L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Rogue Squadron: la sceneggiatura è quasi finita, parola di Patty Jenkins

Rogue Squadron: la sceneggiatura è quasi finita, parola di Patty Jenkins

Di Marco Triolo

Come sappiamo da un recente annuncio, Matthew Robinson, sceneggiatore di Love and Monsters e Dora e la città perduta, è stato chiamato a scrivere Rogue Squadron, il prossimo film di Star Wars che sarà diretto da Patty Jenkins (Wonder Woman). A quanto pare, quella sceneggiatura è già praticamente pronta.

Lo rivela la stessa Jenkins parlando con The Hollywood Reporter:

Sta andando benissimo. Ci stavo lavorando da sei mesi prima ancora di annuciarlo, perciò siamo piuttosto avanti. Stiamo finendo una sceneggiatura, assemblando la troupe e sta tutto andando alla grande. Sono entusiasta della storia e del fatto che il nostro sarà il prossimo capitolo di Star Wars, una grande responsabilità e una grande opportunità per creare davvero cose nuove. È questa la prospettiva più eccitante.

La regista ha anche parlato del metodo di lavoro che partecipare alla saga di Star Wars richiede. Ovvero una serie di confronti con il team di consulenti della saga:

È un modo totalmente diverso di lavorare. Sono al telefono con tutti loro e faccio riunioni su Zoom con tutte le persone coinvolte in Star Wars tutto il tempo. Sono piuttosto libera di raccontare la storia che vogliamo fare, ma è necessario sapere chi ha fatto cosa, chi sta facendo cosa, dove si colloca e come funziona, e quali design sono già stati fatti. È un modo nuovo di lavorare a cui mi sto abituando.

Il ritorno alle sale

Patty Jenkins ha anche parlato dell’attuale strategia degli studios hollywoodiani, che spesso hanno abbattuto o accorciato la finestra di esclusiva nelle sale dei loro film (incluso, appunto, Wonder Woman 1984). Secondo la regista, però, questa cosa non durerà:

Non penso che durerà. Lo streaming è fantastico, ma tutti gli stanno dando la caccia per ragioni finanziarie, e non penso ci sia il supporto finanziario per sostenere l’industria per come è fatta. Un conto è se ci fosse solo Netflix, ma ora ogni compagnia ha il suo streaming. La gente non si iscriverà mai a così tanti servizi. Siamo sicuri che gli studios rinunceranno a incassi miliardari per sostenere i loro servizi streaming? Finanziariamente non credo abbia senso. Per me i cinema torneranno, ed entrambe le cose dovrebbero esistere ed esisteranno. Alla gente piace andare al cinema. Non lo facevano perché non potevano vedere i film a casa. È sempre stato possibile vedere i film a casa. Non è una cosa nuova.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Paramount+ arriverà in Italia su Sky 5 Agosto 2021 - 19:52

Dopo Peacock, un'altra piattaforma streaming americana arriverà nel nostro paese su Sky

Argylle: Apple si aggiudica il nuovo film di Matthew Vaughn con Henry Cavill 5 Agosto 2021 - 19:30

Nel cast anche Sam Rockwell, Bryce Dallas Howard, Bryan Cranston, Samuel L. Jackson e Dua Lipa

Dottoressa Doogie: Dall’8 settembre su Disney+ il reboot di Doogie Howser 5 Agosto 2021 - 19:00

Key art e sigla iniziale di Dottoressa Doogie, il reboot di Doogie Howser in arrivo mercoledì 8 settembre su Disney Plus

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.