L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Harry Potter 20th Anniversary: Return to Hogwarts, tanta emozione, troppa impostazione?

Harry Potter 20th Anniversary: Return to Hogwarts, tanta emozione, troppa impostazione?

Di Marco Lucio Papaleo

I potteriani doc (ma non solo) oggi festeggiano il nuovo anno con l’arrivo dell’attesa reunion del cast della saga cinematografica nello special Harry Potter 20th Anniversary: Return to Hogwarts, realizzato per HBO Max e disponibile, nel nostro paese, su Sky e Now.
Un evento speciale, realizzato per l’appunto in occasione del ventennale da La pietra filosofale al cinema, che vede protagonisti moltissimi degli interpreti originali, nuovamente presso i Leavesden Studios dove sono è stata girata la maggior parte della serie.

Chi ha già visto la divertente reunion di Friends è bene che sia avvisato: nonostante le premesse, il risultato è decisamente diverso, a causa di alcune scelte ben precise di impostazione. Lo special potteriano, difatti, risulta molto più incasellato e molto meno spontaneo e “genuino”, con un’impronta molto più portata al documentaristico.
Il patinatissimo inizio è molto promettente, ma si tratta di una manciata di minuti che risultano essere gli unici momenti effettivi in cui i membri del cast interagiscono fra loro senza essere impomatati dall’“effetto intervista” in gruppi di due o tre persone.
Per il resto, l’impostazione è quella del documentario sequenziale, con tutti i film della saga rivisitati dai protagonisti, tra questioni produttive e altre molto più personali.

La celebrazione, dunque, è dell’intera saga, con picchi emozionali notevoli e la presenza, oltre che del “Golden trio” e di molti degli interpreti importanti della saga, anche di tutti i registi coinvolti: Columbus, Cuarón, Newell e Yates, che riportano aneddoti e dettagli di produzione tra i più interessanti.
Al di là dell’intro, tutti gli interventi avvengono all’interno dei set dei vari film: le sale comuni, le aule, la Gringott, con gruppetti di due o tre talent che rievocano momenti belli o difficili, ma comunque indimenticabili, della lavorazione degli otto film, inframezzando il tutto con materiale d’archivio e clip dai film.
Da questo punto di vista, sebbene il lavoro di montaggio sia molto ben curato e non ci sia un singolo momento di stanca in un’ora e quaranta di speciale, c’è da dire che dettagli inediti ne spuntano fuori pochini: tutto il footage dietro le quinte è già noto ai fan più accaniti e anche alcuni aneddoti sono già stati rievocati in precedenza dai loro protagonisti. Nondimeno questo ne sminuisce l’interesse generico, soprattutto presso il pubblico meno attento e ferrato in materia; inoltre, qualche piccola chicca qua e là è presente e degna di nota, mentre quelle già conosciute parlano, più che attraverso le parole, nei gesti, nelle espressioni e nelle emozioni.


Se Return to Hogwarts paga difatti lo scotto di avere una impostazione molto precisa e didascalica, guadagna moltissimo quando è visibilmente il sentimento dei suoi protagonisti a parlare, gli occhi ludici, gli abbracci, le risate, addirittura l’imbarazzo, insieme alla consapevolezza di aver creato e portato avanti per anni qualcosa di unico, che ha segnato la loro vita e quella di (letteralmente) milioni di giovani che sono cresciuti insieme alla saga e l’hanno portata nella propria vita, facendola a loro volta conoscere alla generazione seguente.

Più un documentario che una informale rimpatriata tra amici di vecchia data che hanno condiviso dieci (importanti) anni della propria vita, dunque, con qualche assenza eccellente e una certa arbitrarietà di contenuti: quel che conta, però, è il sentimento, il ricordo, quello che ci riporta costantemente col pensiero a questa saga. Dopo tutto questo tempo? Sempre.

Sempre in tema di notizie potteriane, vi invitiamo a leggere:

Harry Potter e la maledizione dell’erede: si torna a parlare di un film [RUMOR]

Harry Potter: si torna a parlare della serie targata HBO

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

A Quiet Place – Paramount rinvia l’uscita dello spin-off 23 Gennaio 2022 - 13:00

Paramount Pictures ha rinviato di circa sei mesi il nuovo capitolo di A Quiet Place, che sarà uno spin-off.

Dune: Part Two, Denis Villevenuve aggiorna sullo stato del film 23 Gennaio 2022 - 12:00

Denis Villeneuve ha rivelato di aver iniziato la pre-produzione, o meglio la 'soft pre-produzione' di Dune: Part Two

The Batman – Ecco la prima clip e tre nuovi spot 23 Gennaio 2022 - 11:00

Qualcuno ha un messaggio per l'Uomo Pipistrello nella prima clip di The Batman, che si mostra anche con tre nuovi spot.

Hit-Monkey – la recensione senza spoiler: la serie TV Marvel più tarantiniana di sempre 21 Gennaio 2022 - 15:21

Arriva la nuova, esagerata serie animata Marvel: sangue, macachi, Giappone, complotti, katana e vendetta. E un migliaio di proiettili (almeno).

Young Rock: l’infanzia e la giovinezza del futuro presidente Dwayne Johnson, raccontate da The Rock 20 Gennaio 2022 - 15:05

Le nostre impressioni su Young Rock, la sitcom (ora su Sky) in cui Dwayne Johnson racconta la sua vita. E il suo futuro da presidente.

Moon Knight: il trailer spiegato a mia nonna 18 Gennaio 2022 - 8:26

Chi è Steven/Marc? E cosa c'entra l'antico Egitto? Guida veloce a Moon Knight, il nuovo super-eroe Marvel in arrivo in TV.