Condividi su

30 gennaio 2013 • 10:28 • Scritto da Filippo Magnifico

Bullet to the Head – Sylvester Stallone e Jason Momoa in questa nuova clip

Particolarmente atteso da tutti i fan del cinema action/poliziesco, Jimmy Bobo – Bullet to the Head unisce un regista del calibro di Walter Hill (I Guerrieri della Notte, 48 Ore e Danko) ad una star come il Mercenario Sylvester Stallone. Ecco una nuova clip del film...
Post Image
3

Jimmy Bobo - Bullet to the Head - Foto del Film

Sylvester Stallone e Jason Momoa protagonisti di una telefonata molto poco amichevole in questa nuova clip di Jimmy Bobo – Bullet to the Head, il nuovo film diretto da Walter Hill, il (troppo sottovalutato) regista de I Guerrieri della Notte, 48 Ore e Danko.

In coppia con Sung Kang (Fast and Furious), Stallone è protagonista di questa storia che ruota intorno a due improbabili alleati, un poliziotto di New York (Kang) e un killer di New Orleans (Stallone), decisi a vendicare la morte dei rispettivi partner, eliminati da un corrotto procuratore distrettuale che sta cercando di nascondere le tracce di una grossa truffa a scapito dei quartieri più poveri di New Orleans, colpiti dall’uragano Katrina. Jimmy Bobo – Bullet to the Head arriverà nelle nostre sale il 4 aprile 2013. Qui trovate la nostra recensione

Condividi su

3 commenti a “Bullet to the Head – Sylvester Stallone e Jason Momoa in questa nuova clip

  1. Ammazza quante clip! Se si mettono assieme viene fuori quasi l’intero film! Meno male che le ultime non le ho guardate… Comunque visti i risultati pessimi di Arnold in Usa (immeritati a quanto pare) adesso tocca a Sly caricarsi sulle spalle tutto l’action movie (quello vero) e cercare di riportarlo in alto. E non è la prima volta che lo fa, quindi ho fiducia in lui.

  2. Qualche giorno fa dissi che era logico aspettarsi qualche flop visto l’affollamento del genere action ’90 nei cinema americani, però qui stanno floppando tutti, Stallone rischia anche lui una figuraccia.

  3. @NormalNothing
    Verissimo, anche Sly rischia grosso. Si è cercato di risollevare le sorti del buon vecchio cinema d’azione con la serie I Mercenari ma ormai i gusti sono cambiati, e in peggio se posso dire. Vedere su Rotten che Bullet to the Head sta al 55% di critica mentre Warm Bodies (i due si sfideranno nel weekend in Usa) sta al 100% fa piangere il cuore, ormai questo cinema di stampo adolescenziale/demenziale dilagante sta ipnotizzando gli americani…Ma io sono un fan del cinema d’azione quindi il mio parere è di parte. L’unica speranza per Sly&co è il cinema estero, dove la passione per il loro cinema è ancora forte. Infatti aspetto di vedere i risultati di The Last Stand in Italia e nel resto del mondo per verificarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *