The Tragedy of Macbeth: Joel Coen parla dello streaming e della sua importanza

The Tragedy of Macbeth: Joel Coen parla dello streaming e della sua importanza

Di Marlen Vazzoler

Lo scorso settimana al New York Film Festival si è tenuta l’anteprima di The Tragedy of Macbeth, il film diretto da Joel Coen, interpretato da Frances McDormand e Denzel Washington.

Il film ha ottenuto un giudizio per il 97% positivo su Rotten Tomatoes, grazie a quasi una quarantina di recensioni.

La pellicola in bianco e nero verrà distribuita nelle sale americane da A24, dal 24 dicembre e sarà disponibile in streaming dal 14 gennaio su Apple TV+.

Il supporto del mercato secondario

Nel corso dell’incontro con la stampa, è stato chiesto a Joel Coen cosa pensa del fatto che il suo film verrà visto dagli spettatori nelle loro case, su uno schermo più piccolo:

“Come regista vuoi che il tuo pubblico veda il tuo film sul migliore e più grande schermo possibile. Il peggior incubo di un regista è che qualcuno guardi il tuo film su un aereo.

Quando sono entrato per la prima volta nel mondo del cinema – sono passati quasi 40 anni – la ragione per cui sono stato in grado di fare film con Ethan [Coen], la ragione per cui siamo stati in grado di avere una carriera è perché gli studios a quel punto avevano un mercato secondario che faceva da supporto ai film più rischiosi, che erano le cassette VHS o tutti questi mercati home video, che è essenzialmente la televisione.”

L’importanza dello streaming

L’ultimo film dei fratelli Coen, La ballata di Buster Scruggs, è stato distribuito da Netflix nel 2018. Non sorprende quindi che consideri anche piattaforme uno dei mercati per certi versi responsabili della sua carriera:

“Dato che questi mercati sono in un certo senso responsabili della mia carriera, non ho intenzione di attaccarli ora perché hanno avuto molto successo e stanno superando il mercato [cinematografico]. È la ragione per cui sono in grado di fare queste cose”.

Ha poi concluso:

“Ho sentimenti contrastanti a proposito dello [streaming], ovviamente. Vuoi che la gente lo veda su un grande schermo. Ma il rovescio della medaglia è che fa parte della storia dei nostri film fin dall’inizio. Questa è la migliore risposta che posso darvi.”

Fonte Indiewire

LEGGI ANCHE

Shazam! Furia degli dei, ecco quanto durerà il sequel 30 Novembre 2022 - 14:00

Stando alle indiscrezioni, Shazam! Furia degli dei durerà poco meno rispetto al primo film. L'uscita è attesa per il 16 marzo.

Il meglio di Ridley Scott nei suoi 5 film più iconici 30 Novembre 2022 - 13:00

Il grande regista compie 85 anni, ed è stato capace con questi 5 capolavori di cambiare per sempre il cinema

Easy Rider, annunciato un reboot del capolavoro di Dennis Hopper 30 Novembre 2022 - 11:15

Un consorzio di investitori e produttori vuole realizzare una versione di Easy Rider aggiornata alle nuove generazioni.

Knights of the Zodiac – Il teaser trailer introduce Seiya 30 Novembre 2022 - 0:53

La prima locandina mostra Seiya di spalle mentre cammina in un mondo devastato e in rovina, accompagnata dalla tagline: Pegasus will rise.

Black Panther: 15 momenti pazzeschi nella sua storia a fumetti 9 Novembre 2022 - 12:41

Per l'uscita in sala di Wakanda Forever, ricordiamo perché, se vuole, il Black Panther a fumetti è in grado di prendere a calci pure Superman.

Ant-Man and the Wasp: Quantumania, il trailer spiegato a mia nonna 25 Ottobre 2022 - 14:45

Kang, il regno quantico e un altro bel casino cosmico causato da giovani che non sanno tenere le mani a posto, pare.

Boris 4, la recensione (senza spoiler) dei primi due episodi 24 Ottobre 2022 - 20:00

"L'algoritmo non deve neanche troppo rompere il c*zzo"

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI