L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

GAME OF THRONES

La serie più celebre degli ultimi anni è iniziata nel 2011 e terminata nel 2019 a fronte di 8 stagioni. Tratta dai romanzi della saga Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R. R. Martin, narra le vicende di alcune nobili casate dei continenti fittizi di Westeros ed Essos, in lotta fra loro per il potere fra intrighi di corte, tradimenti, segreti, draghi e magia.

I SOPRANO

In onda fra il 1999 e il 2007 per un totale di 6 stagioni, la serie descrive la vita di Tony Soprano, boss della mafia italo-americana del New Jersey, e della sua famiglia, all’indomani della scelta dell’uomo di entrare in terapia con una psicoanalista in seguito ad alcuni attacchi di panico.

WESTWORLD

Serie a carattere fantascientifico nata nel 2016 ed arrivata finora alla seconda stagione, è tratta dal film omonimo del 1973 di Michael Crichton. Racconta le vicende dello staff e degli “ospiti” di un parco divertimenti estremamente all’avanguardia, popolato di androidi totalmente realistici, ad un solo passo dal possedere una propria – e pericolosa – coscienza autonoma.

TRUE BLOOD

In onda fra il 2008 e il 2014 per un totale di 7 stagioni, la serie ruota attorno alle vicende di Sookie Stackhouse, una cameriera dotata di speciali poteri che innamorandosi di un vampiro entrerà a contatto con il mondo soprannaturale costituito da un variegato tipo di creature e di misteri. La particolarità della serie è che tali aspetti soprannaturali sono un aspetto essenziale della società, ovvero sono noti all’umanità intera, che ha dovuto imparare a convivere con l’idea che vampiri, licantropi e creature simili siano ormai normale amministrazione.

SEX & THE CITY

Durata 6 stagioni, dal 1998 al 2004, la serie ideata da Darren Star si concentra sul racconto delle vite sentimentali e sessuali, con speciale riguardo a questo secondo aspetto, di 4 amiche di New York: Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte. Anche se di base aderente al genere comedy, la serie arriva ad esplorare varie tematiche di rilevanza fortemente profonda e drammatica, quali il ruolo della donna nella società, la discriminazione sessuale ed i tabù della sessualità femminile.

BIG LITTLE LIES

Iniziata nel 2017 e composta finora di un’unica stagione, la serie racconta i retroscena di un misterioso omicidio, di cui lo spettatore non conosce né la vittima né l’assassino, con al centro della scena 3 donne (Celeste, Jane e Madeline) e le loro rispettive famiglie, legate fra loro da amicizie, rivalità, bugie e segreti.

TRUE DETECTIVE

Serie antologica (rinnova ad ogni stagione interpreti e storyline) iniziata nel 2014 ed arrivata finora alla terza stagione, è caratterizzata da protagonisti di vicende poliziesche capaci di vedere il mondo, per diversi motivi, in modo del tutto peculiare, riuscendo ad avere un accesso privilegiato agli aspetti più profondi della realtà sulla quale si trovano ad indagare.

VEEP

In onda fra il 2012 ed il 2019 per un totale di 7 stagioni, Veep è una serie comedy (fortemente improntata verso la satira politica) incentrata su un immaginaria vice-presidente degli Stati Uniti e sul suo disastroso staff, fra sforzi quotidiani per lasciare un segno nella storia politica americana e “trappole” politiche.

THE WIRE

Durata 5 stagioni andate in onda fra il 2002 ed il 2008, The Wire è una serie poliziesca che si ripropone di denunciare il terribile rapporto fra la società americana e la criminalità legata al traffico di droga, mostrando in ogni stagione un diverso aspetto della città di Baltimora, che diventa la vera protagonista della serie in un ritratto cinico e critico della realtà.

SHARP OBJECTS

Miniserie in 8 episodi andata in onda nel 2018, Sharp Objects prende le mosse dal romanzo Sulla Pelle di Gillian Flynn. La serie vede protagonista Camille, una giornalista dalla vita sregolata, tornare nella sua città natale per indagare sulla scomparsa di due ragazzine. Qui, è costretta ad affrontare i fantasmi di alcuni traumi passati, rivivendo inoltre di nuovo le peggiori dinamiche della città, fra razzismo, omofobia e bigottismo.

OZ

In onda fra il 1997 e il 2003 per un totale di 6 stagioni, la serie racconta le vicende di Augustus Hill e di altri uomini detenuti come lui nel penitenziario di massima sicurezza Oswald, la cui ambientazione (comunque all’interno degli Stati Uniti) è ignota. Le vite dei detenuti sono ritratte in modo estremamente crudo e violento.

ENTOURAGE

In onda dal 2004 al 2011 per un totale di 8 stagioni, la serie è una comedy  che racconta le vicende di Vincent Chase, giovane attore in carriera, e di alcuni suoi amici d’infanzia del Queens di New York, che cercano di farsi strada ad Hollywood. Lo show è parzialmente ispirato alla vita dell’attore Mark Walhberg (che ne è anche produttore esecutivo) e dei suoi reali amici.

CARNIVALE

Andata in onda fra il 2003 ed il 2005 per un totale di 2 stagioni, la serie racconta le vicende di una compagnia circense itinerante nell’America degli anni ’30, all’interno della quale trova rifugio un misterioso fuggiasco, Benjamin Hawkins, dotato di terribili poteri. Il destino di Benjamin è quello di schierarsi in una lotta fra bene e male.