Condividi su

07 novembre 2014 • 11:00 • Scritto da Leotruman

Interstellar in 70MM all’Arcadia Cinema di Melzo: tutto quello che c’è da sapere! (EXCL)

ESCLUSIVA - ScreenWeek vi porta dietro alle quinte della Sala Energia di ARCADIA Cinema di Melzo (MI), tra le pochissime sale in Europa a presentare Interstellar di Christopher Nolan nello spettacolare formato in pellicola 70MM! Ecco la nostra intervista esclusiva:
0

interstellar new trailer nuovo trailer nolan

Avevamo avuto il piacere di darvi la notizia in anteprima, e oggi torniamo a parlare di Interstellarl’attesissimo kolossal fantascientifico targato Christopher Nolan, presentato nella spettacolare versione 70MM in esclusiva italiana presso l’ARCADIA Cinema di Melzo (Mi), e tra i pochissimi cinema in Europa a presentarlo in tale formato.

Il film è da ieri nelle sale italiane e gli amici di ARCADIA hanno risposto ad alcune domande di ScreenWeek relative alla proiezione in pellicola 70MM, formato particolarmente caro al regista, alla sua qualità e alle specifiche tecniche della colossale sala Energia. Ecco tutto quello che c’è da sapere!

QUI potete leggere e commentare la nostra recensione.

QUI vedere il videocommento post-visione in 70MM all’Arcadia

ARCADIA Cinema è leader qualitativo sin dalla sua apertura in Italia. Quando ha aperto era pura “fantascienza” (vi era solo una manciata di multiplex), ma dopo 15 anni continua ad essere una solida realtà e sono poche le alternative, in particolare alla mitica “sala Energia”. Quali sono state le vostre scelte, dall’esordio ad oggi, per mantenere il livello così alto? 

ARCADIA ha sempre avuto una doppia prerogativa dalla sua nascita: l’attenzione allo spettatore e l’innovazione tecnologica. Se lo spettatore non è al centro del progetto, nessun beneficio tecnologico potrebbe essere accolto come meriterebbe. Per questo, da sempre, ci impegniamo per tendere sempre una mano ai nostri affezionati clienti, creare un rapporto umano che vada oltre la semplice proiezione cinematografica, creando eventi collaterali ai film e ogni genere di manifestazione.
Ovviamente, la componente tecnica deve sempre essere al passo dei tempi, se non un passo avanti.
Da questo punto di vista, abbiamo contatti quotidiani con le maggiori case produttrici di sistemi cinematografici, ci informiamo continuamente e lo scambio di opinioni anche con altri esercenti che come noi amano il Grande Cinema è sempre fitto: ci piace essere sempre i primi a proporre qualcosa di innovativo. Ecco, riassumendo lo stile ARCADIA, si potrebbe dire che siamo dei precursori dei tempi, degli avanguardisti cinematografici che ruotano il loro mondo attorno alla migliore esperienza cinematografica possibile.

La sensazione è di grande rispetto nei confronti dello spettatore, per assicurargli la miglior esperienza visiva possibile. Non poteva che essere un film come Interstellar ad riportare in auge le proiezioni in 70MM. Ci potete spiegare in cosa consiste questo sistema di proiezione?

Nel corso degli anni ARCADIA si è sempre contraddistinta per l’attenzione alla tecnologia. Siamo stati i primi a digitalizzare le nostre sale. La prima proiezione in Digitale in ARCADIA risale al lontano 2001 (primo film fu Atlantis della Walt Disney) con la prima generazione di proiettori Digitali. Nel corso degli anni ci sono stati tanti cambiamenti. Attualmente in sala Energia ci sono due proiettori Digitali 4K Christie Digital in stack, posizionati uno sopra l’altro. Siamo in pochissime sale al mondo ad avere questo tipo di configurazione.
Al contempo abbiamo mantenuto i nostri proiettori pellicola 70MM. Il 70MM è IL formato cinematografico per eccellenza, quello dei grandi film spettacolari. Basti pensare ai film che nel passato abbiamo presentato in questo formato: Ben Hur, Spartacus, Lawrence d’Arabia, My Fair lady, Blade Runner, Alien, Total Recall, Die Hard 2, La Bella e la Bestia, Cuori Ribelli, Piccolo Buddha, Il Tè nel Deserto, The Doors, Pink Floyd-The Wall, The Abyss, Intolerance, Balla coi Lupi, Dick Tracy, 007 Il Domani Non Muore Mai, Armageddon. Soprattutto ricordiamo ancora con grande emozione “L’Ultimo Imperatore” nel 1987 con il Maestro Bernardo Bertolucci e l’autore della fotografia Vittorio Storaro e “2001 Odissea nello Spazio” di S. Kubrick con la presenza del produttore Ian Harlan.
La proiezione nel formato 70MM è una proiezione eccezionale e unica, la più fedele e più rispettosa della volontà del regista Christopher Nolan. Evitando la tentazione del 3D, il regista C. Nolan ha sempre puntato sulla cara pellicola per girare i suoi film.

ARCADIA MELZO FOTO CABINA DI PROIEZIONE

Perché è così “raro”? Quanti sono i cinema in Italia e in Europa ad avere questo sistema di proiezione?

In Europa sono segnalate ufficialmente solo quattro sale oltre a Melzo: Odeon Leicester Sq di Londra, Zoo Palast di Berlino, Imperial Bio a Copenaghen, Grand Mercure a Elbeuf in Francia e in tutto il mondo sono solo una quindicina. Essenzialmente è un sistema molto costoso lungo tutta la filiera dalla produzione del film fino alla proiezione in sala e questo ne ha limitato di molto l’utilizzo. Oltre a questo, bisogna anche trovare cinema che siano legati alle tradizioni, capaci di credere ancora alle emozioni che può regalare il 70MM. Lo ammettiamo, è una visione anche romantica del mondo cinematografico, ma far parte di questa stretta cerchia ci fa solamente piacere.

È vero che è stato Christopher Nolan a scegliere Arcadia per questa particolare proiezione?

Essere l’unica sala in Italia a presentare il film esattamente come raccomandato dal regista è una cosa che ci riempie davvero di grande orgoglio. Si unisce a tutte le manifestazioni di gradimento che abbiamo ricevuto in questi anni da altri grandi Maestri del Cinema e non da meno dai nostri fedelissimi spettatori.
In particolare, questa scelta è collegata a un concetto base che ci siamo sempre prefissati in ARCADIA, cioè quello di assecondare sempre le esigenze e le intenzioni dei registi, portando sul grande schermo il prodotto tale e quale a come è stato pensato. L’esempio di Interstellar, proiettato in 70MM proprio secondo le intenzioni di Christopher Nolan, ne è la prova.

Che cosa offrirà in più rispetto ad una proiezione in 35mm o a una in Digitale 4K?

Diciamo che la maggior differenza risiede nel peso: la proiezione in Digitale 4K verrà scaricata dal satellite, come nostra abitudine; la pellicola per la versione in 70MM è leggermente più pesante…180kg!! Scherzi a parte, più che parlare di differenza, ci piace intenderla come una “scelta”. Noi lasciamo al cliente la decisione su quale formato vedere, partendo da una premessa.
Da qualche anno l’industria cinematografica si è interamente spostata sul Digitale. Di conseguenza, le proiezioni in pellicola sono diventate estremamente rare, di nicchia.
Il 4K è sulla scena da circa quattro anni e permette una visione spettacolare dell’immagine, pulitissima e dettagliata. Ma il vantaggio essenziale del 70MM consiste proprio nel fatto che è il formato scelto da Christopher Nolan per girare il film. La sua volontà, per avere una visione fedele alle sue idee, è che il film sia visto nel formato 70MM. Sono entrambe proiezioni ottime, sicuramente. Se una persona vuole vedere il film anche attraverso gli occhi di Nolan, con anche la magia di una sala da 630 posti come Sala Energia e uno schermo da 30 metri di base, allora la scelta ricadrà assolutamente sul 70MM. Anche perché non sappiamo se ricapiterà in futuro, perlomeno a breve.

poster_interstellar (1)

In Italia non ci sono IMAX 70mm con proiezione in pellicola, ma solo un paio di IMAX digitali. Quali sono le differenze tecniche rispetto alla proiezione 70MM di Arcadia? In cosa sono diverse?

In Europa ci sono 5 sale che proiettano il film in IMAX 70MM, tra questi per intenderci il BFI IMAX 70MM di Londra. In Italia non ci sono sale IMAX 70MM attive. L’IMAX Digitale proietta con due proiettori digitali 2K uno sopra l’altro.

Sala Energia: la “Mecca” di molti spettatori non solo dell’area di Milano, ma dell’intero nord Italia. Quanto è grande lo schermo? Quali sono le sue specifiche?

ARCADIA Melzo è stata inaugurata il 30 Maggio 1997. Costituisce il primo esempio di multiplex in Italia e si distingue per le tecnologie all’avanguardia. In particolare a Melzo è presente la SALA ENERGIA con 630 posti e lo schermo Harkness Perlux più grande del mondo di 30 metri x 16.50m. Tutte le sale hanno la prestigiosa certificazione THX™ e sono in grado di proiettare film nei formati Digitali 2K e 4K e nei formati 35MM e 70MM.
Ogni anno, in vista delle uscite più importanti, abbiamo migliaia di clienti che ci chiamano da tutte le parti d’Italia, ma anche da Svizzera, Germania e Francia per assistere agli spettacoli in Sala Energia.

Le proiezioni in 70mm continueranno anche dopo Interstellar? Qual è il costo del biglietto rispetto ad una proiezione nelle altre sale?

Sappiamo già dei progetti di Quentin Tarantino di voler girare e distribuire il suo prossimo film in 70MM e, onestamente, ci auguriamo che molti altri registi seguano le sue orme.
Da parte nostra terremo sicuramente pronto il proiettore per qualsiasi occasione si presenti: verissimo essere all’avanguardia come cinema, ma il valore romantico e speciale della pellicola rimarrà sempre indelebile.
Per le proiezioni in 70MM è possibile prenotare/preacquistare il biglietto al costo di 12 euro: ricordiamo che è possibile preacquistare dal nostro sito scegliendo la propria poltrona preferita.

sala-energia-arcadia-melzo

In sala Energia continueranno anche le proiezioni in digitale e in 3D?

Sicuramente! Tra poco più di un mese uscirà l’attesissimo Lo Hobbit La Battaglia delle Cinque Armate. Come avvenuto per gli episodi precedenti, sempre in SALA ENERGIA lo proporremo nello strabiliante formato HFR 3D, formato voluto dal regista Peter Jackson. Ma forse qui stiamo divagando e ne avremo occasione di parlare nel prossimo articolo!

In conclusione, perché uno spettatore non dovrebbe farsi sfuggire l’occasione di godersi Interstellar in sala Energia a Melzo?

Innanzitutto, come dicevamo prima, Interstellar è stato girato e promosso in 70MM direttamente dal regista Christopher Nolan. Sarà una visione eccezionale, fedele alla visione del regista e davvero unica nel suo genere.
Se volete avere l’esperienza cinematografica migliore che potete trovare in Italia, in un cinema di altissima qualità e in una delle sale più spettacolari del mondo con 630 posti e uno schermo di 30metri di base, allora ARCADIA fa proprio al caso vostro! Vi aspettiamo!

Per prenotare/preacquistare Interstellar in Arcadia Melzo: QUI la versione in 70MM e QUI la versione in Digitale 4K

Interstellar è ora nelle sale italiane. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog o la scheda del film sul sito Warner Bros. Vi ricordiamo inoltre che QUI trovate la pagina Facebook italiana.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *