L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
La regina degli scacchi: Netflix chiede il rigetto della causa per diffamazione, ma il giudice lo nega

La regina degli scacchi: Netflix chiede il rigetto della causa per diffamazione, ma il giudice lo nega

Di Marco Triolo

La causa per diffamazione intentata dall’ex campionessa di scacchi Nona Gaprindashvili contro Netflix proseguirà. La scacchista georgiana, che fu una campionessa per l’Unione Sovietica, chiede 5 milioni di dollari per una battuta de La regina degli scacchi che la mette, secondo lei, in cattiva luce.

Netflix ha provato a chiedere il rigetto della causa, ma il giudice distrettuale Virginia A. Phillips ha decretato che la causa può proseguire:

Netflix non cita, e la Corte non conosce, altri casi che precludano le cause per diffamazione per la rappresentazione di persone reali in lavori per il resto di finzione. Il fatto che la serie fosse un lavoro di finzione non protegge Netflix dalle responsabilità per diffamazione se tutti gli elementi della diffamazione sono per il resto presenti.

L’oggetto del contendere

La causa ruota intorno a una battuta pronunciata nel finale de La regina degli scacchi, quando Beth Harmon (Anya Taylor-Joy) sta disputando una partita contro il campione sovietico Vasily Borgov a Mosca. “L’unica cosa insolita di lei è il suo sesso, davvero, e anche questo non è un’eccezione in Russia”, afferma un commentatore. “C’è Nona Gaprindashvili, ma è la campionessa del mondo femminile e non ha mai affrontato uomini”.

La diretta interessata, attraverso i suoi legali, ha fatto sapere che è vero l’esatto opposto:

Affermare che Gaprindashvili “non ha mai affrontato uomini” è apertamente falso, oltre a essere esageratamente sessista e denigratorio. Entro il 1968, l’anno in cui è ambientato questo episodio, aveva già affrontato almeno 59 scacchisti uomini (28 dei quali simultaneamente in una sola partita), inclusi almeno dieci grandi maestri dell’epoca, tra cui Dragolyub Velimirovich, Svetozar Gligoric, Paul Keres, Bojan Kurajica, Boris Spassky, Viswanathan Anand e Mikhail Tal. Gli ultimi tre furono anche campioni del mondo durante le loro carriere.

E conclude:

Netflix ha mentito senza vergogna e deliberatamente sui conseguimenti di Gaprindashvili con il facile e cinico obbiettivo di “drammatizzare la storia”, facendo credere che la sua eroina fittizia fosse riuscita a ottenere quello che nessun’altra donna, inclusa Gaprindashvili, avesse ottenuto. Perciò, in una storia che teoricamente avrebbe dovuto ispirare le donne mostrando una giovane donna competere con uomini ai più alti livelli del gioco degli scacchi mondiale, Netflix ha umiliato l’unica vera pioniera che abbia realmente affrontato e sconfitto uomini a livello mondiale nella stessa epoca.

Fonte: Deadline

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Now and Then, scopriamo la nuova serie da oggi su Apple TV+ 20 Maggio 2022 - 15:00

Il confronto tra passato e presente si fa portante in Now and Then, nuova serie thriller di Apple TV+ ambientata in una Miami multietnica e... multiproblematica.

Black Adam – Dwayne Johnson arriva sul set in costume nel nuovo video 20 Maggio 2022 - 13:45

Dwayne Johnson arriva sul set di Black Adam in costume di scena nel nuovo video dai reshoot del ciencomic.

Blocco 181: il crime all’italiana riparte da Salmo – La recensione 20 Maggio 2022 - 12:45

La prima serie italiana totalmente prodotta in house da Sky Studios mescola crime e romance per trovare una via originale

She-Hulk, il trailer spiegato a mia nonna 18 Maggio 2022 - 8:43

Finalmente la She-Hulk di Tatiana Maslany in azione e... ma chi sono tutti quei tizi?

Bang Bang Baby, episodi 6-10: una chiusura col botto (no spoiler) 16 Maggio 2022 - 14:45

Sì, anche il secondo blocco di episodi di Bang Bang Baby, la serie di Prime Video, merita assolutamente la visione.

Doctor Strange nel Multiverso della Follia: chi c’è, cosa succede, cosa verrà dopo (SPOILER) 6 Maggio 2022 - 10:18

Chi c'è, cosa succede, cosa vuol dire per il futuro dell'MCU.