L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L’ex bambina di Schindler’s List sta aiutando i profughi ucraini al confine con la Polonia

L’ex bambina di Schindler’s List sta aiutando i profughi ucraini al confine con la Polonia

Di Marco Triolo

Oliwia Dabrowska, l’iconica bambina con il cappotto rosso di Schindler’s List, ha ora 32 anni e si è lasciata alle spalle la carriera di attrice. Eppure, in un certo senso, è tornata alle origini: se nel film di Steven Spielberg simboleggiava la speranza anche nelle situazioni più tragiche, ora ha deciso di donare un po’ di quella speranza al mondo dando una mano ai profughi ucraini in fuga verso la sua natia Polonia.

Il 9 marzo, Dabrowska ha postato una foto che la ritrae sul set di Schindler’s List, ma virata su giallo e blu, i colori della bandiera ucraina. “È sempre stata il simbolo della speranza. Lasciate che lo sia ancora”, ha scritto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Oliwia Dąbrowska (@oliwia.dabrowska_)

Dabrowska si è dunque recata al confine tra Polonia e Ucraina, da dove ha cominciato a postare regolarmente chiedendo aiuto a chiunque sia disposto a darne:

Abbiamo bisogno del vostro aiuto qui al confine Polonia-Ucraina. Ogni piccolo aiuto serve: ci servono donazioni materiali ed economiche, ma potrete anche farvi volontari per aiutare in persona. La situazione è drammatica; anche io sono volontaria qui, al confine, e l’ho visto con i miei occhi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Oliwia Dąbrowska (@oliwia.dabrowska_)

L’ex attrice aggiunge:

Oggi i russi hanno bombardato Yavoriv. A soli 20 chilometri dalla Polonia. Così vicino! Ho paura, ma questo non fa che motivarmi a dare più aiuto ai rifugiati.

Oliwia Dabrowska racconta anche di aver incontrato al confine una madre che stava cercando di scappare dalla guerra con i due figli, e necessitava di un passaggio a una città lontana nei pressi del confine con la Germania:

Normalmente trasportiamo rifugiati nella nostra area, ma stavolta non potevamo dire di no. Erano disperati e volevano raggiungere la sorella. Quei bambini… mio Dio, riesco a stento a trattenere le lacrime.

E conclude:

Non posso dirvi tutto ciò che ho visto qui, perché non ho le parole giuste nella mia mente… Nessuno, se non ha mai visto queste cose, può immaginare l’incubo negli occhi di quelle persone.

Fonte: Deadline

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

The Last of Us – La serie mostrerà dei flashback assenti dal videogioco 22 Maggio 2022 - 12:00

The Last of Us comprenderà alcuni elementi inediti, tra cui vari flashback assenti dal videogioco e la madre di Ellie.

I 30 anni di Alien 3: com’è invecchiato il divisivo sequel di David Fincher? 22 Maggio 2022 - 11:00

Sono passati trent'anni dall'uscita di quello che forse è il sequel meno originale della saga di Alien. Ma se la merita questa reputazione?

Spider-Man 4 – Il presidente di Sony Pictures è ottimista sul sequel 22 Maggio 2022 - 10:00

Tom Rothman spero di cominciare a lavorare su Spider-Man 4, e che gli attori torneranno nei rispettivi ruoli.

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.

She-Hulk, il trailer spiegato a mia nonna 18 Maggio 2022 - 8:43

Finalmente la She-Hulk di Tatiana Maslany in azione e... ma chi sono tutti quei tizi?

Bang Bang Baby, episodi 6-10: una chiusura col botto (no spoiler) 16 Maggio 2022 - 14:45

Sì, anche il secondo blocco di episodi di Bang Bang Baby, la serie di Prime Video, merita assolutamente la visione.