L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Berlinale: Si terrà in presenza, Peter Von Kant di Francois Ozon il film di apertura

Berlinale: Si terrà in presenza, Peter Von Kant di Francois Ozon il film di apertura

Di Marlen Vazzoler

Una versione più breve della Berlinale, che si terrà dal 10 al 16 febbraio in presenza, è stata confermata oggi dagli organizzatori.

La cerimonia di apertura della 72a edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino si terrà al Berlinale Palast. Il programma del festival prevede una capienza del 50% delle sale e le conferenze stampa e i photo call per i singoli film.

La consegna dell’Orso d’oro onorario a Isabelle Huppert si terrà il 15 febbraio, la presentazione delle Shooting Stars europee il 14 febbraio. La cerimonia di premiazione degli Orsi d’Oro e d’Argento, così come del GWFF Best First Feature Award e del Berlinale Documentary Award avrà luogo la sera del 16 febbraio.

L’evento “Publikumstag” sarà esteso a quattro giorni quest’anno: dal 17 al 20 febbraio. Si terranno proiezioni ripetute in tutti i cinema della Berlinale (al normale prezzo standard di 10€).

Non sarà possibile organizzare feste e ricevimenti. I team cinematografici potranno apparire in formato ridotto sul Red Carpet al Berlinale Palast o alle premiere in altri cinema alla presenza della stampa.

Peter Von Kant

Peter von Kant dello scrittore/regista François Ozon con Denis Ménochet, Isabelle Adjani e Hanna Schygulla sarà presentato in anteprima mondiale il 10 febbraio 2022 al Berlinale Palast e fa parte del Concorso internazionale.

La pellicola è una libera interpretazione del capolavoro di Rainer Werner Fassbinder Die bitteren Tränen der Petra von Kant (Le lacrime amare di Petra von Kant, 1972).
Trasformando il personaggio di Petra von Kant in un uomo e in un regista, superbamente interpretato da Denis Ménochet, François Ozon rende omaggio non solo al film originale ma a Fassbinder stesso e, nel farlo, consegna con la sua solita ironia un autoritratto molto personale e giocoso.

Ozon torna al Concorso della Berlinale per la sesta volta – 20 anni dopo la vittoria dell’Orso d’Argento per Outstanding Artistic Contribution con 8 Femmes, che sarà proiettato quest’anno come parte dell’Omaggio alla Huppert.

Nel 2019 Ozon è stato premiato con l’Orso d’Argento Gran Premio della Giuria per Grâce à Dieu (Per Grazia di Dio).

François Ozon ha commentato:

“È un tale piacere e un onore tornare a Berlino, dove ho solo grandi ricordi, 22 anni dopo la prima di Water Drops on Burning Rocks, adattato da Rainer Werner Fassbinder. Il Festival Internazionale del Cinema di Berlino è il luogo ideale per scoprire Peter von Kant, che celebra il mio attaccamento come regista francese alla cultura tedesca. Grazie per la selezione”.

Le dichiarazioni

Il nuovo ministro della cultura e dei media, Claudia Roth, ha commentato:

“Vogliamo che la Berlinale sia possibile, e secondo le attuali delibere, possiamo raggiungere questo obiettivo. Vogliamo che il festival mandi un segnale a tutta l’industria cinematografica, ai cinema e agli spettatori, e alla cultura nel suo complesso. Abbiamo bisogno del cinema, abbiamo bisogno della cultura. Naturalmente, al giorno d’oggi, questo può essere gestito solo con alcuni tagli dolorosi e con una vigilanza costante.

La situazione pandemica è dinamica, e la Berlinale si sta adattando alle sfide che ne derivano. Stiamo aiutando dove possiamo, e vorrei ringraziare il ministro federale delle finanze, ma anche molti colleghi dediti al governo e al parlamento per il loro sostegno. Vorrei anche ringraziare lo Stato di Berlino e soprattutto le autorità sanitarie e il senatore per la salute per aver sostenuto la Berlinale lungo questo percorso con tanta dedizione.

Vorrei ringraziare in particolare la direzione della Berlinale per aver intrapreso questo viaggio insieme a noi, e lo staff della Berlinale per la sua perseveranza e l’enorme impegno, senza i quali la Berlinale 2022 non potrebbe avere luogo.”

I due direttori della Berlinale, Mariette Rissenbeek e Carlo Chatrian, hanno aggiunto:

“Siamo consapevoli delle sfide poste dal corso imprevedibile della pandemia. Allo stesso tempo, crediamo che la cultura abbia un ruolo così fondamentale nella società che non vogliamo perdere di vista questo aspetto. Vorremmo consentire le proiezioni del festival per il nostro pubblico e i registi anche in questi tempi di pandemia.

Con il nostro nuovo concetto, ci concentriamo completamente sull’esperienza cinematografica e riduciamo la formazione di gruppi. La cosa fondamentale è dare al pubblico e ai team cinematografici un’esperienza collettiva del cinema con questo nuovo concetto, riducendo allo stesso tempo il numero di incontri faccia a faccia nel rispetto del regolamento del Corona. I nostri ospiti internazionali sono desiderosi di presentare i loro lavori in loco”.

Fonti Berlinale, Berlinale

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Lasciami entrare: Nick Stahl affiancherà Demián Bichir nella serie 26 Gennaio 2022 - 21:30

La serie Showtime sarà ispirata al romanzo di John Ajvide Lindqvist e al film svedese da esso tratto

Peter Von Kant, il nuovo film di François Ozon, in Italia con Academy Two 26 Gennaio 2022 - 21:00

Il nuovo film di François Ozon con protagonisti Denise Ménochet, Isabelle Adjani e Khalil Gharbia, dal titolo Peter Von Kant, arriverà nelle sale italiane grazie ad Academy Two.

Mortal Kombat: il sequel si farà e sarà scritto dallo sceneggiatore di Moon Knight 26 Gennaio 2022 - 20:30

Toccherà a Jeremy Slater, anche autore di The Umbrella Academy, scrivere Mortal Kombat 2, il sequel del film diretto da Simon McQuoid

The Legend of Vox Machina: che cos’è e com’è nata la nuova serie animata fantasy di Amazon 25 Gennaio 2022 - 12:23

Da Critical Role a The Legend of Vox Machina, la storia di una campagna GdR famosissima e del fenomeno che ha generato.

Hit-Monkey – la recensione senza spoiler: la serie TV Marvel più tarantiniana di sempre 21 Gennaio 2022 - 15:21

Arriva la nuova, esagerata serie animata Marvel: sangue, macachi, Giappone, complotti, katana e vendetta. E un migliaio di proiettili (almeno).

Young Rock: l’infanzia e la giovinezza del futuro presidente Dwayne Johnson, raccontate da The Rock 20 Gennaio 2022 - 15:05

Le nostre impressioni su Young Rock, la sitcom (ora su Sky) in cui Dwayne Johnson racconta la sua vita. E il suo futuro da presidente.