L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Netflix: Anteprima dal set di Alice in Borderland 2, il live-action di Yu Yu Hakusho a dicembre 2023

Netflix: Anteprima dal set di Alice in Borderland 2, il live-action di Yu Yu Hakusho a dicembre 2023

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Alice in Borderland – Netflix annuncia la seconda stagione

Non si è parlato solo di anime nel corso del Netflix Festival Japan, ampio spazio è stato dato anche ai prossimi progetti live action. Tra questi spicca la seconda stagione di Alice in Borderland basata sull’omonimo manga (Imawa no Kuni no Alice) di Haro Aso. A Lucca Comics & Games la casa editrice J-POP ha annunciato la nuova ri-edizione del manga (20 vol) e del seguito di 2 volumi Alice in Borderland Retry.

Nel video vediamo Kento Yamazaki (live-action Kingdom, Orange, JoJo’s Bizarre Adventure, Your Lie in April) e Tao Tsuchiya (live-action Rurouni Kenshin, Orange, Library Wars, Aozora Yell) rispettivamente gli interpreti di Ryōhei Arisu e di Yuzuha Usagi, dal set della serie attualmente in fase di riprese.

Qual è lo scopo di questo gioco? Saranno in grado di tornare nel mondo reale? Quale risposta sta cercando Arisu?

Alice in Borderland è stata lanciata sulla piattaforma il 10 dicembre 2020, diventando ben presto popolare in Giappone e in Asia Japan – Malaysia, Hong Kong, Filippine, Singapore, Taiwan, Thailandia e Vietnam. Si è piazzata nella Top 10 di quasi 40 paesi e territori come Germania, Francia, Portogallo, Austria e Grecia e molti altri.

Shinsuke Satō (live-action Bleach, i film di Kingdom; Oblivion Island) si occuperà ancora una volta della regia degli episodi.

I progetti di Hirokazu Kore-eda (update)

Kore-eda Hirokazu (Un affare di famiglia) sta sviluppando un film a grosso budget di cui curerà la regia e una serie dove occuperà il ruolo di showrunner e di regista di alcuni episodi. In un video messaggio ha dichiarato:

“Io e Netflix stiamo collaborando per creare una serie drammatica e un film a grosso budget che è diverso dalle mie opere precedenti. Dovete ancora aspettare un po’ prima che siano finiti e consegnati a voi. Incorporerò elementi diversi da quelli dei film cinematografici e cercherò di creare opere emozionanti. Probabilmente, la scala del nuovo film sarà diversa da quella dei film che ho fatto prima.
[…] Inoltre, la serie drammatica non sarebbe stata realizzata se non avessi collaborato con Netflix.

Non sono l’unico regista che lavora allo show in questo momento, sono responsabile per la direzione della regia come showrunner, e [dirigerò] io stesso diversi episodi. Ma questa volta cercherò di incorporare dei giovani registi e di lavorare con loro.
Questo è anche un aspetto importante per me per lavorare a questo progetto.”

Parlando della possibilità offerte dalla piattaforma, Kore-eda Hirokazu ha aggiunto:

“Realisticamente, i film più radicali hanno normalmente poche possibilità di essere proiettati nelle sale. Alla fine, non verrebbero visti dal pubblico. Non è solo in Giappone, ma in ogni paese. Attraverso lo streaming, questi film possono effettivamente nascere nel mondo. Penso che sia importante.

Prendete i film americani, ad esempio. I film in streaming vincono gli Oscar, compresi i documentari. E la quantità sta crescendo. Infrangendo i vecchi vincoli e le limitazioni, c’è la possibilità di far nascere dei nuovi creatori e delle nuove opere. È sicuramente un palcoscenico ideale per questo. Penso che sia una situazione molto positiva.”

Le altre novità

La compagnia ha dichiarato che titoli come The Seven Deadly Sins, Record of Ragnarok e il live action Ruroni Kenshin: The Beginning hanno raggiunto la top 10 in più di 50 paesi, più di 120 milioni di account hanno visto almeno un anime nel 2020.

La piattaforma ha commissionato 90 progetti originali. Nella line-up dei prossimi progetti di Netflix Giappone, troviamo anche:

Asakusa Kid (film, 9 dicembre 2021 nel mondo)
regia Hitori Gekidan. Con Ooizumi Yo, Yagira Yuuya, Kadowaki Mugi, Tsuchiya Nobuyuki & Suzuki Honami.

Il film è basato sulla canzone “Asakusa Kid” di Takeshi Kitano e sul romanzo autobiografico “Asakusa Kid” di Kitano pubblicato due anni dopo, nel 1988 da Ohta Publishing.

The Journalist (serie, 13 gennaio 2022)
con Ryoko Yonekura, Go Ayano & Ryusei Yokohama.

Love Like The Falling Petals (film, 24 marzo 2022)
con Kento Nakajima & Honoka Matsumoto, basato sul romanzo “Sakura no Yona Boku no Koibito” di Keisuke Uyama (Shueisha).

Fishbowl Wives (serie, 2022)
con Ryoko Shinohara & Takanori Iwata.

He’s Expecting (serie, 2022)
con Takumi Saito & Juri Ueno, basato sul manga “Hiyama Kentaro no Ninshin” di Eri Sakai (Kodansha).

First LoveHatsukoi (serie, 2022)
con Hikari Mitsushima, Takeru Satoh, Rikako Yagi e Taisei Kido. Regia e sceneggiatura Yuri Kanchiku.
Trae ispirazione dalle storiche hit di Hikaru Utada “First Love” (1999) e “Hatsukoi” (2018), uscite a quasi vent’anni l’una dall’altra. Utada, che ha debuttato alla tenera età di 16 anni, è subito diventata una delle cantautrici più amate della sua generazione e First Love è diventato l’album più venduto di sempre in Giappone.

First Love narra la relazione originale di una giovane coppia che scopre l’amore verso la fine degli anni ’90, matura negli anni 2000 per arrivare ai giorni nostri e scoprire ciò che ha reso la loro storia indimenticabile nonostante i vent’anni passati. Hikari Mitsushima e Takeru Satoh sono i protagonisti. Mitsushima, acclamata per le sue interpretazioni sofisticate e intense, reciterà nel ruolo di Yae Noguchi, una ragazza che vuole fare la hostess, ma scopre che il destino ha in serbo delle sorprese per lei, quando rimane vittima di un tragico incidente mentre cerca di realizzare il suo sogno. Satoh, che ha recitato in una gamma di ruoli eclettici, da film d’azione a romantici, interpreta il serio Harumichi Namiki, che ha abbandonato la vecchia carriera di pilota delle forze aeree di autodifesa.

Sanctuary (serie, 2023)
Una serie sul sumo con Wataru Ichinose, Shota Sometani, Koyuki, Pierre Taki.

Yū Yū Hakusho (serie, dicembre 2023)
Basata sull’omonimo fumetto di Yoshihiro Togashi. Akira Morii (Wild 7, Brave Heart Umizaru) e Kazutaka Sakamoto (Devilman Crybaby, Aggretsuko) sono rispettivamente il produttore e il produttore esecutivo.

Once Upon a Crime (film)
Basata su un romanzo, la commedia è diretta da Yuichi Fukuda

Let’s Get Divorced
sceneggiato da Kankuro Kudo e Shizuka Oishi.

The Queen of Villains (serie)
Una serie ambientata nel mondo del wrestling giapponese femminile, negli anni ottanta. Sviluppato, scritto e prodotto da Osamu Suzuki, regia Kazuya Shiraishi.

No-fiction

A Blueprint for Love
remake del film coreano, con Tomohisa Yamashita.

The Future Diary
un reboot della serie di successo.

Last One Standing (serie, marzo 2022)

Love is Blind: Japan (reality show, febbraio 2022)
Conducono Takashi Fujii e Yuka Itaya.

Toma Ikuta Documentary (primavera 2022)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Spider-Man: No Way Home – Due nuovi poster grafici con Spidey e Strange 5 Dicembre 2021 - 18:00

Spidey e il Dottor Strange affrontano i supercriminali del multiverso in due poster grafici di Spider-Man: No Way Home.

Brendan Fraser festeggiato sul set di Batgirl per il suo compleanno 5 Dicembre 2021 - 17:00

Un tenero video dal set di Batgirl mostra i registi e la troupe festeggiare Brendan Fraser per il suo compleanno.

La fiera delle illusioni – Nightmare Alley: Guillermo del Toro parla della versione in bianco e nero 5 Dicembre 2021 - 16:00

Il regista ha spiegato di aver girato il film utilizzando la palette di colori con cui si giravano i noir in bianco e nero

Hawkeye, il preambolo è giusto 24 Novembre 2021 - 8:19

Die Hard with a freccia: un John McClane per l'MCU. Due-parole-due (senza spoiler) sui primi due episodi Hawkeye.

Masters of the Universe: Revelation, parte 2 – La recensione no spoiler 23 Novembre 2021 - 9:01

Nel secondo lotto di episodi di Masters of the Universe: Revelation, la lotta per il potere di Grayskull continua. E si fa un po' confusa.

Ghostbusters: storia (breve) della Ecto-1 18 Novembre 2021 - 15:59

Ecto 1, la tumultuosa vita dell'iconica auto degli Acchiappafantasmi. Che per molto tempo non ha avuto neanche un nome.