Condividi su

24 giugno 2018 • 14:00 • Scritto da Lorenzo Pedrazzi

Stranger Things – La ricostruzione degli anni ’80 nella nuova featurette

Netflix ha pubblicato un nuovo approfondimento su Stranger Things, dedicato alle scenografie e alla ricostruzione degli anni '80.
0

GUARDA ANCHE: Due video dedicati a Billy Bobby Brown e Noah Schnapp in Stranger Things

Netflix continua a promuovere Stranger Things per i prossimi Emmy Awards: dopo i due speciali dedicati a Millie Bobby Brown (Eleven) e Noah Schnapp (Will Byers), ecco una featurette incentrata sull’estetica della serie.

Gli attori, i produttori e gli altri professionisti che hanno lavorato allo show ci illustrano le soluzioni visive adottate per ricostruire gli anni Ottanta, con particolare attenzione alle scenografie e agli oggetti di scena. C’è spazio anche per il lato più fantastico, soprattutto i tunnel sotterranei “infettati” dal Sotto Sopra, edificati in un teatro di posa.

Ecco il video:

Vi ricordo che il cast di Stranger Things 3 ha recentemente accolto Francesca Reale (Heather), Maya Thurman-Hawke (Robin), Cary Elwes (Maggiore Kline) e Jake Busey (Bruce). Non sono disponibili informazioni sulla trama, ma sappiamo che la piccola Erica (Priah Ferguson), sorellina di Lucas (Caleb McLaughlin) avrà un ruolo più ampio nella terza stagione.

LEGGI ANCHE:

Sean Astin e il gatto Mews riguardano le scene di Stranger Things 2

In arrivo un libro incentrato sulla madre di Eleven

Anche Francesca Reale nel cast di Stranger Things 3

Un video annuncia l’inizio delle riprese di Stranger Things 3

Cary Elwes e Jake Busey nel cast di Stranger Things 3

Una conferma e una new entry nel cast di Stranger Things 3

Trapela la descrizione di tre nuovi personaggi di Stranger Things 3

Ecco quando partiranno le riprese di Stranger Things 3, e il numero degli episodi

I gatti di Netflix reagiscono alla scena con Mews in Stranger Things 2

La recensione di Stranger Things 2

Netflix annuncia ufficialmente la terza stagione di Stranger Things

Il nostro incontro con David Harbour a Milano per l’anteprima di Stranger Things 2

La recensione della prima stagione di Stranger Things

Creata dai fratelli Matt e Ross Duffer (Wayward Pines), la prima stagione è ambientata nel 1983: a Hawkins, in Indiana, il piccolo Will Byers sparisce in circostanze misteriose, e i suoi migliori amici s’imbarcano in una grande avventura per ritrovarlo, scoprendo un’inquietante trama che coinvolge spaventose forze sovrannaturali, esperimenti governativi top secret e una ragazzina molto strana. Anche Joyce (Winona Ryder), madre del piccolo disperso, comincia a indagare insieme alla polizia. Insomma, Stranger Things è un’appassionata lettera d’amore ai film con cui molti di noi sono cresciuti, ma è anche il racconto formativo di tre bambini che si inoltrano in un mondo enigmatico e minaccioso.

Nel cast figurano anche Matthew Modine (Dr. Brenner), David Harbour (Chief Hopper), Charlie Heaton (Jonathan Byers), Natalia Dyer (Nancy Wheeler), Millie Bobby Brown (Eleven), Finn Wolfhard (Mike Wheeler), Caleb McLaughlin (Lucas Sinclair), Gaten Matarazzo (Dustin Henderson), Noah Schnapp (Will Byers) e Cara Buono (Karen Wheeler). Nella seconda stagione si sono aggiunti Sadie Sink (Max), Dacre Montgomery (Billy), Paul Reiser (Dottor Owens), Sean Astin (Bob Newby), Linnea Berthelsen (Roman), Brett Gelman (Murray Bauman) e Will Chase (Neil Mayfield).

La regia degli episodi della stagione 2 è curata da Matt e Ross Duffer, Shawn Levy, Andrew Stanton e Rebecca Thomas.

Fonte: Netflix

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *