L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Il Mandarino di Shang-Chi non sarà quello che tutti si aspettano, dice lo sceneggiatore

Il Mandarino di Shang-Chi non sarà quello che tutti si aspettano, dice lo sceneggiatore

Di Lorenzo Pedrazzi

GUARDA ANCHE: Una featurette ci porta dietro le quinte di Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli

Dopo le copertine e le foto ufficiali, Empire continua a dedicare spazio a Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli, in arrivo fra meno di un mese.

Come sappiamo, questo film introdurrà il vero Mandarino, dopo la versione fittizia vista in Iron Man 3. Nelle sue vesti troveremo il leggendario Tony Leung, e lo sceneggiatore Dave Callaham mette in chiaro che Wenwu – vero nome del personaggio – sarà ben diverso dal Mandarino dei fumetti.

La nostra versione del personaggio non è il Mandarino nel modo in cui la gente si aspetta che sia. “Mandarino” è un titolo che gli è stato applicato in passato da persone che non capiscono la sua cultura. Ma è un personaggio molto più profondo di quanto molte persone si aspettano.

Nell’adattamento, insomma, è importante non perpetuare i vecchi stereotipi razzisti. Il regista Destin Daniel Cretton aggiunge:

Per quanto mi riguarda, era la parte dei fumetti di Shang-Chi con cui sentivo una maggiore connessione. Era molto importante per noi trovare le radici di quella rabbia e di quel dolore. Era quello lo scopo fin dall’inizio, e probabilmente la paura più grande per tutti noi era creare un Mandarino che contribuisse a quello stereotipo del “Pericolo Giallo” che esiste tuttora.

Vi ricordo che il film arriverà nelle sale italiane il prossimo 1 settembre. Troverete le foto qui di seguito.

LEGGI ANCHE:

Nuovo mini-trailer per Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli

Il trailer ufficiale di Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli

Doc Manhattan ci racconta la storia di Abominio

I fan impazziscono per il ritorno di Abominio

Il teaser trailer di Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli

Doc Manhattan racconta la storia di Shang-Chi

La sinossi

Shang-Chi deve affrontare il passato che credeva di essersi lasciato alle spalle quando viene attirato nella rete della misteriosa organizzazione dei Dieci Anelli.

Il cast

Simu Liu (Blood and Water) interpreterà Shang-Chi, mentre il grande Tony Leung presterà il volto al vero Mandarino. Il cast comprende anche Awkwafina (Katy), Fala Chen (Jiang Li), Meng’er Zhang (Xialing), Michelle Yeoh (Jiang Nan), Ronny Chieng (Jon Jon), Florian Munteanu (Razor Fist) e Dallas Liu.

Sceneggiatura e regia

La sceneggiatura è opera di Dave Callaham (The Expendables, Godzilla, Jean-Claude Van Johnson, Zombieland: Doppio colpo, Wonder Woman 1984, Spider-Man: Un nuovo universo 2). La regia è stata invece affidata a Destin Daniel Cretton (Il castello di vetro, Il diritto di opporsi, Tokyo Vice).

Shang-Chi

Shang-Chi, Maestro del Kung-Fu, è stato creato da Steve Englehart (testi) e Jim Starlin (disegni) su Special Marvel Edition n° 15 (dicembre 1973). Si tratta del più grande esperto di arti marziali dell’Universo Marvel, e la sua forza si basa interamente sull’addestramento e sul talento individuale, non sui superpoteri. È figlio del criminale Fu Manchu, e ha fatto parte sia degli Eroi in Vendita (come Pugno d’Acciaio e Luke Cage) sia dei Vendicatori.

Fonte: ComicBookMovie

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.