Condividi su

19 novembre 2010 • 12:36 • Scritto da Marco Triolo

ScreenWEEKend: il giorno di Harry Potter e Saw 3D

E' il weekend di Harry Potter, ma non dimentichiamo che nelle nostre sale ci saranno anche Saw 3D e Scott Pilgrim vs. the World. Sarà una bella lotta, ma il maghetto l'avrà vinta di sicuro...
Post Image
0

Harry Potter e i doni della morte 10

Il weekend che sta per iniziare sarà preso d’assalto dai fan di Harry Potter e di Saw, le cui saghe giungono alla conclusione. Beh, a dire la verità Potter ha ancora un capitolo in uscita, ma la fine inizierà anche per lui da oggi. Eppure, nelle nostre sale uscirà in pochissime copie anche una chicca come Scott Pilgrim vs. the World. Vediamo insieme tutti i film del fine settimana.

Saw 3D di Kevin Greutert

Mentre infuria una battaglia mortale per l’eredità di Jigsaw, alcuni sopravvissuti all’Enigmista cercano aiuto dal guru del Self-help Bobby Dagen, i cui oscuri segreti daranno però il via ad una nuova ondata di terrore. L’ultimo (?) capitolo della saga di Saw aggiunge una terza dimensione. Sarebbe facile dire “una dimensione di terrore”, ma gli indizi fanno tutti pensare che invece sarà una dimensione di noia. O almeno di ripetitività. Meno male che (forse) non ne faranno più. Qui le recensioni.

I fiori di Kirkuk di Fariborz Kamkari

Durante il regime di Saddam Hussein, Najla si trova costretta a scegliere tra i suoi ideali e le tradizioni della sua famiglia. Da una parte c’è l’amore per Sherko, giovane medico curdo, dall’altra una realtà che vuole allontanarla da questo amore impossibile. Saranno la passione e il tradimento dei due uomini intenzionati a sposarla a decreterne la tragica fine. Accolto in maniera non troppo positiva al Festival di Roma (qui le opinioni della critica), arriva nei nostri cinema I fiori di Kirkuk. Una storia che saprà decisamente trovare il suo pubblico, perché c’è chi ama questo genere di melodramma mediorientale sull’emancipazione della donna.

Illegal di Olivier Masset-Depasse

Tania vive nel terrore che lei e il figlio Ivan , immigrati illegalmente in Belgio da 8 anni, vengano scoperti e fatti rimpatriare in Russia. Una volta arrestata farà di tutto per ricongiungersi con il ragazzo, nonostante le difficoltà. Il tema dell’immigrazione clandestina torna in questo film di Masset-Depasse, che sceglie per parlarne il linguaggio del thriller. Camera a mano, stile ultra-realistico, cose già viste spesso nel cinema odierno. Ma forse questo Illegal avrà qualcosa di nuovo da raccontare. Qui le recensioni, piuttosto buone.

Io sono con te di Guido Chiesa

Figlia di pastori, Maria è la giovane promessa sposa di Giuseppe, vedovo con due figli, che abita nel vicino villaggio di Nazareth, nella Galilea di duemila anni fa. Contrariata dall’aggressività del mondo patriarcale che la circonda, la donna suscita suo malgrado l’indignazione del capofamiglia: le cose peggioreranno quando darà alla luce suo figlio Gesù, diventando la pietra dello scandalo. La sacra famiglia è stata raccontata in tutti i modi nella storia del cinema. Chiesa (nomen omen) ne tenta una rilettura incentrata su una Maria non passivo ricettacolo della grazia divina, ma donna sicura e indipendente. Qui le recensioni.

L’estate di Martino di Massimo Natale

Una storia di surf, e dell’amicizia tra lo schivo Martino e il militare americano Clark, nell’estate della tragedia di Ustica e dell’attentato alla stazione di Bologna. Massimo Natale recluta l’ottimo Treat Williams per un film che intreccia una storia molto intima e piccola con quella più ampia di tutto il nostro paese. Un plot che si discosta dalla solita produzione nostrana per un film pensato per i ragazzi e che, speriamo, saprà veicolare loro un senso di storia e un legame con un passato che non hanno conosciuto personalmente. Qui le opinioni della critica.

Scott Pilgrim vs. the World di Edgar Wright

Scott Pilgrim, squattrinato 22enne canadese, bassista della garage band Sex Bob-omb, scopre che, se vorrà conquistare il cuore di Ramona Flowers, dovrà prima sconfiggere la lega dei suoi malvagi ex. Edgar Wright adatta con entusiasmo e inventiva il fumetto di Bryan Lee O’Malley, mettendo il suo stile adrenalinico e ironico a servizio di un concentrato di nerditudine che pesca a piene mani dal mondo e dal linguaggio dei videogame. Con Michael Cera e Mary Elizabeth Winstead in grande spolvero. Qui e qui le nostre recensioni.

Dalla vita in poi di Gianfrancesco Lazotti

Innamorata di Danilo, Rosalba soffre del fatto che l’uomo dovrà trascorrere parecchi anni in carcere. Decide così di avvalersi dell’aiuto dell’amica Katia , costretta sulla sedia a rotelle, per scrivere lunghe lettere d’amore al ragazzo carcerato. Man mano che il gioco va avanti, Katia sente nascere in lei le emozioni prima confinate sulla carta e, quando i due si lasciano, inizia con lui una storia. Lazotti si avvale di attori solidi (Filippo Nigro e Cristiana Capotondi) per una commedia semplice sulla libertà di amare. Nel cast anche Pino Insegno e Nicoletta Romanoff. Qui le recensioni.

Harry Potter e i doni della morte – Parte I di David Yates

Harry, Ron e Hermione, in fuga da Hogwarts dopo che la scuola è finita sotto il controllo di Voldemort, sono alla ricerca degli Horcrux, i frammenti dell’anima del malvagio in grado di donargli la vita eterna. Prima parte del capitolo finale della saga creata da J.K. Rowling. Stavolta la Warner ha messo a disposizione di Yates ben due film per adattare con totale fedeltà il romanzo originale, ma a giudicare dalle prime opinioni questo capitolo ha ben poco da offrire in termini di azione. Qui la nostra recensione.

Un marito di troppo di Griffin Dunne

Una psicologa che lavora nel settore degli affetti scopre, alla vigilia del proprio matrimonio, di essere già sposata per via di un incidente burocratico con un perfetto sconosciuto. Si metterà dunque alla ricerca del suo marito di troppo per convincerlo a divorziare. Griffin Dunne (chi se lo ricorda nella parte dell’amico zombie in Un lupo mannaro americano a Londra?) dirige una commedia brillante con un trio di grandi protagonisti: Uma Thurman, Colin Firth e Jeffrey Dean Morgan. Per chi non ne vuole sapere di maghi, serial killer 3D e nerd videogiocatori. Qui le recensioni.

Per finire, come sempre qui trovate tutti i trailer e qui lo speciale Box Office su Harry Potter.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *