Suzume no Tajimari: Il film di Makoto Shinkai verrà distribuito nel mondo da Crunchyroll

Suzume no Tajimari: Il film di Makoto Shinkai verrà distribuito nel mondo da Crunchyroll

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Makoto Shinkai annuncerà il suo prossimo film il 15 dicembre su YouTube

In coordinazione con Sony Pictures e Wild Bunch International, Crunchyroll distribuirà Suzume no Tajimari (titolo di lavorazione) di Makoto Shinkai nelle sale cinematografiche a livello globale (tranne in Asia) agli inizi del 2023.

Shinkai ha descritto la pellicola come un road movie ambientato tra le haikyo del Giappone. La parola haikyo viene tradotta con rovine, e serve per indicare i resti di strutture architettoniche costruite dall’uomo. Qualcosa più in linea con l’isola di Hashima (端島), nota anche come Gunkanjima, più che posti come Pompei.

Crunchyroll distribuirà la pellicola in Nord America; Crunchyroll e Sony Pictures Entertainment in America Latina, Sud America, Australia/Nuove Zelanda, Medio Oriente, Africa e parte dell’Europa. Crunchyroll, Sony Pictures e Wild Bunch International distribuiranno il film nei territori di lingua francese e tedesca in Europa.

Questo è il secondo annuncio di distribuzione globale nelle sale per un lungometraggio animato giapponese da parte della piattaforma, l’altro titolo è Dragon Ball Super: Super Hero.

Teaser trailer e le visual

E le visual:

La seconda visual accompagnata dalla scritta (tagline) “Ci vediamo dopo”, mostra Suzume con i capelli raccolti in una coda di cavallo, in piedi davanti a una porta mentre regge una piccola sedia di legno con entrambe le mani, in procinto di partire per il suo viaggio. L’acqua si increspa leggermente ai suoi piedi mentre la porta si apre.

I temi principali

Shinkai ha descritto la pellicola come un’avventura moderna, un film d’azione e un film on the road in Giappone. Il regista vuole che l’opera sia un raggio di speranza per coloro che si sentono a disagio o costretti nella loro vita quotidiana.

La protagonista del film è la diciasettenne Suzume che deve recarsi in varie località del Giappone colpite da disastri, per chiudere le porte che stanno causando devastazione. Il film segue la crescita e la liberazione della protagonista man mano che chiude le porte.

Lo scenario alluvionale porta sicuramente alla mente gli eventi di Weathering with You, che si svolge nello stesso mondo di Your Name. Al momento non si sa se Suzume no Tojimari sia ambientato nello stesso universo di queste due opere di Makoto Shinkai.

Alla conferenza stampa di presentazione di Suzume no Tajimari (letteralmente Suzume chiude le porte) ha detto:

“Oggi volevo spiegarvi tre punti chiave per introdurvi al film. Innanzitutto, questo è un “road movie” che ci porta in giro per il Giappone. In secondo luogo, volevo raccontare una storia non di apertura di nuove porte, ma piuttosto di chiusura. In terzo luogo, volevo fare un film che attirasse la gente al cinema.”

Un road movie

Shinkai ha spiegato che la natura del film è nata dal cercare di accontentare le richieste del pubblico, dopo i precedenti film, nel voler la propria città raffigurata nella prossima opera del regista giapponese:

“Permettetemi di spiegare il primo punto, il fatto che si tratta di un “road movie”. Direi che, ad esempio, questo film… è una storia d’avventura ambientata in tutto il Giappone. Abbiamo fatto dei tour regionali per “Your Name” e “Weathering With You”. Dopo aver visto il film, gli spettatori spesso dicevano: “Per favore, fate un film sulla nostra città”. Questo mi rendeva felice, ma sarebbe stato impossibile coprirle tutte.

Ma mi sono concesso un po’ di tempo per fare di questo film un “road movie”. Ho cercato di catturare i paesaggi delle varie regioni, le persone affascinanti e gli incontri speciali che ho vissuto lì. In questo senso, si tratta di un film molto audace”.

La chiusura delle porte

Sempre alla conferenza ha spiegato:

“Il secondo punto è che questa è una storia sulla chiusura delle porte. Si può dire che iniziare qualcosa è molto più facile che finirla.

È vero anche per il cinema. Sono sicuro che è lo stesso per molti lavori, così come per l’amore e la famiglia. Probabilmente è applicabile anche a tutte le cose della vita quotidiana. Come il nostro attuale dilemma nazionale del calo delle nascite e dell’invecchiamento della popolazione. Sto notando che è più difficile terminare alcune cose che iniziarle.

Così ho pensato che quello che dovrei fare e che la gente vuole vedere non è una storia su un potenziale futuro e sull’apertura di nuove porte, ma piuttosto l’identificazione di singole opportunità che abbiamo perso e la ricerca di una chiusura adeguata per andare avanti e trovare davvero un nuovo luogo.
Questo è il tipo di storia che ho pensato di creare, e quello che la gente vuole vedere.

Un film sulla chiusura, non sull’apertura, se vogliamo.

Così, questa porta. Abbiamo una porta bianca qui, ma è un film on the road, quindi si apre su diverse regioni. Appariranno molte porte diverse.”

Ha poi aggiunto il mese scorso:

“Dobbiamo pensare a come chiudere le molte porte che abbiamo lasciato aperte. Ho affidato questa responsabilità a Suzume, che viaggia per il Giappone chiudendo diverse porte. Spero sinceramente che questo film lasci il pubblico con grandi sorrisi ed emozioni mentre uscirà dal cinema.”

La storia

Dall’altra parte della porta c’era il tempo nella sua totalità.

Il viaggio della diciassettenne Suzume inizia in una tranquilla cittadina del Kyushu (nel sud-ovest del Giappone) quando incontra un giovane che le dice: “Sto cercando una porta”. Quella che Suzume trova è una singola porta danneggiata dalle intemperie che si erge in piedi in mezzo alle rovine, come se fosse stata protetta da qualsiasi catastrofe. Sembra ipnotizzata dal suo potere, Suzume si avvicina alla maniglia…

Le porte iniziano ad aprirsi una dopo l’altra in tutto il Giappone, scatenando la distruzione su chiunque si trovi nelle vicinanze. Suzume deve chiudere questi portali per evitare ulteriori disastri.

Le stelle, il tramonto, il cielo del mattino, all’interno di quel regno, era come se tutto il tempo si fosse dissolto nel cielo…

Attirata da queste porte misteriose, il viaggio di Suzume sta per iniziare.

Lo staff

Ha lavorato alla pianificazione del progetto dal gennaio al marzo 2020, Shinkai ha lavorato alla sceneggiatura da aprile e maggio di quell’anno, hanno poi lavorato agli storyboard da settembre 2020 a dicembre 2021.

L’animazione vera e propria è iniziata ad aprile 2021 ed è ancora in corso.

Shinkai copre il ruolo di regista e sceneggiatore ed è accreditato come ideatore del concetto originale. Lo staff è composto da alcuni dei collaboratori di lunga data del filmmaker: Masayoshi Tanaka, il character designer di Your Name e Weathering With You, sempre nello stesso ruolo; Kenichi Tsuchiya (Your Name) come direttore dell’animazione; art director Takumi Tanji (I bambini che inseguono le stelle, Your Name, sfondali Weathering with You, Il giardino delle parole, your name).

Non sappiamo ancora se la band J-rock Radwimps collaborerà nuovamente con Shinkai per Suzume no Tajimari.

Il film, prodotto da STORY inc., verrà distribuito nelle sale giapponesi dall’11 novembre 2022, dalla Toho.

LEGGI ANCHE

Tim Blake Nelson parla della sua trasformazione in Leader per Captain America: Brave New World 1 Marzo 2024 - 14:00

Dopo la sua apparizione ne L'Incredibile Hulk, Tim Blake Nelson interpreterà il Leader in Captain America: Brave New World.

Coyote vs. Acme – Parla Will Forte: “Un film straordinario, ma non lo vedrete mai” 1 Marzo 2024 - 13:00

A quanto pare non vedremo mai Coyote vs. Acme. Consapevole di questo, il protagonista del film, Will Forte, è intervenuto sui social.

Ghostbusters: Minaccia glaciale, ecco il trailer finale 1 Marzo 2024 - 12:00

Garraka vuole scatenare un inferno di ghiaccio sulla Terra nel trailer finale di Ghostbusters: Minaccia glaciale.

TRON: Ares, ecco la prima foto ufficiale del nuovo film 1 Marzo 2024 - 11:00

La prima foto ufficiale di TRON: Ares ritrae un misterioso personaggio, probabilmente l'eponimo Ares di Jared Leto.

Dune – Parte Due, cosa e chi dovete ricordare prima di vederlo 27 Febbraio 2024 - 11:57

Un bel ripassino dei protagonisti e delle loro storie, se è passato un po' di tempo da quando avete visto Dune.

City Hunter The Movie: Angel Dust, la recensione 19 Febbraio 2024 - 14:50

Da oggi al cinema, per tre giorni, il ritorno di Ryo Saeba e della sua giacca appena uscita da una lavenderia di Miami Vice.

X-Men ’97: che fine ha fatto Xavier (e perché ora c’è Magneto con gli X-Men)? 16 Febbraio 2024 - 10:44

Come si era conclusa la vecchia serie animata degli anni 90? Il Professor Xavier era davvero morto? (No)

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI