Siamo giunti all’ultima tappa del nostro viaggio alla scoperta del fantastico mondo di Hugo Cabret, l’attesissimo film diretto da Martin Scorsese per la prima volta alle prese con la tecnologia del 3D, che è uscito nelle sale americane e sta per arrivare in quelle italiane.

ScreenWEEK.it ha avuto il piacere di incontrare i protagonisti di questa favola, che è tratta dal romanzo di Brian Selznick ed è interpretata da un cast a dir poco eccezionale: Asa Butterfield, Chloe Moretz, Ben Kingsley, Sacha Baron Cohen, Jude Law, Ray Winstone, Christopher Lee, Richard Griffiths, Helen McCrory, Emily Mortimer e ci sarà anche un cameo di Johnny Depp.

Hugo Cabret Asa Butterfield

La giornalista Valentina Martelli  (QUI trovate le sue interviste ai protagonisti di Cowboys and Aliens e QUI quelle al cast di Glee) ha incontrato a New York nei giorni scorsi proprio il giovane protagonista del film: Asa Butterfield, che vede i panni di Hugo.

Ecco il video dell’intervista e la trascrizione completa:

Questo è un bellissimo film che ti fa entrare in un mondo magico ma non solo: è un mondo accogliente come una tazza di cioccolata calda in una giornata fredda. Qual è la tua esperienza?

È stata una bella esperienza, specialmente lavorare con Martin (Scorsese): è uno dei registi più famosi al mondo, tutti conoscono il suo nome. Anche se quando ho fatto il primo provino non sapevo che accoglienza avrebbe avuto il film, quando ho ottenuto la parte ho capito che facevo parte di qualcosa di grande. È stato fantastico lavorare con lui, ha portato alla vita tante idee: la sua perfezione e la sua passione per il cinema sono impressionanti.

Abbiamo delle domande dai nostri lettori, una è questa: “Ora che hai lavorato con Martin Scorsese ti rendi conto che la tua vita cambierà?”

Beh, quando non sto recitando non ci penso molto, devo andare a scuola… quindi non è una cosa di cui parlo molto quando non sono sul set. In ogni caso sì, ha cambiato la mia vita.

Hugo è un ragazzo con un grande sogno e grandi speranze per il futuro. Poi incontra Isabelle e lei è in cerca di un’avventura, che poi vivrà con lui. Quale avventura vorresti vivere tu?

Non saprei. Non ne sono sicuro. Che tipo di avventura mi piacerebbe?

Un mondo di magia, magari?

Beh, un mondo magico sarebbe interessante.

È un film che ovviamente piacerà ai bambini, ma coinvolgerà anche gli adulti, perché c’è molta storia del cinema: che cosa sapevi della storia del cinema dello scorso secolo? Così tanto tempo fa!

Non sapevo molto prima del film, ma dopo averlo girato ho guardato molti vecchi film, Martin mi ha dato un sacco di film da vedere ho imparato molto e adesso sono un appassionato di vecchi film!

Come vedresti un ragazzo come Hugo oggi? Ci sono tanti bambini senza una casa anche nella società di oggi: come credi che sopravvivrebbe uno come Hugo?

Anche se al giorno d’oggi il mondo è più moderno e avanzato, direi che sarebbe dura, davvero. A quei tempi gli orfani non erano protetti, solo spediti negli orfanotrofi e dimenticati. Al giorno d’oggi, se sei un orfano cercano di proteggerti e prendersi cura di te, però se non conosci nessuno e non vuoi essere protetto, ma solo nasconderti, è dura perché tutti ti cercheranno: non puoi stare in una stazione dei treni.

Avevamo già conosciuto l’attore al Festival Internazionale del Film di Roma, dove  abbiamo visto in anteprima alcuni minuti di Hugo Cabret, e potete rileggere qui il nostro commento.

- QUI trovate la prima video intervista fatta a Chloe Moretz

- QUI invece trovate l’intervista con Sir Ben Kingsley

Hugo Cabret arriverà nelle sale italiane il 3 febbraio 2012. Per maggiori informazioni cliccate sul riquadro sottostante, anche sul Mi Piace per rimanere aggiornati sulla pellicola.

Fonte: Screenweek