L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Il buon vecchio George Lucas vi permette di conquistare la CHIAVE DI CRISTALLO!
Ora parliamo del film.
In termini semplici, è il nuovo standard qualitativo in fatto di effetti speciali e riprese.
Mai si era vista a schermo una tale mole di roba, modellata, animata e composta in maniera così eccellente, e così al servizio della regia e della storia. Spielberg aveva già dato grande prova delle sue doti dinamiche quando si trattava dell’utilizzo del digitale con il film Le avventure di Tintin – Il segreto dell’Unicorno, ma qui si supera, portando al limite quello che oggi si può fare con la più moderna tecnologia. È come se a un uomo dal talento sconfinato e dall’immaginazione visiva selvaggia, venisse dato in mano l’anello delle Lanterne Verdi, capaci di realizzare qualsiasi sua fantasia. Ma, attenzione, Spielberg non è sprovveduto e non lascia che la liberà concessa dagli effetti visivi lo distolgano dal raccontare il film nella maniera più funzionale ed efficace possibile ma, anzi, fa in modo di utilizzare questi incredibili strumenti al meglio, mettendoli sempre al servizio della storia e, allo stesso tempo, testandone i limiti e le ancora inesplorate possibilità. È un film divertente e divertito questo Ready Player One che dimostra, come se ancora ce ne fosse bisogno, che come Spielberg nessuno mai, quando si parla di racconto per immagini in movimento.
Non posso entrare più nel dettaglio per non spoilelarvi nulla, ma sappiate che questo film rivolterà il cinema come un calzino.
Andate all’END GAME.