Annecy 2022: Spot sarà il villain di Spider-Man across the Spider-Verse

Annecy 2022: Spot sarà il villain di Spider-Man across the Spider-Verse

Di Marlen Vazzoler

I tre registi Joaquim Dos Santos, Kemp Powers e Justin Thompson hanno presentato Spider-Man: Across the Spider-Verse nella prima giornata del festival di Annecy.

Thompson ha confermata il ritorno della squadra: Cristina Steinberg, Amy Pascal, Avi Arad e Peter Ramsey. Naturalmente anche Phil Lord e Chris Miller non presenti all’evento. I due sceneggiatori/produttori hanno mandato un video messaggio, spiegando di non esser potuti essere presenti perché stanno lavorando ai prossimi 2 film del franchise.

Hanno mostrato il teaser già uscito.

Thompson ha spiegato che i due sequel seguono Miles mentre lascia il suo universo con Gwen per andare in altre dimensioni. Miles, che si sente già un adulto anche se ha solo quindici anni, ricorda Powers, si troverà ad affrontare anche i problemi derivati dall’adolescenza e la pressione delle aspettative nei suoi confronti.

Il mondo di Gwen

In questo secondo capitolo Gwen ha un nuovo taglio di capelli e anche il costume ha subito delle modifiche.

Mostrati i concept art e lo studio del personaggio di suo padre, George Stacy. Un uomo che ama seguire le regole, che rimane rigido nelle sue convinzioni. Come sappiamo è convinto che Spider-Gwen abbia ucciso Peter Parker e per questo vuole arrestarla e nella clip vediamo come il suo carattere porterà dei problemi.

La sua dimensione prende i colori dal fumetto originale, ma non è stato facile traslarlo in 3D.  Gli artisti della Sony Pictures Imageworks hanno creato molti strumenti per il film, uno di questi permette di simulare la colorazione ad acquerello che contraddistingue questo universo. Hanno mostrato alcuni esempi in cui vedevamo come gli edifici venivano ricreati con questo tipo di colorazione.

Il mondo di Gwen

Una delle due scene presentate in anteprima mondiale è ambientata a casa Stacy e al museo Guggenheim. La clip era un mix di animazione finale, 3d, previs, storyboard.

La scena si apre con George in casa, Gwen entra di nascosto dalla finestra ma il padre sebbene di spalle avverte la sua presenza e la saluta.

Segue in camera la figlia e le dice di essere molto vicino alla cattura di Spider-Gwen, la scena e giostrata sulla contrapposizione dell’eccitazione del padre e della tristezza della figlia.

George riceve una chiamata radio su un evento sovrannaturale accaduto al museo Guggenheim, causato da un supervillain. Si precipita sulla scena, mentre noi seguiamo Gwen mentre indossa il costume e continua a sentire le comunicazioni via radio della polizia. Apprendiamo che c’è un problema di ostaggi causato da Avvoltoio.

Una volta arrivata in scena, Gwen con le sue ragnatele blocca tutti gli agenti, compreso il padre.

Scopriamo che questo non è Avvoltoio di Terra 65, ma proviene da un’altra dimensione. Ha un accento italiano, del sud. Sembrerebbe napoletano.

Mentre Gwen combatte contro Avvoltoio entra in scena Spider-Man 2099 (Oscar Isaac), introdotto alla fine del film precedente.
Gwen comincia a canzonarlo sulla sua identità, mi ricordi Dark Garfield. Segue un breve battibecco tra i due mentre il combattimento continua.

Miguel chiama l’AI Lyla e chiede un back-up. Entra in scena Spider-Woman (Issa Rae), quella originale, in sella a una moto incinta di cinque mesi. Lancia il suo mezzo contro Avvoltoio. Gwen ne rimane così affascinata che si lascia scappare un: “Mi adotti?”.

Avvoltoio colpisce l’elicottero della polizia che rischia di cadere nel centro del museo. Gwen usa le sue ragnatele per creare una rete di salvataggio, salvando i due piloti. Viene aiutata nell’impresa dagli altri due Spider-Man, Spider-Woman la vorrebbe in squadra ma Miguel non è d’accordo.

Mentre Gwen si accascia a terra, suo padre la sorprende e la prende di mira. Gwen ha finito le ragnatele e prova a parlare con il padre ma le sue parole non lo raggiungono. Vuole arrestarla a qualsiasi costo.

Gwen decide di togliersi la maschera e di provare a stabilire un dialogo con il padre, questa volta come sua figlia. Lui reagisce chiedendole da quanto tempo gli sta mentendo e dal suo comportamento si capisce subito che non LA STA ASCOLTANDO. La dichiara in arresto, Spider-Woman alla fine convince Miguel, i due fermano George e decidono di far entrare Gwen in squadra. Miguel apre un portale e dona un braccialetto a Gwen, che le permetterà di viaggiare tra le dimensioni.

Spider-Man 2099 e Spider-Woman

Santos ha spiegato che il personaggio doppiato da Isaac è uno scienziato che ha creato il suo costume con la nanotecnologia. Nella clip con Gwen abbiamo notato come può creare un mantello che scompare integrandosi nel costume. Le nanomachine possono trasformarsi in artigli, ragnatele laser e in un costume alare che permette a Miguel di volare. Tra di loro gli artisti hanno soprannominato il personaggio “propriety damage Spider-Man2 a causa dei danni che crea attorno a lui con la sua potenza.

L’artista originale del fumetto, Rick Leonardi, ha contribuito alla lavorazione del film. La sua inchiostrazione è stata usata come base per la creazione della sua parte animata, è stata letteralmente inglobata. Santos spiega che diventerà il mentore di Gwen nel film.

Miles Morales

Kemp ha sottolineato le modifiche nel design di Miles, il ragazzo è un po’ cresciuto, ha ora 15 anni. E questo lo abbiamo già visto nel teaser trailer.
Il suo fisico è più atletico e questo ha comportato a un aggiustamento dei suoi movimenti. Anche per lui un nuovo costume e un nuovo simbolo.

La scena con la consulente scolastica

In questa sequenza i genitori di Miles si trovano a scuola per parlare con la consulente del suo futuro dopo le superiori, e come al solito Miles è in ritardo. Ha appena avuto un contrattempo nei panni di Spider-Man, mentre lui corre in camera a cambiarsi, i suoi cercando di prendere tempo.

Alla fine riesce ad arrivare nell’ufficio, scopriamo che sta andando molto bene a scuola, ha una sfilza di A ma B in spagnolo, sorprendendo i suoi genitori. Il ragazzo confessa di aver saltato delle lezioni, ma deve alzare il voto se vuole andare alla Columbia University.

Per sua madre Manhattan è troppo lontana da Brooklyn (entrambe si trovano a New York sottolinea Miles). Il ragazzo parte con una dissertazione su quanto ottima sia questa scuola e sembra aver convinto i suoi genitori, quando all’improvviso il suo senso di ragno segnala un campanello d’allarme. Il ragazzo se ne va e poco dopo viene seguito dal padre, che ha ricevuto una chiamata d’emergenza relativa a un supercattivo.

A quel punto la consulente dice alla madre di Miles: “Suo figlio le sta mentendo, e lei lo sa”.

Macchia/Spot

Il villain del film è Macchia/Spot come possiamo vedere in questa nuova immagine, ed è doppiato da Jason Schwartzman. Le macchie nere sul suo costume sono dei portali dimensionali, si muovono e possono spostarsi, può toglierli dal costume.

Il design del personaggio è ancora in lavorazione, inoltre hanno spiegato che man mano imparerà a controllare il suo potere nel film, man mano cambierà anche lui.

LEGGI ANCHE

Da Rick and Morty a One-Punch Man: Dan Harmon e Heather Anne Campbell riscriveranno la sceneggiatura 15 Aprile 2024 - 19:15

Cambio di sceneggiatore per il film live action hollywoodiano di One-Punch Man, a bordo le menti dietro a Rick and Morty

Deadpool & Wolverine, ecco una nuova sinossi 14 Aprile 2024 - 12:00

Dopo la presentazione al CinemaCon dei giorni scorsi, trapela on-line una nuova sinossi di Deadpool & Wolverine.

Peacemaker, James Gunn annuncia l’inizio delle riprese della stagione 2 14 Aprile 2024 - 10:30

Con una foto dal set, James Gunn ha annunciato l'inizio delle riprese della seconda stagione di Peacemaker.

Kaiju No. 8 – La recensione del primo episodio 13 Aprile 2024 - 17:59

Kaiju No.8 è una serie dall'alto livello tecnico che traspone sul piccolo schermo il manga di Naoya Matsumoto

X-Men ’97 – Episodio 3: omaggi e citazioni 28 Marzo 2024 - 8:31

Curiosità, riferimenti, easter egg e omaggi ai fumetti nel terzo episodio di X-Men '97.

Kong contro Mechani-Kong: l’altro King Kong giapponese – Godzillopedia capitolo 4 26 Marzo 2024 - 8:00

Il secondo film della giapponese Toho dedicato a King Kong: Kong contro Mechani-Kong.

X-Men ’97 è una bomba (la recensione senza spoiler dei primi tre episodi) 20 Marzo 2024 - 8:01

X-Men '97 è la migliore cosa che potesse capitare a un vecchio fan dei mutanti Marvel, animati, a fumetti o entrambe le cose.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI