Road House: Doug Liman boicotta la premiere per la mancata distribuzione nelle sale

Road House: Doug Liman boicotta la premiere per la mancata distribuzione nelle sale

Di Marlen Vazzoler

Road House, il reboot diretto da Doug Liman, è stato scelto come film di apertura del SXSW Film Festival ma alla premiere il regista non sarà presente.

Inizialmente la pellicola doveva essere distribuita nelle sale lo scorso autunno da Amazon/MGM, come previsto inizialmente dal contratto firmato con la MGM. La pellicola debutterà invece direttamente sulla piattaforma il 21 marzo 2024.

Ma facciamo qualche passo indietro…

Lo scorso autunno il produttore del film Joel Silver aveva espresso una forte insoddisfazione per la strategia di distribuzione di Road House da parte di Amazon/MGM mentre Silver spingeva per un’uscita nelle sale.

A fine novembre Silver è stato licenziato da Amazon per “abusi verbali”. Secondo le fonti di Variety il produttore è stato invece penalizzato per aver sollevato dubbi sul fatto che Amazon volesse usare l’intelligenza artificiale per finire Road House durante lo sciopero degli attori.

Prima dell’inizio dello sciopero la pellicola era stata completata per il 99%.

Quando la testata ha chiesto un commento in merito, Amazon ha “negato con forza” l’accusa sull’Intelligenza artificiale.

I rappresentanti di Gyllenhaal, Liman e Silver

“Erano così arrabbiati per il rifiuto del capo di Amazon Studios Jen Salke di dare a Road House un’uscita nelle sale”

che hanno deciso di mostrare direttamente il film a Jeff Bezos di Amazon. Matt Belloni di Puck riporta che hanno convinto Bezos a guardare il film sul suo yacht, scavalcando la Salke la responsabile di Amazon e MGM Studio. Purtroppo non è servito a nulla.

Parla Liman

Per il filmmaker questa è una mossa sbagliata, non solo perché è dannosa per l’esperienza nelle sale, ma anche perché è convinto di aver realizzato il miglior film della sua carriera. Si vocifera che la pellicola abbia ricevuto i più alti voti, della carriera di Liman, ai test screening.

Il regista ha così scritto un lungo editoriale per Deadline, di cui vi riportiamo un estratto:

“Quando Road House aprirà il SXSW film festival, non sarò presente. Il film è fantastico, forse il migliore che io abbia mai fatto, e sono sicuro che farà scatenare il pubblico e forse lo farà ballare sulle poltrone durante i titoli di coda. Ma io non ci sarò.

Il mio piano è quello di protestare silenziosamente contro la decisione di Amazon di trasmettere in streaming un film così chiaramente fatto per il grande schermo. Ma Amazon sta danneggiando molto più di me e del mio film. Se non parlo io di Amazon, chi lo farà? Quindi eccoci qua.

Quando Amazon ha acquistato la MGM, uno dei pochi studios rimasti a produrre grandi film commerciali per le sale (film come Bond, Creed), ha annunciato che avrebbe investito un miliardo di dollari in film per le sale, distribuendone almeno 12 all’anno. Lo hanno pubblicizzato come “il più grande impegno nei confronti del cinema da parte di una società internet”. Posso dirvi cosa hanno fatto a me e al mio film Road House, che è l’opposto di quanto promesso quando hanno rilevato la MGM.

I fatti: Ho firmato per realizzare un film per il cinema per la MGM. Amazon ha comprato la MGM. Amazon mi ha detto di fare un grande film e vedremo cosa succederà. Ho fatto un grande film.

Abbiamo reso Road House un “grande successo” – parole di Amazon, non mie, tra l’altro. Road House ha superato ai test il mio più grande successo al botteghino, Mr. e Mrs. Smith. È risultato superiore a Bourne Identity, che ha generato quattro sequel. Mi hanno detto che la risposta della stampa è stata la migliore da quando Amazon ha acquistato la MGM. Road House ha un forte legame con l’UFC, che ha una base di fan rabbiosa e fedele che ha generato oltre 1,5 miliardi di impressioni sui social media per il film, e il marketing non è ancora iniziato. Le scene d’azione sono rivoluzionarie.

E Jake Gyllenhaal offre un’interpretazione che definirà la sua carriera in un ruolo che è nato per interpretare. Il pubblico vorrà vedere la mega-star dell’UFC Conor McGregor fare il suo debutto con Jake sul grande schermo. La realtà è che non c’è niente di più divertente di una bella rissa da bar.

Cos’altro avrei potuto consegnare allo studio? Niente, a quanto pare. Perché, contrariamente a quanto dichiarato pubblicamente, Amazon non ha alcun interesse a sostenere le sale cinematografiche. Amazon manderà in streaming Road House esclusivamente su Amazon Prime. Amazon ha chiesto a me e alla comunità cinematografica di fidarsi di loro e delle loro dichiarazioni pubbliche sul sostegno ai cinema, e poi ha fatto marcia indietro e sta usando Road House per vendere impianti idraulici”.

Liman ammette di aver “provato di tutto per convincere” Amazon a portare “Road House” nelle sale, ha persino chiesto se potevano vendere “Road House” a un altro studio che l’avrebbe distribuito nelle sale. La risposta è stata no.

Fonti Deadline, Variety, Puck

LEGGI ANCHE

Il Diavolo veste Prada: la reunion di Meryl Streep, Anne Hathaway ed Emily Blunt ai SAG Awards 25 Febbraio 2024 - 10:30

La reunion delle protagoniste de Il Diavolo veste Prada era uno dei momenti più attesi dei SAG Awards 2024.

Warner Bros. Discovery: Zaslav ammette la sottoperformance dei film del 2023 23 Febbraio 2024 - 17:07

Davanti agli azionisti David Zaslav ha sottolineato i recenti progressi sul fronte cinematografico ma ha riconosciuto al tempo stesso gli insuccessi dell'ultimo anno, in particolare quelli usciti alla fine del 2023.

Game of Thrones: Il Cavaliere dei Sette Regni annunciato per la fine del 2025 23 Febbraio 2024 - 15:25

Anche la potenziale data di lancio de Il Cavaliere dei Sette Regni (A Knight of the Seven Kingdoms: The Hedge Knight), il secondo prequel di Game of Thrones

Il diavolo veste Prada: Annunciato il musical con Vanessa Williams, musiche di Elton John 19 Febbraio 2024 - 17:15

Vanessa Williams, nota per il ruolo di Wilhelmina Slater in Ugly Betty, vestirà i panni di Miranda Priestly nel musical de Il diavolo veste Prada, annunciato lo scorso settembre. Si tratta di un nuovo adattamento musicale basato sull’omonimo film (2006) e romanzo (2003), che andrà in onda sul West End di Londra. Williams ha dichiarato: […]

City Hunter The Movie: Angel Dust, la recensione 19 Febbraio 2024 - 14:50

Da oggi al cinema, per tre giorni, il ritorno di Ryo Saeba e della sua giacca appena uscita da una lavenderia di Miami Vice.

X-Men ’97: che fine ha fatto Xavier (e perché ora c’è Magneto con gli X-Men)? 16 Febbraio 2024 - 10:44

Come si era conclusa la vecchia serie animata degli anni 90? Il Professor Xavier era davvero morto? (No)

Deadpool & Wolverine, il trailer spiegato a mia nonna 12 Febbraio 2024 - 9:44

Tutto quello che abbiamo scovato nel teaser di Deadpool & Wolverine.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI