Condividi su

13 febbraio 2018 • 12:00 • Scritto da Andrea Suatoni

Black Panther: Guida completa alla visione del nuovo cinecomic Marvel!

Black Panther è quasi arrivato nelle sale: il nostro speciale offre un veloce ripasso generale riguardo tutti gli avvenimenti del Marvel Cinematic Universe che è utile ricordare per godere appieno della visione!
1

Il San Valentino di quest’anno si tinge di nero: dal 14 Febbraio i Marvel fan e gli innamorati potranno festeggiare al cinema con Black Panther, ultimo film dei Marvel Studios prima del super evento Avengers: Infinity War del prossimo Aprile.
Black Panther racconta la storia di T’Challa, dopo il suo esordio in Captain America: Civil War, introducendo una folta schiera di comprimari e delle dinamiche tutte nuove nel Marvel Cinematic Universe. Come al solito, il film pur delineando una sua storia in sé è fortemente unito al contesto dell’universo unito della Marvel, e per godere appieno della visione è fortemente consigliato ripassare alcuni punti fermi del MCU: il nostro articolo arriva proprio in soccorso di chi non vuole perdere neanche un riferimento all’interno di Black Panther!

CHI E’ BLACK PANTHER

Così come nei fumetti, Black Panther è il titolo riservato al re dello stato africano del Wakanda, tramandato tramite reggenza come da tradizione: scopriremo nella pellicola cosa vuole davvero dire e cosa comporta (anche in termini di superpoteri) tale titolo, così come le implicazioni mistiche, rituali e scientifiche ad esso collegate.
L’attuale Black Panther, dopo la morte di re T’Chaka in seguito all’attentato di Vienna visto in Captain America: Civil War, è T’Challa (interpretato da Chadwick Boseman), che abbiamo già visto in azione nella sua tuta in vibranio dotata di… Artigli.

IL VIBRANIO

Il metallo più forte del Marvel Cinematic Universe proviene dal Wakanda, come sentiamo dire da annni da vari personaggi (da Howard Stark a Ulysses Klaue e via dicendo): il film ne chiarisce le origini e ne declina le innumerevoli applicazioni. Grazie al vibranio il Wakanda, pur rimanendo estremamente fedele alle proprie tradizioni tribali, si rivelerà ben diverso dallo stato del terzo mondo che sembrerebbe essere a prima vista dall’esterno.
Abbiamo già incontrato il rarissimo vibranio in più di un’occasione: lo scudo di Captain America ad esempio è composto proprio da questo metallo, lavorato da Howard Stark (il padre di Tony), e di vibranio è anche composto il corpo della Visione, che Ultron voleva approntare per la sua stessa coscienza dopo averlo trafugato a Klaue.

ULYSSES KLAUE

Una delle nemesi più coriacee di Black Panther nei comics è proprio “Klaw“, che nel MCU viene però spogliato di quasi tutti i suoi retroscena supereroistici (sulla carta, il supercriminale è composto di puro suono solido). In Avengers: Age of Ultron scopriamo che il personaggio interpretato da Andy Serkis ha rubato un ingente quantitativo di vibranio dal Wakanda, che il robot assassino compra per costruire la sua Visione. Se ci chiedevamo come ne sia venuto in possesso, Black Panther chiarirà alla perfezione questo dubbio; proprio sulla base di tale furto, Klaue sarà un personaggio molto importante all’interno della pellicola, anche se forse non proprio nel modo in cui lo spettatore potrebbe pensare…

EVERETT ROSS

Alcuni hanno sottovalutato la sua presenza in Captain America: Civil War, ma l’agente della CIA Everett Ross (cui presta il volto l’attore Martin Freeman) è probabilmente destinato a ricoprire un ruolo sempre più importante all’interno del Marvel Cinematic Universe. Lo rivedremo comparire in Black Panther, spiegando alcuni retroscena della sua connessione a T’Challa ed assurgendo ad un ruolo da comprimario di primissimo piano.
Lo avevamo visto l’ultima volta al cospetto di Zemo, che appena dopo la sua cattura gli aveva lasciato intuire di aver portato a termine un piano diverso dalla “semplice” volontà di divisione degli Avengers che abbiamo osservato.

CAPTAIN AMERICA

Al termine di Captain America: Civil War avevamo lasciato Steve Rogers e Bucky Barnes in Wakanda, a leccarsi le ferite dopo la Guerra Civile dei supereroi. Troveremo quindi i due supereroi accanto a T’Challa nelle sua avventure wakandiane? Non vogliamo spoilerare nulla, ma… La situazione potrebbe non risultare chiarissima a prima vista, quindi consigliamo di tenere le orecchie bene aperte riguardo la posizione temporale di Black Panther all’interno del MCU e ad alcune frasi chiave che rivestono sia il ruolo di easter egg che di veloce spiegazione.

VILLAIN E COMPRIMARI

Molti dei comprimari che vedremo in Black Panther attingono alle loro radici nei comics, ma le origini della maggior parte di essi sono state profondamente modificate. Nakia (Lupita Nyong’o) ad esempio, il principale interesse amoroso del protagonista nel film, nei comics è una villain, una supercriminale ossessionata dal suo re dopo aver rivestito la carica di una delle Dora Milaje. Il corpo delle Dora Milaje invece, di contro, appare perfettamente in linea con la sua controparte su carta, anche se le sue più profonde implicazioni non vengono spiegate – forse perché cassate – nel film.
Le Dora sono le guardie del corpo personali di T’Challa (con Okoye, interpretata dalla star di The Walking Dead Danai Gurira, in veste di generale a capo di esse) ma anche mogli cerimoniali con la possibilità di essere prescelte come regina accanto al re del Wakanda: scelte fra le diverse tribù del Wakanda, la possibilità che una di esse sposi il re è il collante che per anni è riuscito a tenere assieme la nazione.
Anche Killmonger (Michael B. Jordan) viene profondamente rivisto e trasformato in un soldato, così come il leader di una delle tribù più ribelli del Wakanda, M’Baku (Winston Duke); chi soffre però di più della rimessa a nuovo è forse Shuri, sorella di T’Challa, che pur costruendo uno dei personaggi migliori del film viene completamente snaturata: nei comics la avevamo conosciuta in veste di regina in mancanza del fratello ed anche depositaria dei poteri di Black Panther, mentre qui la ritroviamo ragazzina intelligentissima, leggera ed esuberante, nonché scienziata suprema di corte al posto del fratello (che nei fumetti vanta conoscenze scentifiche pari o superiori a quelle di Tony Stark).

CONNESSIONI CON IL MCU

Per godere appieno del film è necessario ricordare poche altre cose: della morte di T’Chaka, le cui conseguenze verranno affrontate in Black Panther, abbiamo già parlato, così come del ruolo di Everett Ross all’interno della pellicola; un occhio particolare al braccio sinistro di Claue, che sembra aver subito un upgrade…
Molti avvenimenti precedenti del MCU vengono ricordati, dalla tragedia di Sokovia al furto del vibranio, ma Black Panther riesce tranquillamente a farsi forza delle proprie premesse anche verso lo spettatore più smemorato.
Riguardo le future connessioni che potremmo vedere in seno al MCU, è d’obbligo riportare in ballo il recente accordo fra Disney e Fox: il più grande amore di T”Challa nei fumetti è infatti un personaggio già visto nei film degli X-Men, ovvero la mutante Tempesta. Se gli universi riuscissero un giorno a confluire, chissà che il loro amore non possa vedere la luce anche sul grande schermo…

LEGGI ANCHE:

Il trailer di Black Panther ricopiato da Maurizio Merluzzo

Un’accoglienza trionfale per Black Panther

Due scene d’azione nelle clip di Black Panther

La Dora Milaje insegue Klaw nella clip di Black Panther

Un inseguimento spettacolare nella clip estesa di Black Panther

Il trailer e il poster italiano di Black Panther

Il nuovo trailer di Black Panther

Una featurette dedicata al mito di Black Panther

Il nuovo poster di Black Panther

Il full trailer di Black Panther

I character poster di Black Panther

Il primo trailer di Black Panther

Alla scoperta di Pantera Nera, il nuovo supereroe del Marvel Cinematic Universe

Nel ricchissimo cast di Black Panther figurano Chadwick Boseman (T’Challa / Pantera Nera), Danai Gurira (Okoye), Lupita Nyong’o (Nakia), Forest Whitaker (Zuri), Daniel Kaluuya (W’Kabi), Florence Kasumba (Ayo), Letitia Wright (Shuri), Angela Bassett (Ramona), Sterling K. Brown (N’Jobu), Michael B. Jordan (Erik Killmonger), Andy Serkis (Ulysses Klaw), Winston Duke (M’Baku / Man-Ape) e Martin Freeman (Everett Ross).

Gli antagonisti saranno proprio Killmonger, M’Baku e Klaw (quest’ultimo già apparso in Avengers: Age of Ultron), mentre Everett Ross – che ha debuttato in Captain America: Civil War – interverrà per dare una mano a T’Challa da parte della CIA. Ci sarà anche John Kani, che ha interpretato il padre dell’eroe in Civil War.

La sceneggiatura di Black Panther è opera di Joe Robert Cole (American Crime Story) e di Ryan Coogler (Fruitvale Station, Creed), che dirige il film. Il cineasta è circondato da alcune collaboratrici fidate: la direttrice della fotografia Rachel Morrison (Dope, Fruitvale Station), la scenografa Hannah Beachler (Fruitvale Station, Creed) e i montatori Claudia Castello e Michael P. Shawver (Fruitvale Station, Creed). La costumista è Ruth E. Carter (Selma, The Butler), e il truccatore Joel Harlow (Star Trek Beyond, Black Mass). Geoffrey Baumann (Doctor Strange, Avengers: Age of Ultron) e Dan Sudick (Captain America: Civil War, The Avengers) sono i supervisori degli effetti visivi e speciali.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE E SUL PULSANTE “SEGUI” PER RIMANERE AGGIORNATI SU BLACK PANTHER

Condividi su

Un commento a “Black Panther: Guida completa alla visione del nuovo cinecomic Marvel!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *