Condividi su

02 agosto 2011 • 18:30 • Scritto da Filippo Magnifico

Cowboys & Aliens, ScreenWEEK intervista in esclusiva Jon Favreau

Continua il nostro viaggio all’interno di di Cowboys & Aliens, la pellicola western/sci-fi recentemente presentata al Comic-Con di San Diego...
Post Image
2

Continua il nostro viaggio all’interno di di Cowboys & Aliens, la pellicola western/sci-fi recentemente presentata al Comic-Con di San Diego (qui trovate la nostra intervista esclusiva allo sceneggiatore Mark Fergus). Dopo Harrison Ford, Olivia Wilde e Daniel Craig, la redazione di ScreenWEEK.it è lieta di presentarvi quest’intervista esclusiva fatta da Valentina Martelli a Jon Favreau, il regista del film. Mettetevi comodi e godetevi lo spettacolo:

Cowboys & Aliens racconta la storia degli abitanti di una piccola cittadina del vecchio west, che cercheranno di sopravvivere a un’invasione aliena con l’aiuto di uno straniero misterioso. Il film farà il suo ingresso nelle sale americane il 29 luglio, mentre da noi arriverà il 14 ottobre. Per maggiori informazioni potete dare un’occhiata alle nostre News dal Blog.

Vi ricordiamo inoltre che ScreenWEEK.it è stato presente al San Diego Comic-Con 2011. Per conoscere le ultime novità sulla fiera di fumetto più amata al mondo, potete consultare la pagina dell’evento.

Condividi su

2 commenti a “Cowboys & Aliens, ScreenWEEK intervista in esclusiva Jon Favreau

  1. E’ uno dei nuovi esponenti del cinema old style, non l’averi mai detto..Favreau sembra veramente avere quell’equilibrio e la misura nel concepire e dirigere film “per tutti” dote rarissima oggi… Zathura lo trovai splendido e solo anni dopo ho capito che lui era il regista…veramente un sorpresa…

  2. @insetto: concordo … e poi è uno dei pochi registi in attività che ha appreso la lezione di Spielberg meglio di chiunque altro …
    Io ho scoperto Favreau come regista con il primo Iron Man, che a distanza di tre anni possiamo definire un capolavoro pop tra i cinecomic …
    Mi ha sempre colpito la capacità di avere una visione, la sua lucidità, precisione, razionalità e limpidezza nel definire un progetto, nel cogliere i personaggi, come riesce a strutturarli, ad impostare la storia e la sceneggiatura, con trame lineari ma sempre interessanti. E’ un vero regista del fantastico e dell’avventura, in tutte le declinazioni ( cinecomic, favola, avventura e sci-fi e prossimamente fantasy…).
    Avrebbe realizzato un grande Capitan America!!! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *