L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Y: L’ultimo uomo cerca una nuova casa, svelati i motivi della cancellazione

Y: L’ultimo uomo cerca una nuova casa, svelati i motivi della cancellazione

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: FX cancella Y: L’ultimo uomo

Come sappiamo, FX ha cancellato Y: L’ultimo uomo senza nemmeno attendere la fine della prima stagione, e ora The Hollywood Reporter fa luce sulle ragioni dietro tale scelta.

In parole povere, non è una questione di numeri. La serie (negli Stati Uniti) è trasmessa da Hulu, e sappiamo bene che le piattaforme on-line non rivelano i dati di visione. Il problema riguarda i contratti del cast. L’opzione sugli attori e sulle attrici scadeva il 15 ottobre, quindi FX ha dovuto prendere una decisione entro quella data. Trattandosi di un progetto molto travagliato, i suoi tempi di lavorazione sono stati lunghi: i primi attori furono scritturati nel luglio del 2018, ma il successivo abbandono degli showrunner Michael Green e Aida Croal (per le solite “differenze creative”) ha rallentato il processo. Al loro posto è stata chiamata Eliza Clark. Il recasting del protagonista e di altre attrici ha frenato ulteriormente la produzione, poi bloccata per mesi a causa della pandemia di Covid-19. Le riprese sono potute cominciare solo a fine ottobre 2020, ma i continui rinvii – per gli avvicendamenti tra showrunner e il lockdown – hanno costretto FX a estendere le opzioni sia sul cast originale sia sugli attori scritturati in seguito.

Alla fine, la rete non ha voluto sborsare altri 3 milioni di dollari per far valere le opzioni sul cast, e allungarne nuovamente i contratti.

Una nuova casa?

Non tutto è perduto, comunque. Alcune fonti dicono che FX Productions supporterà i tentativi di vendere la serie ad altri canali o piattaforme, pur non essendo mai stata una fornitrice di contenuti per network esterni. Eliza Clark è determinata a trovare una nuova casa per lo show, come ha scritto su twitter.

L’indiziata principale è HBO Max, per ragioni “corporative”. La piattaforma appartiene infatti a WarnerMedia, che possiede DC Comics, la cui etichetta Vertigo ha pubblicato il fumetto di Brian K. Vaughan e Pia Guerra. Chissà, magari la seconda stagione approderà lì. In Italia, gli episodi della escono settimanalmente su Disney+.

Vi terremo aggiornati.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere su Y: L’ultimo uomo

Una serie travagliata

La serie ha attraversato molte difficoltà. La showrunner Eliza Clark ha sostituito i precedenti showrunner, Michael Green e Aïda Mashaka Croal, che avevano lasciato per differenze creative. Anche il protagonista Barry Keoghan ha abbandonato il progetto, ed è stato sostituito da Ben Schnetzer. Inoltre, Olivia Thirlby (Juno, L’ora nera, Dredd) ha preso il posto di Imogen Poots nel ruolo di Hero Brown, la sorella di Yorick, ultimo uomo sulla Terra dopo la catastrofe che ha ucciso tutti i mammiferi con cromosoma Y (compresi gli embrioni e lo sperma congelato). Ashley Romans (I’m Dying Up Here, Shameless, NOS4A2) ha invece sostituito Lashana Lynch nelle vesti dell’Agente 355, guardia del corpo di Yorick nel suo viaggio alla ricerca di un’importante genetista.

La sinossi ufficiale

Y: The Last Man attraversa un mondo post-apocalittico in cui un cataclisma ha decimato ogni mammifero con il cromosoma Y, tranne un uomo cisgender e la sua scimmietta. La serie racconta le vicende del sopravvissuto e delle sopravvissute in questo nuovo mondo, mentre lottano per restaurare ciò che è andato perduto e costruire qualcosa di meglio.

Il cast

Yorick Brown è interpretato da Ben Schnetzer (Pride, Warcraft: L’inizio). Olivia Thirlby (Juno, Judge Dredd) è invece Hero Brown, la sorella di Yorick. Diane Lane (Unfaithful, L’Uomo d’Acciaio) presta il volto alla loro madre, la senatrice Jennifer Brown. Ashley Romans (I’m Dying Up Here, NOS4A2) interpreta l’Agente 355 dei Servizi Segreti. Juliana Canfield (Succession) è Beth, coltellinaia che vive a Brooklyn e intreccia una relazione con Yorick. Marin Ireland (Girls, Homeland, Masters of Sex) è Nora, assistente nonché braccio destro del Presidente degli Stati Uniti, ovvero Timothy Hutton; mentre Amber Tamblyn (Dr. House, 127 ore) presta il volto a Mariette Callows, figlia del Presidente.

Autori e produttori

Michael Green e Aida Mashaka Croal erano gli showrunner di Y, ma sono stati sostituiti da Eliza Clark. Quest’ultima è anche produttrice esecutiva insieme a Nina Jacobson e Brad Simpson di Color Force, oltre allo stesso Brian K. Vaughan. La regia dell’episodio pilota è curata da Melina Matsoukas, nota per Master of None, Insecure e molti videoclip di Rihanna, Beyoncé e altri artisti.

Fonte: ComicBookMovie

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Game Awards 2021: Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss presenteranno l’evento 3 Dicembre 2021 - 22:45

Il più popolare premio videoludico, The Game Awards 2021, annuncia due conduttori d'eccezione: Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss.

Texas Chainsaw Massacre: prime foto e dettagli dal Non aprite quella porta Netflix 3 Dicembre 2021 - 21:00

Prodotto da Fede Álvarez, il film sarà un sequel diretto di Non aprite quella porta e vedrà il ritorno dell'iconico Leatherface

La fantastica signora Maisel: arriva un altro teaser della stagione 4 3 Dicembre 2021 - 20:15

Prosegue il lancio promozionale della quarta stagione de La fantastica signora Maisel, ed ecco che arriva un nuovo teaser.

Hawkeye, il preambolo è giusto 24 Novembre 2021 - 8:19

Die Hard with a freccia: un John McClane per l'MCU. Due-parole-due (senza spoiler) sui primi due episodi Hawkeye.

Masters of the Universe: Revelation, parte 2 – La recensione no spoiler 23 Novembre 2021 - 9:01

Nel secondo lotto di episodi di Masters of the Universe: Revelation, la lotta per il potere di Grayskull continua. E si fa un po' confusa.

Ghostbusters: storia (breve) della Ecto-1 18 Novembre 2021 - 15:59

Ecto 1, la tumultuosa vita dell'iconica auto degli Acchiappafantasmi. Che per molto tempo non ha avuto neanche un nome.