Sex Pistols: Johnny Rotten ha perso la causa contro la miniserie di Danny Boyle

Sex Pistols: Johnny Rotten ha perso la causa contro la miniserie di Danny Boyle

Di Marco Triolo

John Lydon, alias Johnny Rotten, ex cantante dei Sex Pistols, ha perso la causa contro l’uso delle canzoni della band nella miniserie Pistol, che Danny Boyle sta dirigendo a partire dall’autobiografia del chitarrista Steve Jones. Lydon stava sfidando in tribunale i suoi ex compagni di band, Jones e il batterista Paul Cook, che invece avevano acconsentito all’accordo con FX.

Lydon sosteneva, attraverso il suo legale, che la serie fosse “irrispettosa” e che il libro di Jones dipingesse Lydon “sotto una luce ostile e poco lusinghiera”. Lydon aveva paragonato la situazione alla “schiavitù” in tribunale. Jones e Cook però avevano avanzato una tesi opposta, ovvero che il loro accordo prevedesse la possibilità di prevalere su qualunque veto individuale se fosse stata raggiunta la maggioranza dei membri della band, come in questo caso.

Il giudice dell’Alta Corte di Londra Anthony Mann si è trovato d’accordo con questa tesi, deliberando che Lydon aveva rinunciato al suo potere di controllare i brani. I produttori della serie potranno dunque agire come riterranno opportuno.

Mann ha spiegato:

I rapporti tra i membri della band sono sempre stati tesi, sin dall’epoca in cui ancora la band si esibiva. Il signor Lydon non si è tirato indietro dal descrivere il suo difficile rapporto con gli altri membri. E ciò è proseguito anche durante i loro tour di reunion negli anni ’90 e 2000. Prosegue ancora oggi.

In precedenza

Steve Jones e Paul Cook avevano il supporto di Glen Matlock, ex bassista della band, e degli eredi di Sid Vicious, il secondo bassista morto nel 1979. Eppure la sentenza non era scontata: Lydon era riuscito in precedenza a impedire che God Save the Queen venisse utilizzata in The Crown.

Pistol

La serie sarà composta da sei episodi, tutti diretti da Danny Boyle. Il regista sarà anche produttore esecutivo. Pistol è stata scritta da Craig Pearce (Moulin Rouge!, il biopic di Elvis di Baz Luhrmann) e Frank Cottrell Boyce (24 Hour Party People). Toby Wallace (Babyteeth) interpreterà Jones. Maisie Williams di Game of Thrones sarà invece l’icona punk Jordan.

Il resto del cast include Anson Boon (Crawl) nei panni di John Lydon, alias Johnny Rotten. E poi Louis Partridge (Enola Homes) nel ruolo di Sid Vicious, Jacob Slater nei panni di Paul Cook e Fabien Frankel nel ruolo di Glen Matlock. Inoltre, Dylan Llewellyn (Derry Girls) sarà Wally Nightingale, Sydney Chandler (Don’t Worry Darling) sarà Chrissie Hynde ed Emma Appleton (The Witcher) sarà Nancy Spungen. Jones, Boyle e Pearce saranno produttori esecutivi insieme a Gail Lyon, Anita Camarata, Tracey Seaward, Paul Lee e Hope Hartman. Le riprese sono iniziate il 7 marzo.

Fonte: Deadline

LEGGI ANCHE

Addio a Clarence Gilyard Jr., star di Walker Texas Ranger 29 Novembre 2022 - 12:15

Lo ricorderemo per sempre nel ruolo del Ranger Jimmy Trivette, ma Clarence Gilyard Jr. era anche apparso in Die Hard e Top Gun

Scarlett Johansson protagonista della sua prima serie tv, Just Cause 29 Novembre 2022 - 10:30

Scarlett Johansson sarà protagonista e produttrice esecutiva di Just Cause, miniserie thriller per Amazon Prime Video.

Secret Invasion, nuovi dettagli sul ruolo di Emilia Clarke [RUMOR] 29 Novembre 2022 - 9:00

Trapelano nuovi rumor sul personaggio di Emilia Clarke in Secret Invasion, la serie dei Marvel Studios che uscirà su Disney+.

Corto Maltese: Frank Miller realizzerà la serie per Studiocanal 28 Novembre 2022 - 19:16

Il leggendario fumettista e regista si occuperà di sviluppare la serie di Corto Maltese, composta da sei episodi

Black Panther: 15 momenti pazzeschi nella sua storia a fumetti 9 Novembre 2022 - 12:41

Per l'uscita in sala di Wakanda Forever, ricordiamo perché, se vuole, il Black Panther a fumetti è in grado di prendere a calci pure Superman.

Ant-Man and the Wasp: Quantumania, il trailer spiegato a mia nonna 25 Ottobre 2022 - 14:45

Kang, il regno quantico e un altro bel casino cosmico causato da giovani che non sanno tenere le mani a posto, pare.

Boris 4, la recensione (senza spoiler) dei primi due episodi 24 Ottobre 2022 - 20:00

"L'algoritmo non deve neanche troppo rompere il c*zzo"

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI