Condividi su

19 giugno 2017 • 08:44 • Scritto da Lorenzo Pedrazzi

Venom fa parte del Marvel Cinematic Universe? Amy Pascal sostiene di sì

La produttrice Amy Pascal contraddice le precedenti dichiarazioni di Kevin Feige, e sostiene che Venom sarà legato a Spider-Man: Homecoming.
venom-spider-man-copertina
0

LEGGI ANCHE: Tom Hardy sarà il protagonista di Venom, con la regia di Ruben Fleischer

Sono trascorsi pochi giorni da quando Kevin Feige ha dichiarato che Venom è «un progetto della Sony», e quindi non fa parte del Marvel Cinematic Universe, ma ora quelle dichiarazioni vengono contraddette dalla produttrice Amy Pascal, ex presidente della compagnia.

Intervistata dal sito tedesco FilmStart, Pascal ha infatti rivelato che sia Venom sia Silver and Black (il film diretto da Gina Prince-Bythewood con Gatta Nera e Silver Sable) faranno parte dello stesso mondo di Spider-Man: Homecoming, e quindi, per esteso, del MCU.

Beh, quei film saranno ambientati tutti nel mondo che stiamo creando per Peter Parker. Saranno delle aggiunte, magari si svolgeranno in luoghi diversi, ma faranno comunque parte dello stesso mondo, e saranno anche connessi fra loro.

Curiosamente, Kevin Feige è al suo fianco mentre la produttrice rivela questa informazione, e la sua reazione sembra… silenziosamente perplessa, per così dire. Il punto è che ogni film del Marvel Cinematic Universe è rigidamente controllato dai Marvel Studios e dallo stesso Feige, e richiede un lungo periodo di preparazione, anche solo per la scelta del personaggio e della storia da raccontare; di conseguenza, è strano che due film come Venom e Silver and Black – non approvati né supervisionati dai Marvel Studios – entrino a far parte del MCU, soprattutto se consideriamo che Venom punta alla classificazione restricted, allontanandosi così dai toni di Spider-Man: Homecoming.

Eppure, Pascal sostiene persino che lo Spider-Man di Tom Holland possa apparire nel film:

C’è la possibilità [che Peter Parker appaia]. C’è sempre la possibilità. Una delle cose brillanti che Kevin ha fatto con la Marvel è stato portare con sé i fan e fare in modo che ogni film sia come un capitolo di un libro, e devi leggere quel capitolo per andare avanti. E credo che l’impegno avvertito dai fan nell’essere parte di una storia più grande e capire ciò che succede, credo sia qualcosa che la Sony voglia emulare.

A questo punto la situazione è confusa. È difficile credere che Venom e Silver and Black facciano realmente parte del Marvel Cinematic Universe, a meno che non seguano il modello di Daredevil, Jessica Jones e le altre serie Netflix, le quali fanno sì parte del MCU, ma in modo tangenziale, con pochi riferimenti all’universo condiviso, svolgendosi in una specie di “sottomondo” a se stante. Suona comunque improbabile, ma magari Sony cercherà di convincere Marvel ad accettare l’inclusione di qualche piccolo riferimento visivo o narrativo nel film (come la famosa Avengers Tower), pur percorrendo una propria strada autonoma. Le riprese di Venom, con Tom Hardy nel ruolo di Eddie Brock e Ruben Fleisher (Zombieland, Gangster Squad) alla regia, cominceranno il prossimo settembre.


Tom Hardy Venom Cover

LEGGI ANCHE:

Il film di Venom sarà R-rated e inaugurerà un nuovo universo narrativo

La Sony fissa la data di uscita di Venom per il 2018

Primi dettagli su Silver and Black, il film con Gatta Nera e Silver Sable

L’uscita di Venom è prevista per il 5 ottobre 2018, mentre il copione è stato affidato a Scott Rosenberg (Con Air, Fuori in 60 secondi, Jumanji) e Jeff Pinkner (The Amazing Spider-Man 2, La Torre Nera, Jumanji), dopo la prima stesura di Dante Harper (incaricato un anno fa). Anche Rhett Reese e Paul Wernick scrissero una sceneggiatura, in passato.

Al centro della trama ci sarà ovviamente Venom, il “protettore letale”, antieroe che condivide le sue avventure con un simbionte alieno precedentemente appartenuto all’Uomo Ragno; di conseguenza, il simbionte può infondere nel suo compagno umano tutti i poteri del Tessiragnatele, ma con una forza fisica persino superiore, una ragnatela inesauribile e una sostanziale invulnerabilità (gli unici punti deboli dell’alieno sono il fuoco e le onde sonore).

La produzione sarà curata da Avi Arad e Matt Tolmach (già alle spalle degli ultimi film di Spider-Man).

Fonte: Collider

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *