il progetto, e si parlava di Carl Rinsch per la regia. Gli Scott spinsero fortemente la candidatura di Rinsch, tra l’altro fidanzato della figlia di Ridley, ma lo studio riuscì a convincere il regista ad accettare il progetto nel luglio 2009. L’opera prima di Rinsch sarà in seguito 47 Ronin, atteso kolossal con Keanu Reeves la cui data di uscita è stata rinviata circa 200 volte per problemi di varia natura (sinceramente tiriamo un sospiro di sollievo che se ne sia occupato Scott personalmente).

La prima sceneggiatura viene scritta da Jon Spaihtsma quasi un anno dopo (luglio 2010) ecco spuntare il nome di Damon Lindelof per una parziale riscrittura. Casualmente dopo poco si inizia a parla DEI PREQUEL di Alien, al plurale, prima delle furbate targate Lindelof in arrivo. Nel gennaio 2011 l’annuncio shock: vietato pronunciare la frase “prequel di Alien“, perché il film cambia titolo e diventa Prometheus.

Si torna a parlare di un film singolo (almeno sulla carta), e Ridley Scott dichiarò in quel contesto:

Anche se Alien è stato effettivamente il punto di partenza del progetto, dal processo creativo è emersa una nuova e grandiosa mitologia e un universo in cui si ambienta questa storia originale. I fan attenti riconosceranno filamenti del DNA di Alien, ma le idee che toccheremo in questo film sono uniche, grandi e provocative. Non potrei essere più contento di aver trovato la storia che stavo cercando, e poter tornare finalmente a questo genere così vicino al mio cuore”.

Prometheus - Screencaps dal full trailer - Foto 78

 2) Prometheus è il prequel del prequel di Alien

Nonostante il plurale viene abbandonato, così come il collegamento diretto e ufficiale con la saga visto che nelle sinossi la parola Alien non viene mai citata (si tratta del primo caso di kolossal AUTOPROMOSSO dai fan di una saga, idea completamente geniale per quanto diabolica), è chiaro dopo la visione del film che il progetto dei due film è rimasto intatto.

Prometheus è il prequel di un’ulteriore pellicola ponte che si posizionerà effettivamente prima del primo Alien. Un prequel del prequel. Scott ha ripetuto più volte che il collegamento diretto in Prometheus ci sarebbe stato soprattutto negli ultimi secondi, ed in effetti lo pseudo-Xenomorfo che si vede nel finale uscire dal torace dell’Ingegnere (che NON è ancora lo Xenomorfo di Alien) è presente all’appello.

Sono però tantissimi i riferimenti alla saga, dalla presenza della Weyland Industries, ai nomi dei pianeta fino al sedile dello Space Jockey: cercheremo di analizzarli singolarmente nell’articolo. Attenzione: la Fox non ha ancora dato il via libero ufficiale alla pellicola, luce verde che attendiamo nei prossimi mesi.

Prometheus - Screencaps dal full trailer - Foto 33

3) Quanti anni prima è ambientato Prometheus rispetto ad Alien?

Nel 2089 la Dott.ssa Shaw trova insieme al compagno Halloway la pittura rupestre che li aiuterà a convincere Peter Weyland a dare il via libera alla missione Prometheus. Dopo due anni la navicella parte dal pianeta Terra, e nel dicembre 2093 atterra a destinazione. Il primo Alien e le vicende di Ripley (Sigourney Weaver) sono ambientate nel 2122, quindi 29 anni prima dei terribili avvenimento del primo film. Speriamo basti un unico sequel per fare da collegamento!

Ecco le date delle altre pellicole: Aliens (2179), Alien³ (2179) e Alien: La Clonazione (2379).

prometheus-ingegneri

4) Il prologo e il sacrificio del primo Ingegnere potrebbe NON essere ambientato sulla Terra

Molti detrattori della pellicola hanno comunque subito il fascino del bellissimo prologo iniziale, una sequenza di grande impatto cullata da uno splendido tema sonoro, che si conclude con il sacrifico dell’Ingegnere. Dalla sua scomposizione molecolare, in seguito alla sorsata del misterioso liquido bevuto, Ridley Scott fa capire che la vita organica prende forma in quel determinato mondo.

Tutti abbiamo pensato che si potesse trattare del pianeta Terra, ma il regista ha una visione ancora più ampia del prologo. Ecco le sue parole:

All’inizio del film c’è una sequenza che parla della creazione. È una donazione, nel senso che il peso e la costruzione del DNA di queste creature è al di là di quello che possiamo immaginare. Non è necessario che sia ambientata sulla Terra, potrebbe trattarsi di un luogo qualsiasi. Potrebbe essere un qualsiasi pianeta. Quello che sta facendo è comportarsi come un giardiniere nello spazio. E per impiantare la vita, deve disintegrare se stesso. Se fai una comparazione tra quella idea con altri elementi sacrificali nella storia – che sono chiaramente illustrati con i Maya e gli Incas – avrebbe vissuto per un anno come un principe, e alla fine di quell’anno, sarebbe stato preso e donato agli dei nella speranza di migliorare ciò che potrebbe accadere il prossimo anno, che sia il raccolto o il meteo, eccetera.

5) Gli Ingegneri sono interpretati da attori in carne ed ossa, tre in tutto.

Sono il primo ad aver creduto per mesi che gli Ingegneri fossero stati realizzati in CGI. Niente di più sbagliato, e così come gli enormi set sono stati realmente costruiti (il realismo è infatti eccezionale), gli alieni sono stati interpretati da tre attori.

Il primo, quello della cascata, è Daniel James, un attore-modello che Scott stesso avrebbe voluto uccidere con le sue mani visto che a pochi giorni dall’uscita se ne era uscito tranquillamente con tutta la descrizione del prologo e della sua parte (non sappiamo se effettivamente sia ancora vivo…)

Prima di scomparire nel nulla, proprio come nel prologo, l’attore rivelato che gli ci sono volute dieci ore per indossare il “costume”, formato da 27 pezzi in silicone, incollati direttamente sul suo corpo.

Il secondo Ingegnere, detto “il fantasma”, è stato interpretato da John Lebar, mentre il terzo ruolo, quello più rilevante, è stato ricoperto da Ian White. L’attore si è non solo dovuto risvegliare dal criosonno, ma anche staccare la testa a Fassbender, uccidere tutti gli altri e inseguire la Rapace fino ad essere ucciso dal mega-facehugger.

6) Cosa dice esattamente l’androide David all’Ingegnere nella scena finale?

Durante i due anni e mezzo di viaggio della Prometheus, David (Michael Fassbender) sta imparando le basi del linguaggio per essere pronto a comunicare con i creatori nel momento in cui li avessero trovati. Lo vediamo ricevere una lezione di indoeuropeo, una protolingua che costituisce l’origine comune di tutte le lingue indoeuropee, risalente a 7000 anni fa.

Un professore olografico gli fa recitare la favola “La pecora e i cavalli”, scritta nella lingua indoeuropea nel 1968 dal linguista August Schleicher. Fassbender ha trascorso 17 ore per imparare a memoria il brano, ma alla fine Scott gli ha fatto recitare solo la prima frase nel film. Il professore olografico è in realtà il dottor Anil Biltoo del centro linguistico SOAS, un vero linguistica, che ha aiutato Fassbender a recitare il dialogo.

L’uomo ha rivelato la traduzione della frase, svelando che Scott ha girato una versione più lunga di questa scena, in cui David e l’Ingegnere discutono (Final’s Cut in arrivo?). Ecco la frase che fa infuriare l’Ingegnere:

/ida hmanəm aɪ kja namṛtuh zdɛ:taha/…/ghʷɪvah-pjorn-ɪttham sas da:tṛ kredah/

Questo uomo (Peter Weyland) è qui perché non vuole morire. Crede che tu possa dargli altra vita.”

Anil-Biltoo prometheus

7) Il pazzo collegamento che in teoria Ridley Scott aveva in mente: Gesù Cristo era un Ingegnere!

Qualche tempo fa si era parlato di un possibile taglio ancor più religioso della pellicola. L’argomento fede-Dio viene solo sfiorato, grazie alle credenze della Dott.ssa Shaw e a dialoghi con David, ma Scott e gli sceneggiatori hanno avuto ben altro in mente. Volevano affermare che Gesù Cristo era uno degli Ingegneri, e la sua crocifissione li ha fatto infuriare. Per questo stavano allestendo la navicella con un vero e proprio arsenale biologico pronto a distruggere lo stesso pianeta al quale avevano donato la vita.

Ce lo conferma lo stesso Scott con alcune parole:

“Lo abbiamo fatto, e poi abbiamo pensato che fosse un po’ troppo perfetto. Ma se guardiamo a uno scenario in cui ‘i nostri figli si stanno comportato male laggiù’, ci sono momenti in cui sembra che siamo andati fuori controllo: stiamo parlando dell’impero romano. E hanno regnato per un lungo periodo. Possono aver pensato “Mandiamo giù un altro dei nostri emissari per vedere se riesce a fermarlo. Indovinate un po’? Lo hanno crocifisso! Ho sempre immaginato che gli Ingegneri fossero delle creature simili a Dio, che però vedi che non sono così buone, e non sono nemmeno Dio. Fin dall’inizio ho lavorato con la premessa che avrei fatto un seguito. Non volevo incontrare Dio nel primo. Volevo lasciar dire alla Dott.ssa Shaw ‘Non voglio tornare indietro da dove sono venuta. Voglio andare dove sono venuti loro’”.

Sarà stato Scott o Damon Lindelof a proporre la folle idea? Il regista aveva davvero in mente di realizzare due pellicole? Non lo sapremo mai, ma quello che è certo è che il secondo film dovrebbe rispondere ad alcuni quesiti e sapremo effettivamente perché gli Ingegneri volevano inviare una navicella carica di morte, questo prima che un incidente li distruggesse con la loro stessa arma.

Prometheus - Screencaps dall'international trailer - Foto 13

8) Chi sono realmente gli Ingegneri, cosa hanno progettato e come si collegano allo Space Jockey di Alien?

Gli Ingegneri non sono quindi Dei, ma rappresentanti di una razza aliena molto evoluta, che vive su un pianeta sconosciuto del quale non sappiamo effettivamente la collocazione. Non sappiamo da quanti individui sia effettivamente costituita la loro razza, e nemmeno perché hanno creato la vita su altri pianeti: ci penserà la Dott.ssa Shaw a rispondere (speriamo) a questi quesiti nella prossima pellicola.

Quello che si capisce dalla pellicola è che gli Ingegneri hanno creato un particolare liquido nero, dal potenziale mutante incredibile e particolarmente rapido. Basta l’ingresso degli esploratori nella stiva dell’astronave per farlo fuoriuscire (probabilmente a causa del cambio di pressione e atmosfera). Alcuni piccoli vermi, che vediamo calpestati in una sequenza, vengono a contatto con il liquido e si trasformano prima in quella specie di cobra che assalta il biologo interpretato Rafe Spall.

David contagia volontariamente il dott.Holloway (a scopo accademico?) direttamente con il liquido nero, che provoca una sua mutazione di qualche tipo (non solo il vermetto nell’occhio, ma certamente una mutazione sistemica). Tramite un rapporto sessuale con la Dott.ssa Shaw, riesce a trasferire in lei un potenziale mutante. Nel giro di poche ore nell’addome della donna si sviluppa una creatura, che lei riesce a rimuovere con l’intervento di chirurgia automatico. La Shaw crede di aver ucciso quella specie di “calamaro” uscito dal suo corpo, ma verso il finale scopriamo che è cresciuto di dimensioni fino a superare i due metri di altezza. Il “calamaro” si comporta in realtà come un mega-facehugger (parassita che nel primo Alien da il calcio di inizio alle terribili avventure della Nostromo) e lo vediamo attaccare l’Ingegnere, abbracciandogli il volto (da qui il termine Face-Hugger). Grazie a questa modalità riesce a veicolare nel suo interno una nuova creatura, che è il precursore dello storico Xenomorfo di Alien.

Quindi gli Ingegneri non hanno creato volontariamente gli Xenomorfi della saga di Alien, che sono quindi un incidente di percorso dei quali sono rimasti loro stessi vittima (e buona parte della responsabilità è di David!).

Prometheus - Screencaps dal full trailer - Foto 67

Capitolo Space Jockey. Per chi non lo sapesse, con Space Jockey (termine mai pronunciato nella saga) si è sempre inteso l’alieno del primo film che viene scoperto dai tre astronauti nell’astronave: ritrovavano un enorme scheletro di un grande essere extraterrestre con un grosso squarcio nel petto. Nella stessa nave troveranno anche le uova, dalle quali uscirà il primo facehugger che attacca Kane (John Hurt). All’uomo, dopo qualche ora, una creatura squarcerà il petto proprio come allo Space Jockey: lo Xenomorfo.

Grazie a Prometheus comprendiamo che lo Space Jockey è in realtà un Ingegnere con addosso la sua tuta spaziale, con tanto di casco simil-esoscheletro. Possiamo vederlo in cabina di pilotaggio e salire sullo stesso sedile visto nel primo Alien (una scena davvero iconica ed emozionante), ma allo stesso tempo capiamo che quello NON è lo Space Jockey di Alien (l’originale nell’immagine qui sotto). Infatti dopo la caduta dell’astronave finirà per cercare la Shaw finendo per essere vittima del mega-facehugger.

Questo anche perché…

9) …La navicella è la stessa di Alien, ma non è proprio la stessa!

Il pianeta dove è ambientato parzialmente il primo Alien e interamente Aliens – Scontro Finale è denominato LV-426. La luna dove è ambientata Prometheus è la LV-233, un corpo celeste che probabilmente fa parte dello stesso sistema stellare.

Questo significa che la navicella schiantata che vediamo in Alien non è la stessa che il capitano Janek riesce a distruggere e a far precipitare alla fine di Prometheus, nonostante siano atterrate in posizioni simili. Non dovrebbe essere nemmeno quella che la Dott.ssa Shaw e David stanno pilotando nel finale, e purtroppo non possiamo che aspettare il secondo film per saperne di più.

Ecco in ogni caso il confronto visivo dei fotogrammi di Alien e Prometheus:

Prometheus - Screencaps dal full trailer - Foto 47

10) Lo Xenomorfo finale non è lo Xenomorfo di Alien

Mancano ancora 29 anni ad Alien, e non sappiamo ancora cosa è avvenuto in questo lasso di tempo. Quali nuove mutazioni possono essere avvenute, e come si può essere evoluta la mostruosa razza aliena?

Alla fine di Prometheus vediamo un proto-Xenomorfo squarciare il petto dell’Ingegnere. Come potete vedere NON si tratta dello Xenomorfo di Alien, facendo un rapido confronto visivo:

Ed ecco lo Xenomorfo di Alien:

Che ne pensate del film e quali domande avete ancora in testa irrisolte?

QUI trovate la nostra recensione

QUI gli incassi del primo giorno

Prometheus ha fatto il suo ingresso nelle sale italiane il 14 settembre 2012. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog.

Fonte: SW, SW, SW, SW, SW

Condividi su

128 commenti a “Prometheus – Tutte le risposte, le spiegazioni e i collegamenti con Alien!

  1. Ottima spiegazione soprattutto chiara, penso che aiuterà a capire meglio il film a chi non è una fun della serie. Appena visto il film avevo subito capito che doveva esserci un sequel per i motivi che avete detto voi prima… però ho una domanda: secondo voi nel sequel parleranno anche dei predators? Secondo me dovrebbero riuscire a coniugare alien-ingegneri-predators perchè:
    1) l’universo è lo stesso (avp1 e 2)
    2)i predators hanno civilizzato la Terra ( gli ingegneri creano la vita)
    3)I predators mi sembrano superiori tecnologicamente agli stessi ingegneri quindi penso che sappiano della loro esistenza
    4) e fondamentale!!!! Gli aliens come li conosciamo esistevano già migliaia di anni fà ( vedi avp1) quindi…. conclusione che a me viene logica è che i predators siano coloro che crearono gli stessi ingegneri….
    voi che dite?
    Grazie e saluti!!

  2. alien e predator Sono 2 saghe diverse. purtroppo hanno voluto guadagnarci sopra e sono usciti 2 (dico 2) avp. improponibili e oltraggiosi.
    hanno riscritto la pluriennale storia della saga di alien cercando di collocarci anche la razza aliena dei film predator.
    quindi mi sento in dovere di disredare dalla possibile considerazione i film avp, ricordandoli solo come un brutto sogno.
    prometheus lo considero un buon film, nonostante l’aspra critica sul web, che si può definire prequel alla grandissima saga di alien.
    avrei preferito maggior chiarezza nei collegamenti con il primo film di r.scott ma i film di fantascienza devono essere un pò vaghi per non togliere la magia nello spettatore.

  3. Il film mi è piaciuto molto ma non ho capito bene una cosa, perchè gli Ingegneri vogliono distruggere la terra?

  4. Ragazzi film spettacolare e anche spettacolari le vostre risposte. Comunque quelli posti da francesco sono interessanti quesiti, il più interessante a mio parere quello dei predator che combattono con gli alien sulla terra nel 2000 circa, e da quanto si capisce dal film aliens vs predators i predator combattono contro gli alien da molto più tempo. Comunque ho visto il film stasera, e mi è piaciuto veramente ma veramente tanto!

  5. Fantastico film, ancora meglio dello stesso alien, tocca gli stessi argomenti ma emoziona molto di più, da amante dell’universo di alien posso tranquillamente dire che questo è il film più emozionante, più vivo..spero che
    E avventure della dottoressa continuino

  6. Innanzitutto complimenti a Leotruman per questo curato e impeccabile articolo, utilissimo per orientare chi non conosce questa saga o chi si trova disorientato dal film.
    Io modestamente da buon fan e attento spettatore mi son reso conto di quasi tutti questi fattori a partire dall’inizio, dove viene indicato chiaramente che il pianeta si chiama LV-223 perciò è ovvio che Prometheus non può essere un prequel diretto di Alien.
    Ma nel film non ci sono solo quesiti irrisolti su Alien ma anche sulla creazione e l’esistenza dell’uomo. E la domanda principale su cui vorrei ragionare è proprio quella che fa la dottoressa Shaw alla fine del film: “loro ci hanno creato, ma perché poi hanno cambiato idea e volevano distruggerci?”. Ci ho ragionato un po’ su e mi sono fatto una teoria tutta mia partendo dalle parole di Peter Weyland nel suo monologo verso l’inizio del film.
    Leggete queste parole (tratte da Wikipedia) che parlano della mitologia greca riguardante Prometeo:

    “Zeus, per la stima che riponeva in Prometeo, gli diede l’incarico di forgiare l’uomo che modellò dal fango e che animò con il fuoco divino. Dell’amicizia che provava per gli uomini il titano diede testimonianza fin dalla prima volta che se ne dovette occupare: quando ricevette da Atena e dagli altri dei un numero limitato di “buone qualità”, suo fratello Epimeteo («colui che riflette dopo»), senza pensarci tanto, cominciò a distribuirle agli animali. Prometeo rimediò subito rubando ad Atena uno scrigno in cui erano riposte l’intelligenza e la memoria e le donò agli umani. Zeus in quel momento non era favorevole agli umani, anzi aveva deciso di distruggerli: non approvava la gentilezza di Prometeo per le sue creature e considerava i doni del titano troppo pericolosi, perché gli uomini in questo modo sarebbero diventati sempre più potenti e capaci.”

    A questo punto mi chiedo: non è che l’ingegnere visto all’inizio del film sia Prometeo, ovvero il traditore di Zeus e degli altri Dei? E magari è proprio per questo che gli altri Ingegneri volevano distruggere gli esseri umani, perché spaventati dal troppo potere donato a loro da Prometeo. Ovviamente questa è solo una mia folle ipotesi, ma è basata su un qualcosa di concreto.

  7. Pur con tutti i suoi difetti, il film è affascinante e rimane in testa.
    Per quanto riguarda i predators non credo che verrano inseriti nel secondo film. Quì, con questa nuova saga si sta creando un ponte con Alien, per ripescarne la mitologia, ma sono già state fatte scelte che eliminano dal gioco ciò che abbiamo visto in Alien vs Predator.
    Per Weyland ad esempio, bastava chiamare Lance Enriksen e inventarsi qualcosa per giustificarne il ritorno (vedi trapasso nel suddetto film). Perciò già così Scott e soci hanno preso le distanze da Alien vs Predator.

  8. Salve vorrei portare alla gentile attenzion Giovi88
    si la tua teoria la trovo molto sensata ma ce un dettaglio…si vede che gli ingenieri han seguito passo passo le civiltà umane indicandogli quel sistema quindi erano ben consci dell’ipotetico “dono” di prometeo :-)

  9. Ognuno può interpretare il film e l’intera saga di alien come più gli garba, ma per favore francesco non tirate in ballo avp1 e avp2. Sono dei prodotti cinematografici concepiti col solo scopo di mettere insieme due saghe di grande successo per far cassa; risultato?…due aborti!

  10. L’alien già c’era!!!! Esatto! La teoria secondo la quale il primo xenomorfo è anche un protoxenomorpho è errata. Non è stato creato per la prima volta durante gli avvenimenti di prometheus. Lo dimostra il fatto che quando i protagonisti entrano nella stanza della struttura, trovano un pannello enorme scolpito dove è già raffigurato un alien normale e una REGINA sopra di esso!!!!

  11. QUESTA FRASE DELLA RECENSIONE è ERRATA: Quindi gli Ingegneri non hanno creato volontariamente gli Xenomorfi della saga di Alien, che sono quindi un incidente di percorso dei quali sono rimasti loro stessi vittima (e buona parte della responsabilità è di David!) pERCHé L’alien già c’era!!!! Esatto! La teoria secondo la quale il primo xenomorfo è CREATO PER errore è errata. Non è stato creato per la prima volta durante gli avvenimenti di prometheus. Lo dimostra il fatto che quando i protagonisti entrano nella stanza della struttura, trovano un pannello enorme scolpito dove è già raffigurato un alien normale e una REGINA sopra di esso!!!!

  12. Ecco appena finito di vedere ero molto deluso,anche perché ero dell idea che il film avrebbe dovuto spiegare molto di piú….ma con la notizia che questo è un pre-prequel di alien han fatto bene a farlo così anche se vorrei saperne di piú sulla sostanza nera e in base a quale criterio forma le creature(polipo)

  13. Grazie per aver fugato qualche dubbio che m’era rimasto!
    Comunque film bellissimo, malgrado qualche lacuna nella sceneggiatura! Lacune che forse verranno colmate da un sequel che, da amante della saga di “Alien” da sempre, spero ci sarà al più presto!
    Comunque era da tempo che non vedevo un film di fantascienza così!

  14. Interessante articolo.
    Aggiungo un po di mie riflessioni:

    il liquido nero non è detto che sia stato concepito per essere un’arma. Gli Ingegneri del film potrebbero essere degli scienziati della loro razza (non militari) che creano il liquido nelle piramidi (o lo conservano) e poi lo utilizzano per fare degli esperimenti sulle forme biologiche sparse per l’universo.

    Sostengo anche la tesi che l’Ingegnere della sequenza iniziale sia o un ribelle o l’ultimo della sua razza (gli altri si dileguano con la mega astronave a disco). Quindi lui utilizza il liquido per trasmformare sè stesso nella forma di vita successiva (uomo?).

    Notiamo poi che gli umani arrivano al sistema solare della coltura tramite degli indizi lasciti da molte civiltà antiche. Queste civiltà come sapevano degli Ingegneri? Molto probabilmente questi sono tornati più volte sulla Terra nel passato.
    Perchè poi hanno lasciato degli indizi su dove trovarli? Se fossero stati dei militari non avrebbero mai indicato dove trovare le loro strutture…

    Il fatto che gli Ingegneri vogliano distruggere il genere umano (o tutta la vita sulla terra?) non è confermato da nulla. E’ solo l’interpretazione che dà il comandante alla situazione. Il punto di vista del film infatti è quello degli essere uomini. E sappiamo bene come ragionano… Anche l’Ingegnere che risvegliandosi fa fuori Weyland e Co. non dice una parola e probabilmente chissà che motivi ha per agire così (magari la lingua imparata da David non è perfetta e c’è stato un fraintendimento).

    I biscioni bianchi non erano previsti… infatti sono il risultato del liquido + i lombrichi, specie probabilmente autoctona e basata sul silicio (acido che brucia il casco…).

    Cosa succede allo scienziato a cui viene somministrato il liquido? Forse se non fosse bruciato avrebbe fatto la stessa fine dell’Ingegnere dell’inizio. Cioè si sarebbe disgregato per creare nuova vita (infatti i sintomi sono uguali). Cosa che in realtà ha fatto ma in un altro modo…

    Quindi i biscioni bianchi e il calamaro sono due specie ben distinte.

    Negli anni che mancano prima dell’avventura della Nostromo potrebbero essere successe diverse cose:
    il proto xenomorfo (basato ancora sul carbonio) incontra le bisce di silicio e viene attaccato/le attacca lui e nasce così la razza degli xenomorfi dei successivi Alien.
    Questi prendono quindi possesso delle restanti astronavi degli Ingegneri (usando gli altri Ingegneri in criostasi per riprodursi) e si sparpagliano nella galassia.

    La prima di queste verrà ritrovata dalla Nostromo.

    E la dottoressa Shawn e David? Chissà cosa faranno una volta arrivati dagli Ingegneri… se mai ci arriveranno. D’altronde nessun uomo è mai salito sull’Olimpo… solo semidei.

    E con gli Androidi la mitologia greca come è messa? :)

  15. qui non è una questione di trama o della sua articolazione che è esaustivamente spiegata nell’articolo, ma c’è una serie di problemi nella sceneggiatura nella caratterizzazione dei personaggi nella stessa direzione del film che risulta discontinuo.I comportamenti dei personaggi non sono realistici (naomi rapace si toglie un polipo dalla pancia e non lo dice a nessuno, il comandante della nave combatte contro uno zombie alieno che ammazza due persone e risale sull’astronave come se fosse appena andato a scriver poesie) senza parlare poi della scarsa capacità da parte dello sceneggiatore di dare una personalità a questi personaggi dato che ne possiedono una solo naomi e l’androide.
    Lo space-jobs riferendomi al primo è molto più grande di quanto non si veda nel film

  16. IO SO PERCHE’ GLI INGEGNERI VOLEVANO DISTRUGGERCI
    Ma le avete notate le differenze tra loro e noi?

    Loro sono giganti muscolosi perfettamente definiti, noi piccoli e tracagnotti
    Loro sono glabri, noi ricoperti di soffice pelo (e spesso anche le nostre donne!!!)
    Loro sono bianchicci, noi variopinti e colorati: rosa, giallognoli (i Simpson), neri.

    Ho quindi redatto una complicata proporzione matematica per rendermi conto che:

    ingegneri/aliens = terrestri/teletubbies = silvio/diavoletto della tasmania

    Ma è anche vero che rispetto agli ingegneri per la nostra varietà cromatica diamo luogo anche al rapporto:

    ingegneri/terrestri=terrestri/teletubbies

    …a dire il vero un po’ offensivo per loro!
    poi si sa, da cosa nasce cosa, una birretta di troppo…l’ingegnere torna a casa e si trova il predator architetto che si spupazza la moglie… e giustamente decidono di sterminarci mandandoci gli aliens.
    CMQ QUESTA È SOLO UNA MIA TEORIA, resto sempre aperto al dialogo e ad altri punti di vista! 😉

  17. @francesco
    Premetto che il primo AvP mi è piaciuto mentre il secondo è qualcosa di terribile, ma qui Scott ha creato un Universo tutto nuovo partendo dal primo Alien e lasciando perdere il resto. Anche perché questa saga è andata avanti con Aliens, Alien 3, Alien-La Clonazione e i due crossover già citati. E poi come ha detto bene Big T la dimostrazione che Scott ha lasciato stare gli altri film è che non ha chiamato il grande Lance Enriksen nel ruolo di Peter Weyland.

    @mike
    Ciao, in effetti quelle pitture o graffiti indicano questo ma la stessa mitologia greca dice che Prometeo non era l’unico traditore, infatti suo fratello Epimeteo fu inviato sulla Terra da Zeus per punire la razza umana ma si rifiutò! Comunque io nella recensione ho dato 7,5 a Prometheus parlando di leggera delusione ma quasi quasi me ne sto pentendo, infatti è qualcosa di complesso e più profondo di quanto immaginiamo e siamo tutti qui a discuterne con ipotesi di ogni tipo!

  18. Quindi lo Xenomorfo di Alien è l’evoluzione di una creatura sviluppatasi, nell’ordine: da un’esperimento degli Ingegneri, impiantato in un Uomo che feconda una Donna, che “abortisce” una creatura che poi si impianta in un Ingegnere. Oddio che cosa contorta…
    In ogni caso il film è meraviglioso! L’ho visto ieri in 2D e oggi torno al cinema per vederlo in 3D..

  19. Non si possono più scindere gli universi di alien e predator ormai da 20 anni sono insieme nei videogiochi prima per poi passare ai film… e hanno numerosissimi fun… per cui non si può creare una storia alternativa in contraddizione con l’altra, non è accettabile….
    Finora questo non è avvenuto ma se è come dite voi forse il sequel lo sarà….

  20. A me il film è piaciuto molto e non ho trovato buchi nella trama. Personalmente penso che gli xenomorfi o “alien” non siano stati creati direttamente dagli ingegnieri perchè all’interno della stanza dove trovano quell’enorme scultura monolitica, trovano anche raffigurata una pittura di un essere xenomorfo.. quindi potrebbe benissimo significare che la loro esistenza sia ancor più antecedente o che fosse una razza precedentemente estinta e che la si stesse cercando di ricreare magari appunto come arma biologica, infatti nella scena quando entrano nell’astronave dove gli space jockey conducevano i loro esperimenti, li trovano quasi tutti morti con il petto squarciato, questo significa che in passato doveva essere pieno di xenomorfi.. quindi gli “alien” non si sono evoluti da quell’umanoide “albino” da cui prende vita il proto-alien.. in più dalle immagini olografiche/scatola nera, si vede chiaramente che gli Space jockey o ingenieri stavano scappando da qualcosa, cercando riparo.. da cosa?
    ..lo possiamo intuire facilmente.

  21. ragazzi avete confuso una cosa… il weyland che muore in avp si chiama charles weyland, mentre quello in prometheus si chiama peter weyland….fratelli forse ?
    questo mi fa notare che hanno anche preso in considerazione anche avp 1 e non lo hanno cancellato dalla linea temporale!!!

  22. @Dan
    Interessante ciò che dici. Da cosa scappavano gli ingegneri? Perché in quella pittura c’era uno xenomorfo che somigliava incredibilmente ad Alien? Queste sono altre domande che vanno ad aggiungersi al dibattito su questo film. Io sinceramente credo che Alien, come diceva l’androide nel film del 79′, sia l’ultimo stadio dell’evoluzione, una sorta di creatura perfetta non offuscata dalla moralità. Probabilmente gli ingegneri sono stati sorpresi da un altro tipo di xenomorfi e l’antenato di Alien che si vede alla fine di Prometheus è il primo (anzi il terzo) passo per arrivare alla sua forma definitiva. E a proposito di questo faccio una previsione:
    Scommetto che nella seconda parte di Prometheus il proto-Alien infetterà un Ingegnere nell’astronave (quella usata della dott.ssa Shaw e David per arrivare al pianeta LV-426) e dal suo petto, mentre lui sarà seduto alla console di comando della nave, uscirà la regina Alien che deporrà le uova trovate da Ripley e soci nel film originale. Diciamocelo chiaramente: il finale lo conosciamo già!
    In quanto alle altre domande… beh possiamo fare infinite ipotesi!

  23. ciao a tutti,

    aggiungo anche una incongruenza a mio avviso, la megagalattica strumentazione per operare e svolgere delicati interventi chirurgici perchè quando la usa la dottoressa dice la voce ” solo per uomini” se invece la tipa bionda se lo era messo nella sua cabina per salvaguardarsi ?

    In generale io personalmente odio i film che lasciano tanti, troppi, interrogativi …

    Ciao

  24. Complimenti per la recensione, chiara, approfondita e appassionata.

    Ho visto il film sabato e, quale grandissimo fan di alien che lo attendeva da mesi, confesso di essere uscito dal cinema un po’ perplesso.
    Mi conforta leggere che che anche tu hai svolto i miei stessi ragionamenti per cercare di “unire i puntini” fra Prometheus e Alien(s) ma, a differenza tua, non sono così ottimista circa l’efficacia risolutiva dell'(ipotetico e fortemente auspicato) sequel…speriamo!
    Quanto al film in sè, mi è senz’altro piaciuto. Ma: perché David contagia lo scienziato? Boh. Perchè questi “ingravida” la moglie con un calamaro alieno / mega face-hugger? Boh. Non era più logico se i face-hugger (normali) e gli alien (tradizionali) fossero nati dal contatto di un’altra specie (ragni/insetti etc.) con il liquido nero (analogamente al “cobra” frutto del vermetto+liquido nero) piuttosto che questa improbabile sequela……???

    Siete d’accordo?

  25. scusate nel primo alien quando hanno scoperto il corpo( armatura) dell ingegnere nella nave dicevano che c’ era un buco sul petto dell alieno come se esploso dall’ interno(alien) eppure si vede bene che in prometheus l’ ingegnere si era salvato ed e’ scappato nell intento di uccidere la ragazza come me lo spiegate?
    grazie

  26. ah ho capito scusate penso pero allora gli ingegneri avevano in programma di ucciderci con quella arma( il composto organico)quindi se l alien era un incidente di percorso come volevano sterminarci?

  27. @alex
    Innanzitutto l’Ingegnere con il buco sul petto non ci poteva essere in Prometheus dato che il pianeta non è lo stesso di quello del film di Alien ma solo un suo satellite utilizzato per gli esperimenti e la creazione di armi biologiche di distruzione di massa. Probabilmente questo passaggio ci sarà nel secondo capitolo quando la dott.ssa Shaw e l’androide David raggiungeranno il pianeta natale degli Ingegneri.
    Su come volevano sterminarci e perché beh… bisognerà aspettare il secondo capitolo ma credo che volessero sganciare quella specie di coperchi nel nostro pianeta che, al contatto con l’atmosfera avrebbero sguinzagliato quella specie di fluido nero da dove si sarebbero evoluti quei pericolosissimi vermoni e bestie varie!

  28. Ottima spiegazione. Fa luce su alcuni dubbi che avevo. Ho visto il film ed alcuni dettagli che ricordavano Alien mi erano sfuggiti (troppi gli anni intercorsi). Di mio aggiungo che a confortare l’ipotesi di film costruito anche con impronta religiosa volutamente sfumata (il punto 7) è un dettaglio che è sfuggito a molti…ed a voi: è la scena in cui Noomi Rapace fa una datazione della morte di uno degli ingegneri, datandola “circa 2000 anni fa”; se fate un po’ di conti è più o meno la data della morte di Cristo. Un fine collegamento per chi vuole darsi una spiegazione. Ciò confermerebbe quanto asserito con l’ottimo articolo che ho letto.

  29. Grazie a Leotruman per aver fatto il punto come si deve.
    Vorrei provare ad avanzare una teoria su come intepretare i fatti sula base di quello che sappiamo da “Alien” e da Prometheus”
    Gli ingegneri sono una razza aliena molto antica. Esistono da milioni di anni (come testimonia il fiossile su LV-426) e posseggono una tecnologia avanzatissima, che include la manipolazione della vita tramite l’ingegneria genetica. Essi viaggiano nell’universo, lo esplorano e arrivano addirittura a creare la vita o almeno a creare organismi simili a loro su pianeti abitabili di loro iniziativa, tramite un rito quasi religioso che passa attraverso il loro sacrificio individuale. Gli ingegneri non si limitano a crerare la vita abbandonado poi quei luoghi per sempre. Al contrario essi ne monitorizzano lo sviluppo. Tornano a guardare cosa è successo. Lo testimoniano i reperti sugli incontri avvenuti con gli umani nelle diverse epoche. Sono raffigurati in pitture rupestri vecchie di 35’000 anni cosi come altre di origine sumera risalenti a 7’000 anni fa. Hanno insegnato le lingue primordiali agli umani (indoeuropeo), insomma hanno interagito. Particolarmente ricorrente è il simbolo di uno di loro (un uomo gigantesco) che indica agli umani un astro. Questo è stato intepretato dagli scenziati di Prometheus come un invito a raggiungerli. Ma c’è un problema.: l’astro in questione si rivelerà non essere il loro pianeta di origine, bensì un avamposto militare in cui creano una disgustosa arma biologica di distruzione di massa basata sull’alterazione del DNA. La sostanza nera, fortemente mutagenica. Questo getta ben altra luce sui simboli rinvenuti in diversi luoghi e diverse età della terra. Non si tratta di un invito a raggiungerli. Non è infatti realistico pensare che volessero dire “venite a visitare il nostro fantastico avamposto militare dove costruiamo armi di distruzioniedi massa”. Si tratta invece di un monito: “attenti a coloro che verranno dal posto indicato, verranno per distruggervi. Tutto potrebbe inserirsi abbastanza bene in un contesto come il seguente: gli ingegneri creano la vita, poi ne monitorizzano lo sviluppo arrogandosi il diritto di giudicarne l’evoluzione. Si manifestano, interagiscono e possiamo immaginare che tentino di influenzarla, di indirizzarne l’evoluzione. In questo senso minacciano la neospecie di distruzione futura se determinati parametri non saranno rispettati. Nel caso della terra, dopo molte minacce stavano per arrivare i fatti, non fosse stato per un grave incidente di esposizione all’agente biologico che ha distrutto la luna LV-223. Non sappiamo che cosa abbia spinto gli ingegneri alla decisione estrema. Ad alcuni fan però non è sfuggito il fatto che la missione di distruzione era pianficiata all’incirca 2’000 anni fa. E che cosa abbiamo fatto di male 2’000 fa? Abbiamo fatto un sacco di porcherie, come ne abbiamo fatte prima e dopo quella data, ma c’è una particolarità: l’ avvento e poi la crocifissione di Gesù Cristo. Volendo spingersi molto in là, potremmo ipotizzare che quell’evento abbia rappresentato la goccia che ha fatto traboccare il vaso nei nostri rapporti copn gli ingegneri. Non è poi spingersi troppo là considerando che lo stessto Scott aveva lasciato capire che si era immaginato anche lo scenario di affermare che Gesù Cristo fosse un ignegnere. Naturalmente sono possibili anche scenari in cui parti della loro società crea, mentre altri distruggono, una sorta di disputa filosofica al loro interno sull’opportunità di creare o meno la vita a loro immagine. I Creatori potrebbero averci voluto avvisare della minaccia rappresentata dai “distruttori” nel caso avessero scoperto la terra. Per finire il collegamento con il primo alien. Non è vero che Prometheus mostra l’origine degli xenomorfi. Gli xenomorfi (nella forma di uova e facehugger) erano già presenti sull’astronave degli ingegneri allunata su LV-426 dopo un incidente di esposizione in cui aveva perso la vita il pilota “spacejockey”. Quell’astronave quando è stata ritrovata nel 2122 era li da centinaia di migliaia (se non milioni di anni). Gli ingegneri posseggono la tecnologia della sostanza nera da moltissimo tempo e non l’hanno creata giusto per noi. Non resta che pensare che abbiano portato avanti i loro cicli di creazione seguiti o meno da altri di distruzione anche in molti altri luoghi prima della terra. Per finire: la forma dello xenomorfo dipende dall’organismo infettato dallo “facehugger”. Quelli che escono da un ingegnere sono diversi da quelli usciti da uomini che sono diversi da quello uscito da uno Yautja in AvsP2.
    …non so, che ne dite ?

  30. Ma poi ragazzi,gli ingegneri sono una razza super-avanzata in grado di creare la vita,con tecnologia avanti milioni di anni rispetto alla nostra e poi…per attivare il quadro comandi dell’astronave usano un piffero!?

  31. vi dò due elementi su cui riflettere che da soli spiegano molto…
    primo; gli alien come noi li conosciamo esistevano prima che l’ingegnere morisse dando
    alla luce una creatura simile ad un ALIEN ma non sicuramente quella, inquanto tutti hanno visto il l’effige di una reggina alien nella camera di conservazzione del liquido.
    secondo; il film parla di evoluzione… nel senso che dando per assodato orma il primo fatto cioè
    che gli alien non sono un prodotto sfuggito al controllo degli ingegnieri , ma una forma di vita già esistente, evolutasi fino alla “perfezzione”. è probabile che il liquido nero non sia un arma, ma un super fattore di crescita evoluzionistica che è stato sintetizzato da gli ALIEN catturati che noi tutti conosciamo.
    di conseguenza li bassorilievo per gli ingegneri, potrebbe essere una forma di rispetto o addirittura di adorazione per creature così geneticamente “perfette”,,,,
    e aggiungo un ultimo elemento su cui ponderare, e mi spingo oltre.. avete presente il concetto del “progetto per l’evoluzione dell’umo” visto nell’anime di EVANGELION? forse morire e “rinascere” per mano di un ALIEN è forse un miglioramento verso la “perfezzione” cioè non è forse vero che le creature ALIEN hanno in se il materiale genetico del corpo che li ha ospitati e di conseguenzza ne assumono parte dei tratti della specie tipo i dog ALIEN di alien3 ho l’alien\predator di AVP2 ?
    e quindi il sacrificio dell’ingegnere è un passo verso l’evoluzione e un gesto di FEDE verso gli ALIENS , bevendo il liquido nero (che è un prodotto sintesi degli ALIES) come un ostia consacrata o come il vino\sangue di cristo consacrato..
    p.s.
    ho una teoria più spicciola,,, il punto uno non cambia, il due è che noi siamo stati creti per testare un arma , il liquido nero (che è comunque un prodotto ottenuto dagli aliens) perche gli ingegneri hanno nemici più FORTI!

  32. @Vincent Vega
    La tua prima interpretazione è interessante e suggestiva. Sulla seconda chissà, ci sta, ma bisogna aspettare un conferma dal secondo film

  33. che phrometeus sia il prequel di alien, non v’è dubbio, ma non per questo i futuri (eventuali) phrometeus devono parlare per forza di alien , ma potrebbero rivolgere la loro attenzione verso altri obbiettivi, come il perchè gli ingegneri vogliano dictruggere il genere umano o chi ha creato gli ingegneri, senza trattare degli alien. Secondo voi, esisterebbe un pianeta dove gli alien vivono( una sorta di pianeta d’origine)? gli ingegneri potrebbero averli trovati e portati con se per fare esperimenti?Sono daccordo di alsciar perdere AVP: il primo film è carino , la trama e la spiegazione interessanti, ma non penso che ridley scott abbia voluto prendere in considerazione tale film per fare phrometeus. Infine secondo me l’alieno che viene fuori dal corpo dell’ingegnere alla fine è l’evoluzione del calamaro nel corpo dell’ingegnere , cosi come il calamaro è l’evoluzione del verme nel corpo umano: evoluzione del liquido a seconda che venga a contatto con vermi(cobra) umani(calamro) ingegneri(alien) ; è possibile che il murales nell’astronave sia stato dipinto dagli stessi ingegneri, vedendo cosa succedeva ad impiantare il liquido nero dentro uno di loro, ma ovviamente questa è solo una mia teoria.

  34. il punto e uno questo film potrebbe aprire la strada verso una nuova saga un attimo come dimostrato nel primo alien l’ androide sapeva cosa c’ era nel pianeta il che e strano considerando che l’ astronave prometheus e’ stata distrutta in un satellite e nn sul pianeta natale quindi loro come l’ anno scoperto?

    ma e’ sempre una teoria

  35. Pensieri sparsi:
    – Cosa beve l’ingegnere all’inizio del film? E’ lo stesso liquido dei vasi?
    – Peter Weyland e la Wickers sono davvero morti in quelle stupide maniere??? (Schiacciata da un pretzel gigante, sob!)…e in questo caso, perché far interpretare un vecchio centenario da un attore giovane (Guy Pearce)???

  36. @Dragaan

    L’idea di far interpretare Weyland da Pearce è geniale e innovativa perché paradossalmente è stato assunto più per il ruolo che ha avuto nel virale che per quello della pellicola. Scott aveva bisogno di un attore noto che girasse la conferenza della Ted Talk del 2023… Avevamo dedotto che ci sarebbe stato in Prometheus come quasi centenario, e alla fine è stato così. lasciando da parte il trucco non di certo da Oscar, mi ha divertito molto l’espediente.

    Per la morte della Vickers, mi ha fatto ridere che ha corso per un km in linea retta quando se si spostava di tre metri di lato l’astronave non la schiacciava… idem la Rapace salvata solo da una roccia sporgente… :-)

  37. @vincent vega
    Secondo me hai solo fatto una grande confusione.. o peggio hai visto un’altro film che non era prometheus. Il fatto che gli xenomorfi esistessero prima non esclude proprio niente, e anzi proprio perchè li conoscevano già e conoscevano le loro caratteristiche, li volessero usare come arma. Cosa facevano gli umani in tutti e quattro film di alien? cercavano di catturarli-studiarli e usarli come arma. Perchè gli Space jockey si dovavano comportare diversamente? Non a caso in alien all’inizio si vede che all’interno dell’astronave c’era una stanza dove tenevano centinaia di uova in stasi, le stavano trasportando perchè gli servivano. Se fosse come dici com’è che si vede chiaramente gli space jockey scappare da qualcosa? Se fosse come dici.. com’è che si vede l’ingegnere da cui poi nasce il proto-alien combattere con tutte le sue forze contro il Facehuggerone.Gente va bene tutto va bene raggionare sul film, ma almeno manteniamo le basi su ciò che si vede..

  38. Credo che ci sia un altra possibilità in realtà gli ingegneri sono schiavi degli aliens e fecondano mondi solo per un uso futuro degli aliens.

  39. be anche tu nn e che abbia capito tutto l’ alien e stato creato con quella sostanza tra prometheus e alien ce un arco di 29 anni in quel caso se la ragazza e arrivata sul pianeta degli ingegneri e magari puo aver portato con se la materia organica che ha generato l’ alien sterminato tutti e poi che ne so saranno morti di fame ……..

  40. be anche tu nn e che abbia capito tutto l’ alien e stato creato con quella sostanza tra prometheus e alien ce un arco di 29 anni in quel caso se la ragazza e arrivata sul pianeta degli ingegneri e magari puo aver portato con se la materia organica che ha generato l’ alien sterminato tutti e poi che ne so saranno morti di fame …….. e le uova nn si sono mai schiuse fino all’ arrivo della nave nostromo

  41. @ alex
    No, sbagli perchè quando la nostromo arriva sul pianeta Lv-426 trovano uno Space jockey fossilizzato da moolto tempo.. un tutt’uno con la sedia.. per dire non ti fossilizzi in trent’anni..e poi gli “alien” esistevano già, si vede dal dipinto nella stanza e si vede dal filmato olografico dove gli ingegneri stavano scappando.. (dagli alien) non a caso i “cadaveri” avevano il petto squarciato. Il tutto circa 2000 anni prima dell’arrivo della prometheus.

  42. Domanda: il dottor Holloway, quando l’equipaggio deve tornare in fretta e furia sulla nave visto la tempesta in arrivo e nel frattempo David porta via uno dei contenitori e la Dott Shaw porta via la testa dell’ingegnere, dice:” un’altra tomba”,richiamando le immagini pittoriche viste in Scozia, evidentemente,ma altrattanto evidentemente stà osservando un sarcofago,sopra il quale si nota una sorta di mega rubino verde e una stele,o parete, sulla quale è raffigurato un alien,o quanto meno la creatura che esce dal petto dell’ingegnere nell’ultima scena,o no???
    il che potrebbe spiegare il perchè gli ingegneri,nella ricostruzione olografica,stavano scappando e cosa li ha uccisi…………se notate sembra che l’ing.,nell’ultima scena abbia ,ovviamente,paura del mega face – hugger,ma anche ,idea mia,che lo abbia riconosciuto,come un qualcosa di già visto e da cui era scampato.
    Senza contare che,nella scena dell’atterraggio,si vedono almeno 5 cupole………..dunque 5 astronavi potenziali,miliardi di contenitori con liquido mutante e ing.morti,o mutati o entrambi….mah! vedremo

  43. @ Dan

    l’equipaggio del Nostromo trova il Jockey fossilizzato in quel modo perchè manca l’aria nella sua astronave,ossia in Prometheus grazie al terra – morphing c’è aria respirabile nella cupola e nell’astronave,nella nave del primo Alien,sulla luna Lv-426,evidentemente no,ecco il perchè della mummificazione e fossilizzazione della tuta biomeccanica,non a caso l’equip. del nostromo non toglie mai il casco,e il face hugger che uscendo dall’uovo attaca Ash gli rompe il cristallo frontale
    o almeno credo………..non voglio fare la perte del professorino,ma come fun della serie mi piace confrontarmi con la community! :)

  44. gli ingengneri creano esseri come noi su pianeti abitati. Interagiscono con le loro creature e vogliono che si evolvano in una certa direzione. Se le cose non vanno come volgiono loro peró si incazzano e radono tutto al suolo. Questo tipo di gioco proabilmente lo fanno da centinaia di migliaia di anni qui e là nell’universo. Io il relitto su LV 426 con dentro il,fossile,di space jockey lo interpreterei così. I graffiti con le stelle non possono essere altro che avvertimenti indirizzati all’uomo:, rappresentano il luogo da cui in futuro potrà partire la distruzione se le cose non dovessero andare come intendono loro. Altro che invito. E con noi terrestri non sono rimasti contenti. Esistiamo ancora solo perchè hanno avuto un incidente. Nessuno sà come faccia Janek a sapere che LV 223 è un avamposto militare e che volevano distruggere la terra. Credo siano elementi che hanno introdotto nel film solo per farceli sapere come fatti.

  45. @ capitan roger
    Il jockey è fossile perchè sono passati centinaia di anni (il processo di fossilizzazione di solito richiede centinaia di anni per diventare come la pietra) e visto che lo dicono anche nel film: alien , vuol dire che Ridley ci volesse dare quel messaggio, nello stesso modo in cui noi sulla terra troviamo fossili di dinosauri o ammoniti.. poi ash è l’ufficiale medico.. il “robot” e nn viene attaccato da nessun facehugger.

  46. @ Dan
    ok ,passi per Ash,errore mio,che però è limitato al nome del componente dell’equipaggio attaccato dal face hugger(mi ricordavo che l’ufficiale medico era un robot),però la tua spiegazione non mi convince,se non altro perchè non coincide con i riferimenti temporali tra i film,e le righe sopra non parlano di centinaia di anni tra i vari episodi………… a meno che “Ridley” non stravolga tutto con il prossimo film;inoltre nel primo Alien fanno delle supposizioni sull’accaduto,non hanno ne danno certezze,ergo potresti avere ragione,te ne do atto,però mi sembra improbabile…….in ogni caso non è granchè importante,piuttosto è interessante la ricostruzione di Rico,mi trova d’accordo,semplice,forse ovvia ma credibile.
    Piuttosto che ne pensi del murales raffigurante ,io credo ,l’alien o una sorta di precursore dell’alien che conosciamo,ti sei fatto un’idea? nella tomba,se in effetti è una tomba,cosa è sepolto secondo te??

  47. La mia teoria:gli ingegneri sono l’evoluzione naturale degli umani,che dopo milioni di anni e a causa di molte guerre si sono quasi estinti,così hanno creato un liquido nero,un acceleratore evoluzionale,che se ingerito direttamente provoca un aumento vertiginoso del metabolismo e,quindi la conseguente disgregazione molecolare(come Charlie che dopo averlo assunto per un attimo prende le sembianze di un ingegnere prima di iniziare a morire).Dopo aver trovato un pianeta simile al loro e con la stessa atmosfera,la Terra,partono con il loro progetto:dare una nuova chance alla loro razza(che poi sarebbe anche la nostra) ed uno di loro si sicrifica bevendo il liquido e scomponendo il suo dna,si lascia cadere in acqua e così facendo fa in modo che la vita riparta da zero e si diffonda in tutto il mondo(vedi prima scena del film).Poi di tanto in tanto ritornano sulla Terra per monitorare il proprio esperimento,ci insegnano il linguaggio e dicono di rigare dritto indicandoci il pianeta dove nascondono il pericoloso liquido minacciandoci di usarlo per punirci di una nostra cattiva condotta;ma ovviamente la natura è testarda e noi cominciamo a farci guerra e ad autodistruggerci.Pur essendo pronti a cancellare la razza umana,poco più di 2000 anni fà decidono di darci un’ultima possibilità costruendo un androide neonato su base organica in grado di crescere come un normale umano,col compito di convincere l’uomo a comportarsi bene,vivere in pace rivelando che qualcuno da lassù ci osserva e ci giudica,fù chiamato Gesù.Sappiamo tutti com’è finita e,dopo la sua presunta morte,l’androide si risveglia e comunica agli ingegneri che per l’uomo non c’è speranza,così loro si preparano a raggiungere la Terra con le astronavi cariche di liquido da riversare nei mari e nei fiumi della Terra così che tutti gli esseri viventi,bevendola,sarebbero morti e avrebbero fatto ripartire il progetto da capo.Ma ci fù un imprevisto,il liquido a contatto con l’atmosfera a base di silicio di quel pianeta fà prendere all’evoluzione un’altra strada,quella degli aliens,che sterminarono gli ingegneri al di fuori delle astronavi,gli altri che xó non avevano la capacità di manovrare la nave disegnarono le pareti raffigurando le creature che li sterminarono prima di morire,l ‘unico sopravvisuto fù l’ingegnere che precedentemente si mise nella capsula del criosonno ed essere poi svegliato per il suo turno di pilotaggio,totalmente ignaro del problema Aliens,per questo quando si è svegliato 2000 anni dopo,stupito della nostra presenza lì,ha iniziato ad uccidere tutti,d’altronde l’ordine era uccidere tutti gli esseri umani.
    Spero che vi soddisfi la mia teoria e pregherei Ridley,semmai la usasse per il suo prossimo film,di devolvermi parte dei diritti d’autore,grazie!

  48. @ Capitan roger
    No non hai capito, quello che intendo io è questo:
    Non è detto che Lv-426 sia per forza il pianeta natale degli Ingegneri, è un pianeta come potrebbe essere la terra, marte o nettuno.. forse appartiene allo stesso sistema non si sà, si presume ma di certo c’è che lì si trova un’astronave Space jockey.. Il fatto che in Alien stessero seguendo un segnale s.o.s era solo una copertura, per giustificare la deviazione di rotta verso casa. Il vero scopo del nostromo era andare a recuperare materiale alieno, una missione segreta di cui solo Ash ne era a conoscenza e programmato per quello.. quindi nn bisogna trovare per forza un collegamento diretto tra LV-426 e Lv-233 per cui dev’essere accaduto tutto in tren’anni. Quanto al resto ho trovato quasi tutte le riflessioni valide ed interessanti e per quel che riguarda la pittura, non saprei protrebbe significare qualsiasi cosa..

  49. @ Bad Dad: Scusami, ma la tua teoria mi sembra alquanto confusa. Pensare di creare una nuova razza spappolandosi in un fiume alieno non sembra una scelta molto scientifica, ma una cosa lasciata molto al caso. Oltretutto Scott dichiara che il pianeta nel prologo non sarebbe nemmeno la Terra.
    Anche a livello di comunicazione, indicare il pianeta LV223, lo vedo più come un invito, una sorta di rito di passaggio: “Quando sarete pronti, raggiungeteci!”. Ritengo che se qualcuno, che dovrebbe essere estremamente evoluto, ti indica qualcosa vuole attirare la tua attenzione su di esso in maniera non pericolosa, altrimenti ci sono altri codici più efficaci. Per esempio, noi mettiamo il teschio per indicare un pericolo, mica un omino che indica, no?
    Il discorso di osservare una razza in evoluzione e giudicarla inadeguata (perché ti rompono il “Big Jim”, peraltro), va benissimo. Però la Terra non è stata sempre popolata dall’Homo Sapiens che esiste da appena 200.000 anni (…e per gran parte di questo tempo non è che abbia fatto granché oltre a spulciarsi). Le varie razze terrestri sono ben diversificate a livello di DNA e da un solo ceppo, quello dll’Ingegnere, non è che possono nascere rettili, mammiferi, celenterati, ecc… e inoltre temo che un tempo di soli 50.000/100.000 anni per giudicare l’evoluzione di una specie non è molto.
    Prometheus si è rivelato, a sorpresa probabilmente, un film che non fornisce risposte (in questo caso ad un altro film) ma bensì unicamente domande. E domande importanti, peraltro: da dove veniamo, dove andiamo, perché siamo qui… dubito che verranno date risposte anche coi prossimi progetti. Vedremo!

  50. Non ricordo chi di voi lo ha detto, ma anche io sto cominciando a pensare che il gigante presente nelle varie pitture stesse indicando il pianeta LV-223 come avvertimento, o minaccia, verso la razza umana.
    Nel senso se fate qualcosa di sbagliato torneremo in forze da questo pianeta e vi sotterriamo a forza di bombe biologiche, oppure attenzione che gli altri giganti sono schierati contro di me e presto invieranno una nave spaziale per distruggervi. Nel secondo caso la mia ipotesi, ovvero che l’Ingegnere presente nel prologo del film fosse veramente Prometeo, resterebbe ancora valida.

  51. @ Giovi 88 …boh, continuo a sostenere che un dito puntato non rappresenta una minaccia. Se chiedi un’indicazione per strada e uno ti indica la direzione, non pensi ti stia minacciando, no? Nelle pitture rupestri non vi era niente che facesse pensare ad una minaccia, tanto che gli archeologi hanno appunto pensato ad un invito. Poi decidiamoci: o gli ingegneri portano la vita, o la distruggono…non sono mica dei politici italiani 😉

  52. @ Dragan
    il fatto ė che il dito puntato indica LV 223 che non ė il pianeta natale degli ingeneri bensì un avamposto militare usato per creare la sostanza nera. E non si invita la gente a visitare i propri siti di produzione di armi di distruzione di massa. In altre parole LV 223 non ė un posto piacevole o pacifico. Ė un luogo minaccioso.
    @ Dan
    Lv 426 non ė altro che una luna disabitata dove ė precipitata l’astronave di un igegnere moltissimo tempo prima dell’arrivo del nostromo. In Aliens ( alien 2) lv 426 è stato terraformato e ci hanno costruito una colonia umana poi sterminata dagli xenomorfi. Se fosse stato il pianeta natale degli ingegneri i coloni se ne sarebbero accorti, credo.

  53. Io avanzo una nuova teoria su lv 223:questo è realmente il pianeta d’origine degli ingegneri,solo che dopo migliaia di anni passati a prosciugare ogni tipo di risorsa naturale ed a inquinare pesantemente l’aria,questo è diventato inospitale e l’atmosfera si è alterata chimicamente rendendolo ormai invivibile,così gli ingegneri si spostano su chissà quale altro pianeta,mentre alcuni dei loro scienziati rimangono su lv 223 per mettere a punto un liquido di loro invenzione con il quale colonizzare la galassia,decidono di continuare a studiarlo,quindi,su lv 223 proprio per la sua peeicolosità.
    Le pitture rupestri ritrovate sulla Terra risalenti a molte migliaia di anni fà raffigurano così sì un ingegnere che indica il suo pianeta di origine,ma quando ancora quello era un posto vivibile e abitato da loro.
    Cosa dite,è credibile?

  54. @Rico
    è quello che sostengo io e mi trovi pienamente d’accordo..
    ho scritto che era un pianeta perchè nella recensione del blog sta scritto così:
    “Il pianeta dove è ambientato parzialmente il primo Alien e interamente Aliens – Scontro Finale è denominato LV-426. La luna dove è ambientata Prometheus è la LV-233, un corpo celeste che probabilmente fa parte dello stesso sistema stellare.”
    Non ci deve essere per forza, a tutti i costi, un collegamento diretto tra i due film, prometheus e l’inizio di alien, perchè tutto debba essere ridotto necessariamente in quell’arco di tempo..
    infatti per me nn c’è.

  55. @Dragaan
    Beh ma non inviti una persona a casa tua per ammazzarla giusto? :-)
    A meno che tu non sia un nemico della razza umana, o forse gli Ingegneri erano amici e poi hanno cambiato atteggiamento nei nostri confronti. Ma allora perché indicare un avamposto militare? Magari forse è proprio da questo avamposto che è nata la razza umana, o meglio la sostanza che l’Ingegnere ingerisce nel prologo. In ogni caso LV-223 non è il pianeta natale degli Ingegneri, il film Alien parla chiaro e alla fine di Prometheus l’androide David dice di sapere dove si trova il loro pianeta.

    Aggiungo una cosa al mio commento precedente (ore 16:10): nel primo caso a cui facevo riferimento, ossia al cambio dell’atteggiamento degli Ingegneri nei nostri confronti, è molto indicativa la datazione fatta dalla dott.ssa Shaw sull’impianto che costruisce queste pericolosissime armi di distruzioni di massa.
    Si parlava di circa 2000 anni fa e qui ripropongo l’idea folle di Scott, e se Gesù fosse veramente (idea assurda, lo so) un Ingegnere o comunque collegato a loro?

  56. Colgo l’occasione di questa discussione per portare all’attenzione di chi è interessato a sviscerare la trama affondo questa immagine del set:
    http://imageshack.us/a/img703/6391/1zc1dep.jpg

    Se guardate attentamente non cè solo un bassorilievo dello xenomorfo al centro…ma ai lati in basso cè pure un umano o ingegnere con tanto di facehugger che sta per saltargli addosso…e se guardate bene cè anche un uovo schiuso.
    Sotto a questo bassorilievo cè un contenitore con un liquido verde che non viene toccato.
    La mia supposizione è questa: o tutte le armi a bordo (i vasi con il liquido nero) sono dei ‘test’ o comunque vari tipi di arma e quella li sotto è l’arma definitiva da loro creata messa li in disparte perchè la + potente…o quello è un ritrovamento da parte degli ingegneri dal quale hanno creato varie armi (il liquido nei vasi).

  57. Il film è tecnicamente perfetto ed è una goduria per la maestosità delle scene all’aperto e la finezza del montaggio, tuttavia mi vorrei soffermare sulle emozioni provate. Come detto da qualcuno in precedenza riprende odissea nello spazio (come se Ridley volesse inchinarsi, non alla schettino naturalmente, al film capostipite della fantascienza) e poi ci sono un’infinità di collegamenti ad altri film o telefilm da spazio 1999 sino a i mitici gipponi di una serie tv di terza categoria inglese che da bambino volevo comprare dal tabacchino… erano i mitici anni 70. Ci sono andato con il desiderio di capire chi fosse lo space jockey con la stessa curiosità che mi fece ai tempi andare a vedere il ritorno dello jedi per vedere il volto di darth vader. Ridley ti svela l’arcano togliendoti la fame più grossa: CHI c+zzo c’era in quel casco da elefantino? Il resto del film è secondario ed è accademia come l’ultima scena della regina degli alien che esce dallo space… cosa che si poteva capire già dal primo alien, anche se gli space con il foro in panza dovrebbero esser 2 :). Lo space di prometheus non lo vedo tonico nel trottare fino al relitto dell’astronave madre e sedersi davanti al pistolone con lo stomaco forato

  58. Prima di tutto,sappiamo bene chi è l ideatore della trama.il nostro caro :lindelof..colui che ha letteralmente preso per i fondelli mezzo mondo con LOST…il signor mille domande e nessuna risposta. A mio parere un gran visionario,ma soprattutto un furbacchione. IO ho passato ore a cercare con gli amici di dare risposta agli infiniti misteri di lost. Non è servito a nulla,perchè non c’erano riposte. Per cui aspetterò il prossimo film che spero sia molto meno filosofico e piu concreto.L ideale a mio avviso sarebbe una via di mezzo tra il primo Alien,pirno di misteri e paure ed il secondo,un vero concentrato di azione e adrenalina. Cmq un interassante discussione la vostra.

  59. Senza andare a scomodare gli dei. Non credo che gli architetti desiderassero distruggere gli umani. E’ probabile che noi fossimo semplicemente le loro “cavie da laboratorio”, e che la distruzione della terra (poi scampata) fosse l’ esperimento finale per dimostrare la potenza della loro arma di distruzione di massa. Il fatto che l’ architetto risvegliato spezzi in due gli umani a vista non mi sembra dettato da nient’ altro che dallo sprezzo per questa razza “inferiore”

  60. Ma gli Ingegneri erano tutti lì su LV-233? Non credo. Tutti gli altri quindi, una volta accortisi che la missione di distruggere la terra era fallita, perchè non ne hanno organizzata un’altra in 2000 anni di tempo?

  61. Adesso non ricordo, ma stasera torno a vedere il film, ma il fatto che LV223 sia un avamposto militare viene detto da chi? …e che il fluido sia un’arma da cosa si deduce?
    La piramide, derivante dalla sceneggiatura originale del film del 79, secondo me ha più l’aspetto di un tempio religioso più che di un laboratorio, che dovrebbe avere dei sistemi di sicurezza atti ad evitare incidenti di percorso.

  62. @Dragaan
    Ovviamente non è che lo sappiamo con certezza, ma il fatto che LV-223 sia un avamposto militare è stato ipotizzato dal capitano della nave Janek e poi confermato dall’androide David quando dice di conoscere dove si trova il vero pianeta natale degli Ingegneri. E il fluido è un arma perché i protagonisti vedono che fuoriesce quando viene alterata l’atmosfera (per via dell’ingresso degli esseri umani) e la stiva della nave degli Ingegneri ne è piena…

  63. scusate ma…in alien vs predator raul bova dice che i predators cacciano gli alien da milioni di anni…….e com’e possibile cio’ visto che l’alien praticamente e’ nato dopo che raul bova dice cio’???? alien vs predator e’ ambientato nel 2004……e prometheus parte con la nascita dello xenomorfo dopo il 2091… mi capite??? questa pagina e’ molto utile alle domande che si hanno quando si guarda il film ma sapevo che qualcosa non quadrava….

  64. temo che l’assunto che gli ingegneri non volessero creare uno xenomorfo o che comunque vi sia casualità o ignoranza degli stessi relativamente alla sua esistenza/fattezze, sia sconfessato dalla brevissima sequenza (all’incirca al 40 minuto) in cui si vede chiaramente una raffigurazione di uno xenomorfo, molto simile all’Alien originale, in un pannello. per altro sembra rappresentato come una divinità. ..
    questa circostanza credo incida profondamente su buona parte delle teorie in proposito.

    sulle capacità/volontà di creare un sistema di coerenze in capo a Lindelof, ho decisamente dei dubbi…al momento direi che questo impianto narrativo è stato …accellerato…. semplicemente dalla fretta.

  65. Ancora a farvi domande sui collegamenti con Alien vs. Predator? Ma secondo voi Scott ha preso minimamente in considerazione l’esistenza di quei film? Ovviamente no, e ci mancherebbe pure!

  66. Io mi sono chiesto per quale motivo David decide di far ingerire a Holloway il liquido nero, ma non ho trovato nessuna spiegazione veramente convincente; qualcuno mi può suggerire qualche idea?

  67. Riporto una mia rappresentazione.
    1) Gli ingegneri e lo xenomofo sono in contatto, anzi in equilibrio sono uno parte dell’altro. Lo xenomorfo non è un’arma di distruzione di massa ma è componente, “utilizzato” per lo scatto evolutivo dell’uomo. In altre parole gli ingegneri continuano nella loro opera di inseminazione terrestre. A riprova di questa teoria stà il fatto incontestabile che la razza xenomorfo non può prosperare senza ospite, deve pertanto con esso raggiungere un equilibrio.

  68. Per MarcoC: Non condivido l’ultimo schema Ingegnere + face-hugger = xenomorfo, non lo condivido perché nel primo film lo xenomorfo deriva da uomo+face-hugger=xenomorfo, la qual cosa riporta alla mia teorie precedente; lo xenomorfo non è una arma di distruzione di massa, ma un nuovo gradino evolutivo simbiotico e in equilibrio in antico degli ingegneri, successivamente degli uomini.
    per Walter: l’unica spiegazione plausibile è che David fa il doppio gioco, nel senso che lavora per il suo padrone ma anche per un’altro padrone, forse la “Compagnia” del primo film?

  69. Beh, io dico che il film poteva esser fatto meglio, come in molti altri casi, tanta carne al fuoco non sfruttata al meglio! Insomma, mi spiegate perchè alcuni personaggi si comportano nella maniera più stupida? Perchè se perdendoti in una grotta ti metti a girare a caso, e se incontri “la prima forma di vita aliena” che assomiglia guarda caso ad un pericolosissimo cobra, ti viene in mente di accarezzarlo? Perchè il tizio a cui in teoria si è squagliata la faccia al contatto con l’acido, raggiunge la Prometheus con superpoteri da incredibile Hulk, e peraltro con la faccia al suo posto, aggredendo tutti senza motivo? Perchè se vedi che hai dei girini negli occhi non dici niente a nessuno, uscendotene a zonzo per il pianeta invece di farti curare? Perchè David che è un robot sorride di gusto quando si siede al posto di comando della navicella aliena? Perchè un vecchio ultacentenario vede 2 foto di pitture rupestri come ce ne sono tante altre, e si decide a stanziare non so quanti milioni di dollari per viaggiare anni luce nello spazio a caso?…. per carità, il film preso per quello che è non è male, ma dobbiamo finirla di farci propinare sti polpettoni divisi in 400 capitoli solo per una questione economica di guadagno! Io mi aspettavo un prequel… non il pre pre pre prequel di Alien! Poi trovo azzeccata la Rapace, che un pò mi ricorda la Sigourney come fattezze. Boccio quasi tutti gli altri, compresa Charlize, che io adoro ma che non ci azzecca niente in sto film… sembrava rimasta sul set di Biancaneve! La trama è presto fatta, noi che non ci facciamo mai i fatti nostri andiamo a ficcare il naso dove non dobbiamo, muore della gente, l’eroina riesce a scappare evitando un disastro per la terra… fine! Come partono i titoli di coda un unico rimpianto… i miei 8 euro circa in meno nel portafogli, non credo che mi farò abbindolare facilmente da un suo continuo prossimamente… un’altra cosa, come si fa a citare avp parlando della saga di Alien? Povero povero Ridley… era meglio se giravi qualcos’altro!!!

  70. @Gnicolan
    Quello che dici su Alien ha un senso e per certi versi la penso come te. Ti devo correggere però su una cosa: guarda che la “Compagnia” del primo film è proprio la Weyland Corporation, ovvero la compagnia fondata da Peter Weyland, il padrone di David.

    @Walter
    Una spiegazione esatta non c’è, credo semplicemente che il tutto sia dovuto alla curiosità di David. Infatti un attimo prima di mischiare il liquido nero con il drink preparato per Holloway, l’androide chiede allo scienziato “fino a che punto arriveresti per trovare le risposte che cerchi?” e lo scienziato risponde “farei qualsiasi cosa”. Dopo questa risposta David “corregge” il drink con il liquido nero semplicemente perché è curioso di vedere cosa accade e perché Holloway è disposto a tutto come ha appena detto. Inoltre David è un androide che lavora solo per Peter Weyland e non gli importa della sorte degli altri membri dell’equipaggio, e in diverse scene emerge un certo disprezzo nei confronti degli esseri umani.

  71. Ciao a tutti la mia teoria è semplice:Gli alien sono esperimenti sfuggiti di mano agli ingegneri 2000 anni fa dopo anni di cattività degli stessi xenomorphi..Gli ingegneri secondo il mio parere non avevano nessuna intenzione di sterminare gli umani e manco ci consideravano più ma il loro intento era quello di sfuggire al loro triste destino che li vedeva sopraffatti dagli xenomorphi(la reazione assassina dell ingegnere risvegliato dagli umani,l’ ha avuta per eliminare possibili involucri per gli alien),una nave” ingegnere”riuscì a scappare sul proprio pianeta natale portando con sè qualche xenomorpho nascosto nell’astronave e da qui parte la contaminazione del pianeta natale che non è altro che il pianeta del primo alien dove la dott.ssa shaw atterra trovando devastazione e desolazione e lasciando un messaggio SOS per la NOSTROMO..non escludo coinvolgimenti futuri di predator con altre storie parallele. P.S.nelle scritture iniziali l’alieno indica un sistema con 6 pianeti non per forza l’avamposto.

  72. mi correggo: la dott..ssa shawn secondo me arriva sul pianeta natale e trova si desolazione per via dell’arrivo di alien sul territorio ma ancora strutture conservate abbastanza bene dopo 2 millenni e sempre secondo il mio umile parere(qui faccio un azzardo)dopo aver trovato risposte sulla nostra creazione e su quella degli zeno soccomberà sotto le grinfie di quest’ultimi e amen morta lì e se lo merita dopo aver mandato ad uccidersi il capitano che si fa le robot(anch essa ancora viva sul pianeta avamposto per via della sua ”non appetibilità” per gli aliens rimasti in zona e tuttavia stranamente nascosti in prometheus o forse addirittura estinti dopo 2 millenni nel deserto.Nel frattempo su un altro pianeta del sistema solare chiamato LV-426 c è questa astronave che doveva rintrare al paese natale invece è precipitata lì per via dell’ infestazione xeno,lanciando il messaggio di soccorso che verrà captato dalla nostromo.La cosa che non capisco è perchè questi ingegneri si sono ibernati per 2000 anni e soprattutto avevano un timer o aspettavano di essere risvegliati da noi???? su quest ultima opzione non capisco il collegamento con le scritture che ci invitano ad andare là..a fare che? a salvarli? erano pure preveggenti?qualcuno mi delucidi thanks

  73. L unica idea logica che mi viene in mente riguardo al piano degli ingegneri di sterminare la razza umana,da loro creata,è di appropriarsi della terra.Ambiente adatto alla loro vita. Forse perchè il loro pianeta è diventato invivibile per cause varie che mi sfuggono…. poi ovviamente cè da capire quale sia il rapporto tra ingegneri e xenomorphi. Una teoria potrebbe essere che gli xeno siano i progenitori degli stessi ingegneri,da qui l enorme scultura di un alien che si intravede nel film. Oppure che ne erano sottomessi e si siano ribellati. Una cosa allucinante è che gli ingegneri non abbiano armi sofisticate per distruggere gli alien. invece di un film,ben ci stava una serie tv,che avrei apprezzato davvero parecchio.ciao a tutti..

  74. x furioz: non credo che gli alien siano così intelligenti da sottomettere gli ingegneri..Credo che le incisioni riguardanti gli alien siano state fatte come segno di grandezza da parte degli ingegneri capaci di creare vita e orgogliosi delle loro creature che però si ribellarono.Riguardo il conquistare il pianeta terra non lo so..se questo liquido nero fa così tanti danni su perchè sgancarlo sulla terra e renderla pericolosa e invivibile? credo che la teoria di david l’androide sia sbagliata e che loro volessero soltanto scappare dal pianeta avamposto per tornare su quello natale

  75. Trovo gli ingegneri di un livello nettamente superiore rispetto a noi umani, ai predators oppure aliens. Fatto sta che tra questi gli aliens hanno bisogno di ospiti per replicarsi. Tralasciando il fatto collegato alla duplicazione particolarmente discutibile degli aliens appare comunque plausibile che gli ingegneri ne siano i creatori. Trovo improbabile che una razza così evoluta faccia esperimenti che sfuggano di mano o abiti pianeti morenti, vista la possibilità infinita che hanno di colonizzare altri mondi, o il nostro all’aalba dei tempi. Altro aspetto interessante è che i xenomorfi non sembrano avere un pianeta di origine, mentre noi si e i predators si. L’universo di Scott appare dominato dagli ingegneri

  76. Ciao a tutti,
    ci terrei a sottolineare un elemento che già molti hanno preso in considerazione… la discrepanza tra la fossilizzazione dello Space Jockey ritrovato nel 2122 dalla Nostromo e breve lasso di tempo con i fatti avvenuti con il film Prometheus. Non mi convince il discorso atmosferico come qualcuno ipotizzava. Sarebbe triste dover correggere un punto fermo della trama da più di 30 anni (1979!), per accomodare questi nuovi sviluppi, non credete? rivedendo però la scena del ritrovamento dello Space Jockey o Ingegnere sull’LV426, si potrebbe pensare che invece che fossilizzato fosse stato inbozzolato proprio alla console di comando?

  77. Avendo un pò di dimestichezza con la struttura dei sistemi solari per via della mia passione per l’asronomia ho una certezza: LV-426 non è solo un altro corpo celeste come è stato giustamente sottolineato dall’ottimo recensore ma fa parte di uno di quelli più remoti nel medesimo sistema. Quindi è totalmente più freddo e insidioso di quello visto in Prometheus. Cosa infatti rispettata dallo stesso Scott e che ci fa capire il perché dei diversi livelli di proliferazione di forme di vita. La mia teoria comunque sia, diciamo tanto per parlarne, è la seguente: le navi dei bio ingegneri possono essere centinaia di migliaia sparse in vari angoli dell’universo (non dimenticatevi mai la scena dell’immensa mappa stellare) il che vuol dire centinaia di migliaia di probabilità di sviluppare specie e sottospecie tutte diverse fra loro (lo spazio e il tempo me lo tolgo dalla testa…è relativo!) con altrettante probabilità in esse (per alcune, anche in minima parte ma pur sempre rilevanti) di generare incidenti di percorso che avrebbero generato variabili di forma e colore dei cosiddetti “Xenomorph”. PS Per rispetto a Stan Winston e Kevin Peter Hall (un ragazzone alto più di due metri che interpretò sia l’Alien nel primo di Scott che il Predator nel film di Shwarzenegger) Predator per me è e rimarrà una dimensione a parte dove le due razze aliene non si sono mai incontrate. La speculazione…nemica della cultura, alleata solo del vile dio danaro! (forse capisco perché Zeus sotto sotto voleva sterminarci). 😉

  78. Io invece sono abbastanza sicuro che la protagonista di Prometheus Elizabeth Shaw, dopo aver distrutto in qualche modo il pianeta degli architetti cercherà di scappare usando una delle loro astronavi e indossando una loro armatura, ma per qualche ragione verrà infettata e cosciente di portare in grembo un feto di alien, deciderà di schiantarsi sul pianeta LV-426 e morire.
    Questo mi sembra il finale più ovvio per il seguito di Prometheus, ma anche il meno pensato.

  79. Allora il Blu Ray darà molte risposte alle domande inevase dal film. A parte il fatto che le risposte dovrebbero trovarsi al cinema non sul Blu successivo, l’universo di Alien appare sempre più complesso e intrigante

  80. Tutte teorie tutte interessanti e suggestive. Ma nessuna ha colto il vero particolare che Scott intendeva trasmetterci: Mussolini, probabilmente già esistente millenni prima, era riuscito con le sue cazzate a convincere anche gli Ingegneri, tanto che loro prima acconsentono di piazzare il suo testone nella sala dell’astronave e poi decidono di distruggere il genere umano che ha partorito il fascimo.

  81. ottimo articolo….gran film…niente di paragonabile,ovviamente ad Alien…forse valeva la pena fare un vero prequel ,pensare ce ne sia un’altro(mi sembra la forzatura di voler arrivare a 7 film per superare star wars) lasci aun pò di amaro in bocca(a me)si ha già praticamente tutto svelato,lo aspetterò e lo vedrò solo per arrivare alla scena che si rivede in Alien all’inizio del film….apprezzato molto l’uso parsimonioso di effetti speciali,il minimo sindacale e per questo gran elogio a Scott!

  82. mi resta un quesito:se alla fine si vede come ci avviciniamo all’alien classico(nasce sfondando il torace dell’ospite) perchè all’inizio nella nave scoprono gli ingegneri che scappano?perchè il biologo e il geologo trovano una montagna di cadaveri di ingegneri di cui uno con il torace sfondato dall’interno?

  83. Mah io resto della mia teoria. Poi sapevate che LV 223 è anche l’abbreviazione in uso per “Leviticus 22:3” ( antico testamento)? Provate a leggere il versetto che vi corrisponde e tutto sarà più chiaro. In fondo lo stesso Scott aveva accarezzato l’idea di fare pensare che Gesù fosse un emissario degli ingegneri. Gli ingegneri hanno fatto l’uomo, lo hanno monitorato, lo hanno minacciato ( le incisioni) poi lo hanno voluto distruggere perchè 2000 anni fa abbiamo disobbedito iù del dovuto….e che ne pensate?

  84. Per Rico:
    Può essere, ma allora perchè Gesù e magari non Maometto, o Mose. Non convince, l’interpretazione religiosa poco si sposa con le scene un po’ truculente della nascita degli Alien. Non esistono buoni o cattivi, gli Ingegneri appaiono in fondo creatori, umani, ma creatori. L’unico momento poco chiaro è la reazione dell’ingegnere svegliato nella sala di pilotaggio dell’astronave che stacca la testa all’androide etc etc. Altro aspetto poco chiaro è il subitaneo desiderio omicida che prende chi contaminato, desiderio e atteggiamenti veramente inspiegabili se non dal desiderio di mandare per le lunghe il film. In altre parole chi compie azioni violente non si comprende perché lo faccia, comportamento totalmente diverso dagli Aliens – scontro finale che avevano utilizzato gli umani della colonia come serbatoio replicativo.

  85. Compliemnti per la recensione che merita molta più attenzione del film stesso. Ho trovato irritante la assoluta stupidità dei protagonisti. Mi spiego con qualche esempio, come si scopre che c’è l’aria all’interno astronave, si tolgono tutti il casco, senza pensare che ci possano essere qualche micororganismo sconosciuto (siamo su un pianeta ineslporato) che possa contamnarli. Sempre icomponenti dell’equipaggio toccano qualsiasi cosa sconosciuta che si trova a portat di mano senza prendere alcuna precauzione, fino a fare le coccole ad una specie di “cobra”. L’esperto geologo che manovra le sonde per fare lamappa del posto dove si trovano e che all’inizio indica ladirezioneda prendere e poi quello che non riesce a leggere il suo “TomTom” e si perde, mentre gli altri pure andando di fretta trovano immediatamente l’uscita. Charlie sa di essere contagiato e lo tiene nascosto a tutti compreso ad Elizabeth, anzi trova il modo contagiarla nella maniera più completa. La scena finale è straordinaria con le due soporavissute che, come nella milgiore tradizione di Wile Coyote, corrono longitudinalmente alla traettoria di caduta dell’astronave, quando basterebbe spostarsi di lato . Questi sono solo alcuni esempi, ma tutto il film è zeppo di comportamenti stupidi e assurdi. Per quanto possa essere intrigante la spiegazione che ho trovato qui, rimane un film assolutamente pessimo. Inoltre c’è una particolare che non ho capito. Per quale fenomeno David riesce a vedere i “fantasmi degli ingegneri?

  86. In realtà gli ingegneri sono degli “operatori” di controllo sull’evoluzione avanzatissima, nel loro esteso universo. Lasciar capire la ragione per cui si debbano trasferire “competenze” organiche da un corpo ad un altro è stato il difficile compito di Scott (umano) regista, a noi, scolari ed immaginari sognatori. Le possibilità di interpretazione sono tutte valide…

  87. Questa discussione è molti interessante, però secondo me rimangono fuori degli aspetti MOLTO interessanti:
    i due membri dell’equipaggio che devono rimanere la notte nella struttira aliena ritrovano UNA MONTAGNA di ‘ingegneri’ con la pancia aperta, proprio come nel classico film alien

    Quindi c’è qualcosa che non torna se si suppone che l’alien visto alla fine sia il precursore di tutti gli alien futuri, dato che altrimenti non ci sarebbero dovuti trovare gli ingegneri con la pancia aperta dall’interno…

  88. A me semrbra che il proto xenomorfo sia in realtà semplicemente una regina madre ancora piccola, la quale ha poi creato le uova. Resta il problema che quella non è la stessa nave, e probabilmente nemmeno lo stesso pianeta, a meno che non sia stato ridenominato.

  89. quoto quello che dice fabrizio, perchè tanti ingegneri morti e poi perchè david vede gli ologrammi??

  90. Sono daccordo con la riflessione @maxvnt, ho trovato il comportamento dell’equipaggio della Prometheus davvero puerile e poco credibile, una missione da miliardi di dollari e scelgono un gruppo di tali imbecilli? Aggiungo alle cose inverosimili: la Shaw dopo essere stata sedata e dopo un intervento operatorio così invasivo corre e salta come Rambo a destra e sinistra e affronta alieni come se nulla fosse.
    La fantascienza per sua natura deve essere visionaria ma al contempo deve risultare credibile nella sceneggiatura e nei personaggi, e Prometheus non lo è.

  91. premetto che ho lett solo la prima metà della discussione perchè si parla tanto di un elemento che stranamente mi è sfuggito o mi è passato di mente. Il fantomatico rilievo graffito o disegno raffigurante l’alien, io non lo ricordo proprio 😀 non potendo tornare al cinema c’è una possibilità qualsiasi di vederlo online?

  92. Recensione interessante che mi ha riportato alla mente particolari di film che non vedevo da tempo.

    Per me è un ottimo film, a mio avviso non ci sono incongruenza ne errori. Sulle incongruenza sollevate da altri:
    – La capsula di intervento chirurgico automatizzata era settata per uomini e solo quelli perché era destinata (cosi come la cabina di salvataggio) al vecchio finanziatore della spedizione. Infatti la figlia non era il tipo da volere quel tipo di lusso (atteggiamento e aspetto militaresco, senza fronzoli o altro, anche quando si tratta di sesso). Il fatto che la capsula avesse disattivato il sistema per curare donne la dice lunga sull’amore del padre nei confronti della figlia (e anche nell’ologramma di presentazione chiama David la cosa più vicina ad un figlio che abbia mai avuto.
    – David avvelena l’archeologo per testare il liquido ritrovato, probabilmente ha idee sue su cosa si cela la sotto e l’archeologo si dimostra tutt’altro che simpatico nei confronti di David (che soffre dell’affermazione del suo padrone “gli manca un anima”, quindi ha sviluppato qualcosa di vicino al pensiero e ai sentimenti umani)
    – L’ingegnere non si fa curare per due motivi: farsi curare vorrebbe dire essere escluso dalle grandi rivelazioni che potrebbero trovare sul pianeta (ha dedicato al vita a questo), inoltre il comandante della spedizione non sembra essergli cosi amichevole (e infatti non si sbagliava, non ci pensa due volte ad arrostirlo a dovere)
    – I geologi dispersi sono dispersi per il semplice motivo che uno dei due (che sembra essere il dominante del gruppo) è un tossico, che si fa durante e forse anche prima della spedizione. Il fatto che decidano di toccare il verme/serpente è una scelta stupida, non da poco ma rientra propio in questo: una delle tante sciocchezze che un uomo commette. La caratterizzazione credo sia perfetta, lo stesso scienziato che tenta di toccare la serpe/xenomorfo è uno che cerca di fare amicizia, a stringere rapporti, insomma, uno che si fida.
    – Sui caschi tolti, credo sia un espediente narrativo, una forzatura, ok, ma tutto il film dentro a quei caschi avrebbe lasciato molto a desiderare.
    – Un miliardario con soldi da buttare agli ultimi giorni della sua vita decide di buttare un bel po’ di moneta per avere una possibilità di continuare a godersi i suoi soldi… perché vi sembra cosi strano? Ormai hai finito le opzioni, scommetti il tutto per tutto, che hai da perdere?
    – Non è solo DAvid a vedere gli ologrammi, li attiva DAvid ma li vedono tutti (infatti hanno paura di essere investiti dagli ingegneri in corsa)

    La tomba trovata dentro la nave… quello è il mistero dei misteri, ma bisogna attendere il DVD, so già da forum americani che ci sono state parti tagliate, anche sostanziose, quindi vediamo cosa salta fuori a riguardo.

    Sul film in se. Perché indicare agli uomini quei pianeti? Forse perché vengono da li (fra l’altro viene indicato un pianeta in particolare oppure un gruppo di pianeti?), ovvero ad indicare le proprie origini, magari non si aspettavano che gli uomini fossero stati in grado di arrivarci un giorno e infondo è chiaro che era progettato un altro incontro con gli uomini 2000 anni fa. Bella l’idea espressa su secondo la quale dall’ultimo arrivo sulla terra degli ingegneri qualcosa possa essere andato storto (ma di contro, come faceva notare qualcuno, in duemila anni qualcuno di loro non poteva sistemare la cosa?). Inoltre, se vuoi tenere d’occhio qualcuno gli stai addosso, di certo non lo vai a trovare ogni 35000 anni…
    La butto lì, più che due scuole di pensiero fra gli ingegneri, io preferirei una terza razza aliena, una razza tutto sommato amichevole all’uomo, più del creatore che poi si disinteressa della sua creazione (come si capisce dalle parole di Scott, questi colonizzano una gran quantità di pianeti con il proprio DNA). Un visitatore amichevole (magari fino ad un certo punto) che ci ha avvicinato, magari per soddisfare bisogni personali, ma che ci ha dato informazioni sui creatori (magari un altra razza umana creata dagli stessi ingegneri, ma con fattezze più simili alle loro). Impossibile dirlo, ma concordo con chi dice che non puoi indicare un posto dicendo “se mi fai incacchiare ti faccio arrivare fino a qui”, che senso ha? Le pitture non fanno di certo apparire la cosa come spiacevole, quindi non è stato comunicata in termini di minaccia.

    Credo che la scultura a forma di teschio sul pianeta invece sia successiva alle pittura sul pianeta terra e sia servito a contrassegnare il pianeta come pericoloso anche per le razze create dagli ingegneri (probabilmente intendono il teschio come segnale di morte universale per le loro creazioni). Quindi qualcosa è andato storto e non vi si poteva porre rimedio?

    Sul fatto che gli alien e gli ingegneri (ma perché non architetti o avvocati? Facciamo razzismo sui titoli di studio? :) ) siano in simbiosi concorde, in effetti non solo non si vede un esemplare di sesso femminile degli ingegneri, ma anche le loro statue mantengono fattezza maschili. Che gli ingegneri siano una mutazione degli alien (gli alien mutano parecchio a secondo di quale razza contaminano), che discendano quindi dagli alieni ma che abbiano continuativamente bisogno di loro per perpetrare la propria razza? Da questo punto di vista si capirebbe lo scarso rispetto per la vita che hanno queste creatura, anche per la loro personale esistenza come individuo (purché sacrificata ai fini dell’evoluzione o per salvaguardare la specie). Forse il fatto di sacrificarsi è insito nella loro società, cultura e religione (che sono magari un tutt’uno inesplicabile), quindi sacrificarsi per generare nuova vita è all’ordine del giorno e deve essere accettato, anzi, è insito nella loro natura.
    Questo spiega la rabbia dell’ingegnere quando gli viene rivolta la richiesta da parte di David per il suo padrone.
    Ma non solo, spiega anche la regina alien (regina, femmina, tutti gli ingegneri maschi, da non dimenticare) venerata come dio. Seguendo questa teoria, perché allora scappano all’inizio da qualcosa? Probabilmente, hanno perso il controllo degli alien, ma, sempre seguendo questa teoria, hanno perso il controllo di un ceppo particolare, magari che si involuto piuttosto che evoluto, e soccombere ad una di queste creature vuol dire non evolvere la vita ma bensì cadere in un qualche vicolo cieco evolutivo. Faccio queste ipotesi perché il protagonista del prologo è il DNA, forse più dello stesso ingegnere che si sacrifica.

    Piccola nota, solo la reazione dell’ingegnere mi pare sproposita alla fine del film. Si incazza ne più ne meno come farebbe un uomo, esattamente alla stessa maniera (altro che divinità…), non dico che non ci sta, ma gli ha dato tratti profondamente umani.

    Scusate per il lungo post…

  93. il problema di questo film non è la regia , e neppure le scenografie è la sceneggiatura : una delle peggiori mai viste in vita mia e considerando i 2 sceneggiatori che l’hanno partorita non c’è da stupirsene . mi consolo solo a sapere che Scott aveva in mente una fesseria ben peggiore tirando in ballo la religione cattolica ….. già immagino le reazioni della Chiesa in italia uguali all’accoglienza del Codice da Vinci .

  94. la cosa che mi chiedo è però: quando entrano nella stanza con “il faccione” il dott Holloway rimane a fissare una “scultura” murale (che a mio avviso sembra raffigurare una matriarca) davanti ad una specie di scrigno con conficcato (o semplicemente dal quale fuoriesce) qualcosa che sembrerebbe la nuca di un alien (la forma è molto simile) o qualcos’altro.
    sapreste trovare qualche informazione al riguardo? sto morendo dalla curiosità!!!

  95. PS secondo me gli ingegneri hanno cambiato idea e vogliono ucciderci (immagino) per il puro “divertimento” di fare “Dio”;cioè:
    ci hanno creato (quasi sicuramente) e sono stati felici di questo (probabilmente).in 5 miliardi di anni hanno “ampliato” la loro bramosia di creare vita (o sono rimasti affascinati dalla loro capacità di poter creare un essere PERFETTO come ripete più volte Ash nel primo alien) e vogliono “sacrificarci” per continuare le loro “ricerche” come alla fine facciamo noi con i topi di laboratorio.
    aspetto con ansia il sequel

  96. Premetto che per me è un film grandioso: puro intrattenimento ai massimi livelli; soprattutto al cinema in 3D (la miglior resa 3d che mi sia capitato di vedere).

    Il bassorilievo metallico notato da “Buondottore” è sicuramente un Alien fatto e finito. Gli Ingegneri sapevano esattamente cosa fossero gli xenomorfi e come funziona il loro coclo vitale omicida (li avranno creati loro, no?!).

  97. Sul perchè invece gli ingegneri fossero lì, alcuni morti ma altri in criostasi (volontaria?), armati di micidiali armi biologiche, c’è da discuterne.
    Potrebbe essere una sorta di “precauzione”: se gli esseri creati negli altri mondi diventano così avanzati da viaggiare nello spazio e raggiungere il sistema indicato nelle mappe sulle pitture rupestri, potrebbero anche essere una minaccia? Bene quindi, venite in pace, vi valutiamo e se non ci piacete neanche un po’ vi cancelliamo.

    E come ci si presenta al cospetto dell’Ingengnere? Armati , con una ragazza che grida e sputa insulti, con un suo simile che la colpisce e la mette a terra, con un androide che chiede la vita eterna per il suo superbo padrone. Io non avrei avuto la prontezza di ingegno e di riflessi per capire che questa razza non vale poi un gran chè, ma l’ingegnere dopo un sonnellino di migliaia di anni sì e reagisce di conseguenza: uccide subito il più pericoloso (l’andoide) e poi a seguire.

  98. il problema é che ormai anche la fantascienza é stata battuta in lungo e in largo e per quanto un film possa essere pure ben fatto difficile é mettere d accordo tutti (tanto più un pubblico cosi esigente come tutti quelli come me che di alien e sequel ne hanno fatto una malattia),secondo me questo va inteso come un progetto a parte ,che poi ci sia presente la specie da noi prediletta o forse una variazione ( e non tanto l origine della specie come spesso si ipotizza)
    o almeno cosi mi auguro,in quanto se pur molti li possano pure schifare i due AVP in cui dei nostri animaletti si fa un grande utilizzo (ovviamente) ma essendo ambientati moooolto prima dei fatti del prometheus é chiaro che la specie aliena é esistente da molto prima .
    Un altro storico collegamento lo si trova su Predator 2 con quel teschio sull’ astronave e allora anche volendo creare un ipotetico prequel bisogna secondo me tener conto di tutto ,oppure se ne fregano e van per la loro strada tanto di buchi in fondo in fondo cene sono fin troppi pure sugli alien vari.
    Ora fermo restando che si tratti per me di film che guarderei e riguarderei all infinito,ma mi sono sempre chiesto…e non capisco se sono il solo……..ma sti alien …..mangiare mai?perché passi pure la crescita moolto accelerata e il meccanismo di riproduzione che necessita di un ospite che ne determina la peculiarità dello sviluppo in fase adulta ,ma si sa che catturano le prede e li usano come ospite ma non si é mai visto un alieno mangiare !!!!! e che io sappia ogni forma di vita per crescere e soprattutto per vivere necessita di nutrirsi in qualche modo.
    Inoltre ,Ash l androide del primo alien sembra sapere bene cosa va cercando su quel pianeta e in fondo il tema portante di tutti e 4 i film é quello di entrare in possesso della creatura a scopo militare (il che francamente in un futuro in cui si viaggia nello spazio non sò come possa essere cosi importante da giustificare le perdite di uomini e di denaro soprattutto da parte dell impresa)e questo secondo me potrebbe essere una domanda cui dare una risposta

  99. come darti torto quando ci sono invece state molte scene di umani assaliti dagli “ufo” proprio durante i loro momenti più intimi con la carta igienica e, d’altro canto, non una sola scena a parti invertite !?!

  100. Gli ingegneri lavorano per gli aliens,portano dna nei mondi per creare cibo dove poi portare la razza alien.
    I robot sanno molte cose perche’ anche loro sono devoti agli alien, il robot di alien dice che sono una razza perfetta e il robot di prometheus dice che per creare bisogna prima distruggere.
    La nave spaziale sembra una chiesa con affreschi sui muri che sono tipo dei per gli ingegneri.

  101. Infatti in un affresco c’e un alien che distrugge un uomo….forse gli ingegneri sono uomini resi superiori dagli alien

  102. Ecco la spiegazione a mio parere più plausibile della trama di fondo del film:
    1
    – Prometeo, nel mito greco, è un Titano ribelle, dà vita al genere umano e viene punito da Zeus in conseguenza del suo troppo amore verso gli uomini.
    – L’ingegnere all’inizio del film è evidentemente Prometeo. Si separa dai suoi simili, non si sa se cacciato o meno (cosa però importante per il punto 2) e, con la sua morte, fonda il genere umano.
    2
    Gesù è un essere inviato dagli Ingegneri con il probabile compito di educare il genere umano.
    Su questo punto sono possibili due interpretazioni, a seconda di come si consideri la condizione dell’Ingegnere Prometeo (cacciato o meno):
    a) Se l’Ingegnere-Prometeo era stato cacciato/esiliato sulla Terra dalla sua specie, allora l’invio di Gesù sarebbe un tentativo di instaurare un dialogo con una specie ad uno stato evolutivo inferiore, nata contro la loro volontà, che però probabilmente ritengono possa essere educata e quindi risparmiata. Dato che però saremmo figli di un ribelle, il tentativo diplomatico fallisce: gli uomini crocifiggono Gesù, il loro ambasciatore. Risentiti per questo, decidono di cambiare approccio e di distruggere il genere umano.
    b)Se l’Ingegnere-Prometeo era stato lasciato di proposito sulla Terra affinchè, con la sua morte, desse vita ad una nuova specie, allora l’invio di Gesù sarebbe un semplice tentativo di educare spiritualmente una specie inferiore ritenuta però probabilmente matura per ricevere un insegnamento superiore. Anche in questo caso l’uccisione di Gesù-educatore li spinge a ripudiare la razza umana, questa volta considerata un esperimento fallito, con la conseguente decisione di eliminarla.

    Concludendo:
    Questi due punti spiegano a mio parere chiaramente, sia l’immagine del crocifisso nel Tempio sia, soprattutto, la reazione violenta dell’Ingegnere risvegliato che tenta immediatamente di partire e completare la missione cui quella astronave era adibita: la distruzione della specie umana.

    Inoltre, in questa prospettiva, l’incidente che ha portato alla morte degli Ingegneri nella loro astronave, sebbene negativo in sè sarebbe, per la razza umana, un evento provvidenziale, in quanto impedisce agli Ingegneri, almeno temporaneamente, la distruzione della specie umana.

  103. Incongruenze:
    Ho notato una serie di incongruenze – giusto per un confronto e una verifica.
    Quando l’astronave viene distrutta e rovina, rotolando al suolo si suppone che la testa di David venga sbalzata via anzichè ritrovarsi nella stessa posizione.
    Come fà la dottoressa ferita (ha avuto un cesareo 1 ora prima, ha già corso e saltato come un’eptatleta) a portarsi il corpo di David + testa dalla sala piloti alla porta di uscita?
    Come ha fatto a rientrare sull’astronave che era verosimilmente “chiusa” essendo in decollo.
    Come fa con l’ausilio della sola testa di David (unico a conoscere i sistemi di pilotaggio del veicolo alieno) a pilotare e far decollare la nuova astronave?

  104. Sulla testa che non rotola ok, hai ragione (si può pensare che dopo il rotolamento sia finita di nuovo allo stesso posto (poco plausibile) oppure che la nave avesse un sistema gravitazionale interno che ha limitato l’urto, infondo anche l’ingegnere ne esce illeso), per il resto, la protagonista si è fatta di antidolorifici e magari anche di stimolanti, inoltre è stata curata con medicine non odierne, ma ultra evolute di un era futura, è plausibile pensare che ci sia stato un sviluppo elevato dei cicatrizzanti e compagnia bella. Per guidare l’astronave, che problema c’è? Il droide gli avrà spiegato come fare, oppure prima lo ha messo un po’ in sesto (altrimenti a che pro portarsi dietro anche il corpo?). Per finire, la nave è rovinata al suolo, è molto probabile che si siano aperte delle fessure o come si vede quando fa uscire il corpo del droide, un intero boccaporto.

  105. Due considerazioni:
    1) Non credo alla tesi della distruzione del genere umano, troppo banale, come troppo banale la tesi di Gesù. In nome di quale principio una razza profondamente intelligente può desiderare e pertanto programmare la nostra distruzione ed inoltre distruggerci come? infestandoci con una razza che può sopravvivere solo in equilibrio con un ospite che consente la replicazione? Improponibile, o comunque, l’eventuale infestazione, se programmata ha solo un aspetto sperimentale, cioè, modificando geneticamente una razza, quella umana, che geneticamente è uguale agli ingegneri. In altre parole potremmo essere di fronte alle solite sperimentazioni scientifiche che anche noi facciamo con scimmie antropomorfe. Ciò che sfugge in realtà è il fine: una razza superiore? un essere perfetto?
    2) La violenza dell’ingegnere è veramente inspiegabile. Da un inizio epico si passa ad una violenza del tutto gratuita e contro individui sostanzialmente inermi. La razza degli ingegneri perde in questa fase tutto il fascino che invece acquista all’inizio del film.
    Il film mi è molto piaciuto, ma la necessità di collegare la storia alla successiva, e la necessità di riproporre temi antichi ne determina un progressivo scadere nella banalità. Alla fine il diacono non è poi così alieno visto il patrimonio genetico che porta, gli ingegneri non sono poi così alieni per lo stesso motivo, gli umani appaiono più alieni degli alieni

  106. Ipotesi ulteriore:
    La sostanza nera è un catalizzatore, potenzia le caratteristiche del trasformato, ma le potenzia secondo, appunto, le caratteriostiche del trasformato. Il compagno della Shaw non sviluppa nel processo di trasformazione caratteristiche violente, anzi chiede la morte pur di salvare i compagni, si sacrifica per gli altri, l’altro tenta invece una carneficina, peraltro del tutto immotivata, torna alla prometheus per uccide gli ex compagni, violenza pura e ingiustificata, male assoluto potremmo definirlo. Quindi, per concludere la sostanza nera appare come un mezzo per scatenare sul pianeta terra una sorta di giudizio universale, al fine di purificare la razza e generare un homo superior.

  107. Ebbene finalmente ho rivisto il film in blu-ray e soprattutto ho visto le famose scene tagliate/alternative. Intanto confermo i rumor che circolavano qualche mese fa, ovvero che Prometheus con queste scene sarebbe stato nettamente migliore di quello che abbiamo visto al cinema qualche mese fa. Magari non sarebbe stato comunque un capolavoro, ma di sicuro non si sarebbe parlato di delusione o flop. La cosa che stupisce è che sono state tagliate 3/4 scene fondamentali come il dialogo tra David e l’Ingegnere, un inizio più esteso, un finale alternativo nettamente migliore (si scopre che il pianeta degli Ingegneri si chiama “Paradiso”), e tanto altro ancora.
    Tutte queste scene tagliate compresa la conferenza di un giovane P.Weyland al Ted, non fanno che rafforzare la mia tesi che avevo azzardato qualche mese fa:
    Quell’Ingegnere che vediamo all’inizio del film è a mio avviso Prometeo, e quella tazza con cui si suicida non rappresenta altro che il “fuoco”, ossia l’intelligenza che il Titano (in disaccordo con gli Dei) dona agli umani. Il perché poi gli ingegneri decidano di distruggerci è abbastanza chiaro proprio per quello che ho appena detto, ed è confermato dalla scena tagliata del dialogo tra David, l’Ingegnere superstite e P.Weyland. Infatti P.Weyland parla all’Ingegnere e dice che lui ha creato David, ovvero ha creato la vita, e in quanto creatore merita di vivere in eterno come una Divinità. È dopo queste precise parole che l’Ingegnere sbrocca e fa fuori tutti, e non è dunque una reazione immotivata. Ed è qui che viene mostrato il perché del cambiamento dell’atteggiamento degli Ingegneri nei nostri confronti: la mostra intelligenza, che ci distingue dai mostriciattoli creati in laboratorio e ci ha portato fino al punto di poter creare (e togliere) la vita, potere assoluto che però è riservato solo agli Ingegneri. Ora non so se gli Ingegneri agiscano per conto di qualcuno (di sicuro non per Alien che è una mutazione) ma sembra che loro rappresentino il potere assoluto nell’Universo. E chi sfida questo potere, manifestando intelligenza e addirittura la capacità di creare la vita, deve essere distrutto.

  108. alcune considerazioni , Alien disolito nelle precedenti pellicole , sviluppa non si sa bene come una regina (forse è il primo che evolve a stadio di regina per perpetuare la specie)che depone le uova embrione, gli embrioni che vengono trasferiti nell organismo ospite hanno la capacità di assimilarne alcune caratteristiche proprio forse perché devono adattarsi ad organismi diversi , infatti quando l’ ospite è umano ne ereditano alcuni connotati mentre quando è un Predator ne ereditano altri , nel caso di prometeo nel finale evidentemente ereditano le caratteristiche dell’ ingegnere , che anche se viene detto che il suo DNA è umano , di fatto no appare esserlo per le caratteristiche somatiche assenza di peli , colore della pelle e dimensioni , probabilmente esso ha una parte di DNA comune a quello umano come noi lo abbiamo con i Neanderthal ,inoltre c’ è un problema di datazione , se l’ uomo è derivato dal primo ingegnere auto distrutto , non ha avuto modo ne di apprendere la lingua , ne di ricordare un costellazione, in secondo luogo il pianeta dove si compone il primo ingegnere appare come un pianeta sterile dove la vita deve ancora manifestarsi anche se ne possiede probabilmente le condizioni fondamentali per il supporto della stessa , cio che il primo ingegnere lascia in eredita al pianeta e solamente il suo DNA che ovviamente non può in quella fase generare direttamente l’ uomo. Se come detto ci sono spezzoni tagliati forse da questi si puo capire meglio la dinamica dell evoluzione , il fatto infatti che al C14 l’ingegnere decapitato risalga a 200 anni prima , non coincide con la generazione del primo uomo , ma coinciderebbe col la vita d iGesù che pero non era assolutamente un ingegnere almeno per come è descritto dalla storia , carnagione semita , quindi non bianca , barbuto e con lunghi capelli , di corporatura normale se non esile etc.I titani , sono nella mitologia greca i predecessori degli Dei generati da Urano e Gea ( madre terra ) , Crono che ne diveta il capo è poi il padre di Zeus , e prometeo è uno dei suo fratelli come anche atlante , i Titani sono raccontati i come i giganti dell era pre Olimpica , è nota la storia che Urano per paura di essere spodestato da uno dei suoi figli come gli era stato predetto , sistematicamente ingoiava tutti i figli che Rea ( sua moglie gli dava) fino a quando poi Rea con un sotterfugio gli nasconde la nascita di Zeus che infatti lo spodesterà , e dopo una lunga guerra caccerà tutti i titani nel Tartaro . quindi i riferimenti alla mitologia greca sono superficiali e imprecisi anche se la stessa mitologia non è coerente ed ha molte versioni, comunque anche qui , gli ingegneri non potrebbero avere dato questo ricordo , agli umano se sono intervenuti solo nella prima generazione dell’ uomo milioni di anni fa. sarebbe interessante vedere nel prossimo film come si svilupperà la storia certo che le incongruenze da sanare per adattarsi ai vari fil di Alien sono parecchie come anche quando alien appare essere presente sulla terra in epoca Maya nella piramide antartica…

  109. non ci siamo dimeticati anche di un altro fatto importante ? perchè tutti gli ingenieri sono morti ? e da cosa stavano scappando ? Già dopo poco la scoperta del sito veniamo a conoscenza del fatto che degli xenomorphi, erano già presenti sul pianeta, visto la presenza di corpi di ingenieri col torace squarciato. Ma allora che senso avrebbe tutto ciò ? Non credo che lo xenomorfo-delfino possa in qualche modo essere simile hai sui predecessori e tanto meno ai suoi discendenti, penso sia una spece apparte. Perchè anche se uscito dall’ingeniere non credo abbia lo stesso tipo di genitrice, però su questo non saprei nemmeno se quelli usciti precedentemente dagli ingenieri si possano affiancare alla figura dello xenomorfo che conosciamo o meno. Poi se pensiamo di trovare la rappresenazione dello xenomorfo su un muro nella camera con il testone in quella posa… Non vi ricorda vagamente un disegno di Leonardo Da Vinci ? Quindi nell’antichità l’uomo rappresentava più frequentemente con pitture o altro, immagini di caccia, o di dei, riprendendo ciò che ho detto poco prima escluderei la caccia che quindi questi siano una razza superiore e più vecchia, e non abbiano nulla da condividere con i loro successori (probabilmente geneticamente mutati, visto che quel liquido è stato sintetizzato in qualche modo da essi)… Beh tutto sommato il film è stato piacevole, solo che ha fatto più confusione e creato più domande…

  110. Secondo me c’è stato disaccordo fra gli ingegneri: quelli che stavano “scappando” in realtà stavano tentando di impedire a quelli congelati di partire con il carico di liquido nero verso la terra.

    Credo che Alien nasca accidentalmente dalla mutazione dei vermetti indigeni del pianeta a contatto con il liquido nero. Restano comunque un mistero il bassorilievo e quella specie di grosso smeraldo conficcato nella pietra (?) presenti nella stanza con il faccione, dove, secondo me, il liquido nero veniva prodotto, per poi essere stivato nell’altra parte della nave dove c’era la cabina di comando.

    Sono d’accordo con l’ipotesi di portare sulla terra il liquido per dare uno “scossone” all’evoluzione piuttosto che per distruggere il genere umano. Sempre nell’ottica “cavie da laboratorio” però…

  111. Aggiungo questo post un po’ in ritardo……ho fatto alcune considerazion ed il film mi è molto chiaro ad eccezione del bassorilievo!! Secondo me è necessario fare alcune valutazioni e considerare alcune peculiarità di alien come possiamo imparare dai film del passato!! Ho pensato che il liquido nero che manifesta queste capacità così “mutagene” possa derivare per qualche motivo dagli “alien”. In effetti quando nasce un alien, si adatta e si modifica a seconda del corpo ospite!! Ricordiamo che l’alieno che nasce dal petto dell’ingegnere ha caratteristiche di alien così come dell’ingegnere stesso!! Come non considerare l’alien nato dal predator (anche io aborro avp) che ha la bocca che mantiene le caratteristiche dell’uno e dell’altro!! Quindi immagino che per qualche motivo questi ingegneri hanno trovato, studiando gli alien, la capacità di estrarre o sintetizzare il iquido nero che genera mutazioni!! Chiaramente per loro è stata una scoperta epocale, tanto da immortalare su un bassorilievo la fonte di tanta potenza genetica!! A supportare questa mia ipotesi il fatto che, quando i due malcapitati bloccati nell’astronave incontrano il verme modificato, al momento del taglio del vermone, il “sangue” (il mitico acido molecolare di alien) corrode il casco dell’altro astronauta, mettendo in evidenza la fortissima correlazione tra il liquido nero ed alien!!
    Voi che cosa ne pensate???

  112. Tutte opinioni davvero interessanti e plausibili.
    Quasi tutte però si basano su un concetto fondamentale: gli ingegneri/predators/aliens (a seconda di chi ha creato per prima la razza, sempre se qualcuno lo abbia fatto) hanno ideato un’arma di distruzione di massa. Credo che questo, concettualmente, sia plausibile. Ma se allarghiamo gli orizonti e usciamo un pò fuori da Prometeus e dalla saga di aliens, per rientrare nella psicologia di chi ha fatto i film: perchè distruggere il tutto con degli esseri sicuramente in continua evoluzione e fatalmente letali anche per i creatori stessi? Dove sta dunque la netta differenza di intelligenza tra noi e gli ‘alieni’? Un errore del genere potremmo farlo noi, ma esseri capaci di terraformare pianeti, non credo. Come seconda teoria, affiancandola a quella suscritta, perchè affidarsi alla biologia per distruzioni di massa, addirittura una biologia non tanto stabile visto che gli ingegneri ne erano già a conoscenza degli eventi fatali (ritornando un po a prometeus) e non alla tecnologia che utilizzano gli ipotetici ‘motori’ delle navi stellari??? Se non ricordo male all’inizio del film (prometeus) si parla della distanza del pianeta, era qualcosa come 3 x 10 alla 27° (non sono sicuro, anzi). Ora ipotizzando uno distanza del genere, raggiungibile in poco piu di 2 anni, credo che il tutto possa essere possibile solo se si sviluppi un’energia parecchio ‘pesante’, dunque le navi spaziali sono basate su una tecnologia abbastanza avanzata. Andando al sodo, voi non credete possibile creare un proiettile dalle dimensioni di un’auto capace di sviluppare quell’energia ed essere lanciato dritto al nucleo di un sole? Ciò non provocherebbe la distruzione di un intero sistema solare? (A mio parere si risparmierebbe anche abbastanza tempo, che far morire la gente mangiata da creature via via sempre piu evolute).
    Detto questo, non credo che il motivo del tutto sia un’arma di distruzione di massa.
    Forse semplicemente che alla fine rimane l’incertezza di chi abbia creato prima la razza di cui si voglia iniziare un esempio. Magari questo perchè il DNA è stato modellato dall’evoluzione, ma non creato da un’essere intelligente.
    Forse anche in questo c’è un po di realtà, magari indipendentemente dallo spazio e dal tempo tutte le creature viventi sono state create da un unico essere.
    Chi lo sà!
    Ps. scusate per il ritardo, ma ho visto il film solo ora e, rimastoci abbastanza stupefatto dal suo coinvolgimento, mi sento in obbligo di condividere la mia opinione, maturata anche leggendo i vostri commenti ;).

  113. Ciao Blaky, leggo con interesse le tue considerazioni. Io non so se gli ingegneri avessero la volontà di distruggere e fare tabula rasa sulla Terra, oppure se volessero solo sperimentare nuove combinazioni genetiche che comunque avrebbero distrutto la vita così come la conosciamo sul nostro pianeta!!! Del resto l’andamento del film fa intendere che noi siamo solo un’esperimento degli ingegneri e forse a i loro occhi malriuscito, tanto da pensare di cancellarci!!! La soluzione del proiettile è carina, ma anche dal punto di vista degli ingegneri sicuramente inattuabile, certamente non da un punto di vista tecnico, ma pratico!! Non dimenticare che loro necessitano di “terreni di coltura” dove sperimentare…..la distruzione del sole porterebbe alla distruzione di tutto il sistema solare in modo irreversibile!!! E’ come se un biologo che fa colture cellulari, invece di buttare le singole colture ormai utilizzate, distruggesse tutto il laboratorio ogni volta……non credi??!!
    Un saluto
    Alessio

  114. Ciao, scusate per il ritardo…anche se il sequel del prequel (prometheus 2) uscirà a Marzo del 2016 e quindi sn ancora in tempo di discutere con voi sull’argomento in quanto bisogna aspettare ancora tanto per il prossimo film. Personalmente ho letto tutti,e dico TUTTI i commenti di questa pagina in quanto ho visto il film da qualche giorno e sn rimasto con alcuni interrogativi anche io. Premetto ( a mia figura di mer..) che ho visto il film a 2 anni dall’uscita perchè (ripeto a mia figura di M)e nonostante sn abbastanza fan di tutta la serie (compreso predator e AvP) non sapevo che era un film collegato alla serie Alien nonostante il trailer (che non me lo faceva intuire) mi stuzzicava l’idea di guardare il film…Tutte le vostre ipotesi sugli interrogativi sembrano approvabili e anche il continuo del film secondo molti di voi è probabile; sta di fatto che volevo chiarire alcune cose, ma ne elencherò solo una: Vero che scott ha dichiarato di volerci impastare anche quel che riguarda Gesù, ma non deve essere per forza (come dite in molti parlando di Gesù) un uomo barbuto e dalla pelle umana in quanto il film non dovrebbe svelare la verà discendenza dell’essere umano ma solo far appassionare il pubblico in quanto il film è di fantascienza e non vuole prendere il posto delle varie religioni diffuse sulla Terra xD. Ah..un’altra cosa : 1. Se il film doveva informarci (nn so se si voleva questo) sulla nascità della specie Alien non è riuscito in quanto sn partiti da già che era presente quella razza( perchè ci sn i murales che ne testimoniano già l’esistenza) e forse ne spiegheranno solo l’evoluzione che l’ha portata fino a quella che è nei precedenti film della serie. 2. se invece si voleva solo spiegarne l’evoluzione senza dare un senso alla creazione o al luogo della nascita di questa il film sembra plausibile..anche perche non si chiama tipo “alien-Le origini” ma Prometheus (tutt’altro titolo) che forse nn parla esclusivamente della razza aliena , ma anzi di come e da chi (sempre in campo fantascientifico) siamo stati creati noi e il resto dell’universo. Il film a me è piaciuto no ostante abbia lasciato perplessità che spero vengano eliminate col prossimo film della serie 😀

  115. Premettiamo che gli avvenimenti di Alien vs Predator sono antecedenti a Prometheus e non è detto che lo scopo degli sceneggiatori di entrambe le saghe sia quello di collegarli alla perfezione. L’ipotesi di prometeo che evolve una razza e poi gli altri dei (gli ingegneri) è plausibile, perchè prometeo può essere rappresentato non singolarmente parlando ma in senso più ampio, rappresentato da alcuni ingegneri che danno molte conoscenze al genere umano, all’insaputa di altri ingegneri che si attivano non appena ne vengono al corrente. Per quanto riguarda la creazione degli aliens si possono formulare tante ipotesi, e una delle quali è che gli ingegneri avevano creato da moltissimo tempo gli xenomorfi, però dovevano crearli su un pianeta desolato (vedi LV-426 o LV-223per poi portarli sulla terra causa il pericolo della creazione sul loro pianeta, infatti come dice il comandante nella scena: “non sono così stupidi da fare esperimenti sul loro pianeta”. Un’altra ipotesi è che il liquido sia il vettore che ha come obbiettivo la modifica genetica della specie degli aliens che in combinazione con altre specie (forse) rende più forte la nuova specie modificata. È possibile che gli ingegneri siano i creatori dei Predators e che questi abbiano inventato la tecnologia per creare gli Aliens, per poi essere entrata in contatto con gli ingegneri, o gli ingegneri abbiano creato entrambi, e i predators abbiano usufruito ti tale tecnologia, da qui si possono fare tutte le combinazioni possibili. Lo space jokey del satellite LV-426 (nave destinata anch’essa alla terra), è morto probabilmente perchè come su LV-223, gli esperimenti sono andati fuori controllo, allora è stato infettato anche lui mentra stava per partire mentre l’alien è fuoriuscito dal suo corpo, lasciando la nave spaziale dove è stata trovata dall’equipaggio di Ripley nel film Alien.

  116. Ammesso che gli Ingegneri, esseri di una razza superiore esistenti da milioni di anni forse miliardi, con una tecnologia evolutiva fuori da ogni comprensione per miseri esseri come noi, ci abbiano creato, per un esperimento o per popolare l’universo o per qualche altro oscuro motivo. Molti di Voi e la stessa Dott.ssa Shaw si chiedono “ma perché dopo averci creato vogliono distruggerci?” Voglio chiedervi, se voi foste al posto degli Ingegneri non vorreste distruggere una razza belligerante come la nostra che dalla notte dei tempi ha saputo solo fare guerre sterminare intere popolazioni e ancora continua tutt’oggi senza criteri senza nessuna morale. Probabilmente ci siamo evoluti male, un esperimento non riuscito. Forse non c’è motivo di sterminarci, piano, piano ci pensiamo noi.

  117. Innanzitutto partiamo che tutti i film di Ridley scoot sono strani, vedi blade runner o the consulen x credere. Partiamo cancellando il fattore alien che è stata una scena finale x prenderci i in giro, fare un cameo. Tutto ruota sulla morale Xke il creato uccide i suoi creatori, vedi robot cn umani, e la figlia col vecchio. Gli ingenieri vista la tecnologia umana ha pensato che questi ri ribellassero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *