L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
I Soprano: James Gandolfini fu pagato da HBO per non accettare un ruolo in The Office

I Soprano: James Gandolfini fu pagato da HBO per non accettare un ruolo in The Office

Di Marco Triolo

Essere pagati per non fare niente è un po’ il sogno di tutti, e James Gandolfini riuscì a realizzarlo almeno una volta nella vita. A quanto è stato affermato in un episodio del podcast Talking Sopranos, il compianto attore, e star della leggendaria serie HBO, fu pagato dalla rete per non accettare un ruolo regolare in The Office.

Il ruolo, come possono facilmente immaginare i fan della serie, era quello del nuovo boss della divisione Dunder Mifflin di Scranton, in sostituzione del Michael Scott di Steve Carell. Quest’ultimo lasciò la serie al termine della settima stagione, e da lì in avanti il ruolo di manager regionale sarebbe stato ereditato da diversi personaggi (tra cui il Robert California di James Spader).

NBC però aveva un altro piano in mente: offrire il lavoro all’ex Tony Soprano. Ne hanno parlato i presentatori del podcast Michael Imperioli e Steve Schirripa durante una chiacchierata con l’ospite Ricky Gervais, creatore della versione britannica di The Office e produttore esecutivo del remake americano.

“Sapevi che a un certo punto hanno pensato di proporre a Gandolfini di sostituire [Steve Carell]?”, ha detto Imperioli. “Jim aveva deciso di farlo, perché era da un po’ che non lavorava ed erano passati anni dalla fine [de I Soprano]”.

La cifra proposta da NBC per una stagione di The Office fu, sempre stando ai presentatori di Talking Sopranos, 4 milioni di dollari. Ma HBO fece una controfferta che non si poteva rifiutare: 3 milioni per non accettare il ruolo. “Quindi lo pagarono per mantenere pura l’eredità de I Soprano?”, ha scherzato Gervais. Ma l’impressione è proprio quella.

Il prequel de I Soprano

La saga de I Soprano tornerà con il film prequel I molti santi del New Jersey, in uscita il primo ottobre in USA e in arrivo prossimamente in Italia. QUI ne potete vedere il trailer.

Fonte: Deadline


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Giappone: Belle supera i ¥3 miliardi e l’incasso di Mirai di Hosoda 1 Agosto 2021 - 1:15

Belle di Mamoru Hosoda supera i ¥3 miliardi al Box Office giapponese e l'intero incasso di Mirai. Il film riceverà il 3 agosto il Locarno Kids Award. Buoni debutti per Crayon Shin Chan 29 e Fate/Grand Order 3

Box Office USA: Jungle Cruise apre con $13.378M, Green Knight con $2.878M 31 Luglio 2021 - 23:59

Jungle Cruise e The Green Knight superano le previsioni degli analisti con il loro debutto al box office americano, conquistando rispettivamente i primi due posti

Awkwafina e Sam Rockwell doppieranno The Bad Guys della DreamWorks 31 Luglio 2021 - 19:00

DreamWorks ha annunciato i doppiatori, tra cui Awkwafina e Sam Rockwell, del lungometraggio animato The Bad Guys in arrivo nel 2022.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.