Torna (finalmente) Ted Lasso, ne parliamo con Brett Goldstein e Hannah Waddingham

Torna (finalmente) Ted Lasso, ne parliamo con Brett Goldstein e Hannah Waddingham

Di Filippo Magnifico

Ted Lasso è senza ombra di dubbio il titolo di punta di una piattaforma, Apple TV+, che a partire dal suo debutto ha sempre puntato sulla qualità, coinvolgendo grandi nomi in produzioni di prestigio.

Dei motivi del suo successo ne abbiamo già parlato in questo approfondimento, si tratta di una serie che usa un tema come il calcio per parlare in realtà della vita (non per niente uno dei suoi tormentoni è “Football is life!“) e proprio per questo è stata in grado di conquistare il cuore di moltissimi spettatori, anche quelli che con campionati e scudetti hanno poco a che fare.

La terza, attesissima stagione (a quanto pare l’ultima, anche se una conferma ufficiale non è ancora arrivata) debutta oggi su Apple TV+ con il primo dei dodici episodi totali.
Ritroviamo il protagonista Ted (Jason Sudeikis), costretto a fare i conti con Nate (Nick Mohammed), che ora è passato al nemico ed è diventato il coach del West Ham United, e con i suoi demoni personali, che continuano a tormentarlo.

Abbiamo avuto il piacere di parlarne con Hannah Waddingham – che nella serie interpreta Rebecca, proprietaria dell’AFC Richmond – e con Brett Goldstein, volto dell’iconico Roy Kent ma anche sceneggiatore, che a proposito del suo personaggio ci ha rivelato:

Roy ha cercato di reprimere le sue emozioni per tutta la sua vita, ma poi si è innamorato di Keeley e si è aperto al mondo in un modo che penso gli faccia paura, perché non sa come gestire tutte queste emozioni che non ha mai provato, che ha deciso di non provare. Quindi penso che sia il classico caso di due passi avanti, tre passi indietro. Sta ancora affrontando questo viaggio… Penso che sia un percorso che tutti noi stiamo affrontando, no? Il viaggio verso noi stessi, che è un viaggio infinito.

Come sceneggiatore, ci ha anche parlato di Nate, il personaggio interpretato da Nick Mohammed. Chi conosce la serie sa bene che il suo percorso, la sua trasformazione in villain, rappresenta uno dei migliori archi narrativi che il grande e piccolo schermo ci hanno offerto negli ultimi anni:

Tutti noi sceneggiatori siamo rimasti piuttosto sconvolti dall’odio che le persone hanno rivolto verso Nate. Io amo Nate, noi come sceneggiatori non proviamo altro che empatia per lui. Abbiamo capito cosa lo ha portato a prendere quelle decisioni, come è giunto fino a quel punto. Per me è un personaggio straziante, non odio Nate, lo amo e sto male per lui.

Hannah Waddingham si è invece soffermata sul rapporto, per certi versi unico, tra la sua Rebecca e il protagonista Ted:

Direi che per certi versi è indescrivibile, perché tocca punti che forse una normale storia d’amore non potrebbe toccare. Mi piace il fatto che siano anime gemelle, ma questo senza prendere la strada più ovvia.
Ci è stato così inculcato il fatto che se un uomo e una donna… se ci pensi, non penseresti mai ad una cosa del genere se ci fossero due donne sullo schermo, se dovessero apprezzarsi, prendersi cura l’una dell’altra, se dovessero anche trovarsi attraenti in un modo del tutto normale, come facciamo tutti noi con i nostri amici, non penseresti mai automaticamente ad una cosa del genere.
Ma quando si tratta di un uomo e una donna, diventa quella cosa arcaica e secolare. Se sono attratti l’uno dall’altra, se si divertono se si sostengono a vicenda e possono ridere insieme, perché non finiscono a letto insieme? È così banale pensare che tutto debba finire così, a volte c’è più longevità in un rapporto che non culmina in questo modo.

Trovate maggiori dettagli nelle nostre video interviste. Per attivare i sottotitoli spingete l’apposito pulsante in basso a destra dello schermo.

Intervista con Brett Goldstein (Roy Kent)

Intervista con Hannah Waddingham (Rebecca)

Nella terza stagione di “Ted Lasso” il neo-promosso AFC Richmond si trova ad affrontare lo scherno dell’opinione pubblica, con le previsioni dei media che lo danno ultimo in Premier League; intanto Nate (Nick Mohammed), ora acclamato come “ragazzo prodigio”, è andato a lavorare per Rupert (Anthony Head) al West Ham United e sulla scia della sua controversa partenza da Richmond, Roy Kent (Brett Goldstein) assume il ruolo di assistente allenatore, insieme a Beard (Brendan Hunt). Nel frattempo, mentre Ted (Jason Sudeikis) affronta le pressioni sul lavoro e continua a lottare con i suoi problemi personali, Rebecca (Hannah Waddingham) si concentra su come riuscire a sconfiggere Rupert e Keeley (Juno Temple) cerca di diventare il capo della sua agenzia di pubbliche relazioni. Le cose sembrano andare a rotoli, sia dentro che fuori dal campo, ma il Team Lasso è pronto a dare comunque il meglio di sé.

LEGGI ANCHE

Un film di Mare Fuori? Per certi versi c’è già! La nostra intervista al regista Ivan Silvestrini 14 Febbraio 2024 - 10:33

Abbiamo intervistato il regista Ivan Silvestrini e abbiamo parlato con lui del fenomeno Mare Fuori, tra aspettative dei fan, colpi di scena e un film che per certi versi è già stato girato.

Argylle: la nostra intervista esclusiva a John Cena 3 Febbraio 2024 - 16:30

La nostra Sonia Serafini ha incontrato John Cena e ha parlato con lui di Argylle, la nuova spy story di Matthew Vaughn ora nelle sale italiane.

Home Education: Intervista esclusiva con Andrea Niada e Rocco Fasano 16 Dicembre 2023 - 17:00

Abbiamo incontrato il regista Andrea Niada e Rocco Fasano (Skam Italia) al Fantasticon Film Fest per la presentazione in anteprima di Home Education – Le Regole del Male.

Life is a game, un viaggio nel mondo dei rider. La nostra intervista a Luca Quagliato e Laura Carrer 14 Novembre 2023 - 14:00

Life is a Game di Luca Quagliato e Laura Carrer dà voce ai rider, mostrando le loro vite dietro le consegne. Un film che racconta sogni, speranze e sfide quotidiane.

City Hunter The Movie: Angel Dust, la recensione 19 Febbraio 2024 - 14:50

Da oggi al cinema, per tre giorni, il ritorno di Ryo Saeba e della sua giacca appena uscita da una lavenderia di Miami Vice.

X-Men ’97: che fine ha fatto Xavier (e perché ora c’è Magneto con gli X-Men)? 16 Febbraio 2024 - 10:44

Come si era conclusa la vecchia serie animata degli anni 90? Il Professor Xavier era davvero morto? (No)

Deadpool & Wolverine, il trailer spiegato a mia nonna 12 Febbraio 2024 - 9:44

Tutto quello che abbiamo scovato nel teaser di Deadpool & Wolverine.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI