Condividi su

13 aprile 2017 • 20:30 • Scritto da Andrea Suatoni

Alla scoperta di Cable, coprotagonista di Deadpool 2!

L'attore che interpreterà Cable è stato infine scelto: si tratta di Josh Brolin, ben noto ai Marvel Fan di lunga data. Ma chi è davvero il personaggio a cui presterà il volto?
0

LEGGI ANCHE: JOSH BROLIN SARA’ CABLE!

Dopo mesi di speculazioni, l’annuncio è finalmente arrivato: sarà Josh Brolin ad interpretare Cable, personaggio che i fan dei fumetti Marvel conoscono benissimo e di cui tutti gli altri hanno sentito parlare nel primo film dedicato a Deadpool (e che sarà inserito nel mondo mutante creato da 20th Century Fox di cui fanno parte oltre ovviamente a Deadpool i film sugli X-Men e quelli stand-alone di Wolverine). Al termine dei titoli di coda infatti, Wade Wilson si rivolgeva al pubblico con queste parole:

Oh, posso dirvi una cosa, gente? Nel seguito avremo CABLE!! Non è fantastico? Ci saranno viaggi nel tempo! Per ora non abbiamo alcuna idea di quale attore sceglieremo, ma potrebbe essere chiunque. Abbiamo solo bisogno di un ragazzo robusto e con la faccia tosta. Mel Gibson, Dolph Lundgren, Keira Knightley (sapete quanto è brava!), chi lo sa? Comunque zitti, è un segreto!

Niente Gibson, Lundgren o Keira Knightley quindi, ma un attore che è già un veterano dei cinecomic Marvel: Josh Brolin interpreta infatti Thanos nel Marvel Cinematic Universe (MCU), ed è probabile che a brevissimo lo si riveda anche in Guardians of the Galaxy Vol. 2 prima dell’evento Infinity, che lo vedrà villain indiscusso contro gli Avengers.

Ma chi è il fantomatico Cable di cui si sente parlare ormai da mesi?

9d128205a3f248d024d2ac7360346669_opt

NATHAN CHRISTOPHER CHARLES SUMMERS

Nei fumetti, Cable è il figlio di Scott Summers alias Ciclope, leader degli X-Men, e di Madeline Pryor, clone di Jean Grey creato dal supercriminale Sinistro. Sinistro aveva studiato per secoli un modo per sconfiggere Apocalisse, un mutante potentissimo che abbiamo visto trasposto al cinema in X-Men: Apocalypse; infine aveva trovato una soluzione nell’unione dei geni Summers e Grey. Un figlio nato dall’unione di quelle due stirpi di mutanti avrebbe avuto il potere sufficiente a sconfiggere Apocalisse; ma data la recente (apparente) morte di Jean Grey, Sinistro ne creò un clone, che riuscì a far innamorare di sé Ciclope e a concepire con lui un figlio.

Apocalisse si accorse però del piano di Sinistro: infettò il neonato con un virus tecno-organico che lo avrebbe ucciso in poco tempo: a salvarlo intervenne Sorella Askani, ovvero la Rachel Summers (anch’essa figlia di Ciclope e Jean Grey arrivata dal futuro) di una realtà alternativa, che lo portò nel suo tempo (2000 anni nel futuro) per curarlo e, per preservarne il DNA, lo clonò. Il piccolo Nathan venne cresciuto fino a 12 anni da Scott e Jean, le cui menti erano state trasportate nel futuro dalla stessa Rachel; il suo clone, Stryfe, venne invece rapito da Apocalisse e da lui cresciuto.

Una volta adulto, Stryfe tornò indietro nel tempo in aiuto di Apocalisse e Cable lo seguì, riuscendo a sventare i suoi piani e creando una squadra di mutanti votata all’azione, X-Force, dalle ceneri della squadra dei Nuovi Mutanti, non informando nessuno della sua vera identità e stabilendosi definitivamente nel “passato”.

3558951-cable_opt

Dopo anni di lotte, Nathan si rivelò a Scott e a Jean e insieme a loro riuscì a sconfiggere Apocalisse. Convinto di poter cambiare il mondo grazie ai suoi grandi poteri psionici, creò una città-stato, Providence, destinata ad essere un’utopia di pace, ma i suoi discutibili metodi attirarono su di lui molti nemici: in questo periodo le sue vicende si legano a quelle del mercenario Deadpool, sua vecchia conoscenza: fra i due nascerà un’amicizia disfunzionale che durerà a lungo.

Fallita l’Utopia di Providence, Cable si riunirà agli X-Men e verrà creduto morto dopo uno scontro fino alla nascita di Hope: una ragazza destinata a diventare la “Messia” della razza mutante, probabile futura portatrice della Fenice, che verrà rapita dal redivivo mutante. Assieme ad Hope, Cable vivrà una lunga serie di avventure ambientate nel futuro, cercando di fuggire ad una moltitudine di nemici che vorrebbero mettere le mani sulla bambina (che crescerà come sua figlia). I due torneranno al “presente” solo dopo il raggiungimento dell’età adulta da parte di Hope, il cui potere mutante le permette di copiare il potere di qualsiasi altro mutante sulla Terra le stia vicino.

In costante lotta contro il mondo, Cable creerà in seguito due nuove incarnazioni di X-Force, e finirà per unirsi anche agli Avengers.

cd3b27cbc61301e0ce96a0e5c7165555_opt

POSSIBILI COLLEGAMENTI

Ovviamente impossibile riportare sul grande schermo la complicatissima storia di Cable: con tutta probabilità verranno però esaltati i tratti principali del personaggio in relazione a Deadpool.
Il Cable cinematografico sarà quasi sicuramente un viaggiatore temporale, come dice Wade al termine del primo Deadpool; arriverà quindi dal futuro per sventare una qualche minaccia e la sua strada si incrocerà con quella di Deadpool (e di Domino, suo interesse amoroso intermittente nei fumetti).

Il legame con Jean Grey e Ciclope potrebbe non trovare spazio almeno per ora, mentre quello con Sinistro potrebbe essere riportato in qualche modo: il supervillain non ha ancora esordito nel mondo mutante 20th Century Fox, ma tracce del suo arrivo sono state nascoste nelle scene post-credit di X-Men Apocalypse.

Riguardo i poteri di Cable, che insistono principalmente su un elevatissimo livello di telepatia e telecinesi, gli sceneggiatori potranno scegliere fra diverse strade (poiché un personaggio di tale potere potrebbe risultare presto ingestibile a livello di trama): dal cambiare totalmente le sue abilità mutanti all’introdurre il virus tecno-organico che limita fortemente i suoi poteri, anche se reputiamo difficile che venga tirato in ballo Apocalisse.

Cable-art-X-Men-Marvel_opt

LEGGI ANCHE: Zazie Beetz sarà Domino in Deadpool 2

In Deadpool 2, atteso per il 2018, torneranno gli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick, oltre al protagonista Ryan Reynolds. La regia è stata affidata a David Leitch (John Wick). Zazie Beetz (Atlanta) sarà Domino.

Le riprese del sequel partiranno a Vancouver (in Canada) il prossimo 1 maggio, e il titolo di lavorazione sarà Love Machine.

LEGGI ANCHE: Ecco il cortometraggio di Deadpool che precede Logan

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *