L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Elena, Diventerò Presidente: la seconda stagione dal 18 agosto su Disney+

Elena, Diventerò Presidente: la seconda stagione dal 18 agosto su Disney+

Di Filippo Magnifico

La serie Disney+ Elena, Diventerò Presidente tornerà sulla piattaforma con 10 nuovi episodi il prossimo 18 agosto. Con l’annuncio arriva anche un primo teaser:

Targata CBS Television Studios e “I Can and I Will Productions”, la serie è prodotta a livello esecutivo da Gina Rodriguez insieme alla creatrice Ilana Peña (Crazy Ex-Girlfriend), Keith Heisler e Molly Breeskin. Ilana Peña e Keith Heisler sono anche co-showrunners.

La trama

Elena, Diventerò Presidente segue le vicende di Elena Cañero-Reed nel suo viaggio per diventare il futuro presidente degli Stati Uniti, mentre affronta gli alti e bassi della scuola media. Tra i personaggi principali della serie ci sono Tess Romero (Blind Spot) nel ruolo di Elena, Charlie Bushnell che interpreta Bobby, Selenis Leyva (Orange Is the New Black, Murphy Brown) nel ruolo di Gabi e Michael Weaver (Here and Now – Una famiglia americana, The Real O’Neals) che interpreta Sam.

Gina Rodriguez (Jane the Virgin) ritornerà, come guest star, nei panni di Elena da adulta, il futuro presidente degli Stati Uniti.

Le dichiarazioni di Agnes Chu, senior vice president, Content, Disney+

Le storie positive e sincere che possono essere di ispirazione, sono fondamentali per i nostri contenuti e la serie della creatrice Ilana Peña rappresenta a pieno questi principi. Le famiglie di tutto il mondo si sono innamorate di Elena e della famiglia Cañero-Reed e siamo entusiasti di raccontare in una nuova stagione il viaggio di Elena attraverso l’adolescenza, spesso esilarante e sempre significativo. È stato meraviglioso collaborare con la straordinaria Gina Rodriguez per proporre punti di vista diversi e specifici e non vediamo l’ora di poter seguire le nuove avventure della Presidente Cañero-Reed in questa nuova stagione.

Le dichiarazioni di David Stapf, president, CBS Television Studios

Siamo entusiasti di collaborare con Disney+ in una serie che vede impegnate donne forti sia davanti che dietro le telecamere. Hanno dato il massimo sin dal primo giorno dello show. La capacità di Gina di portare avanti progetti con voci nuove e diverse, insieme all’abilità di Ilana di unire commedia, drama, umorismo e sensibilità, danno vita a questa meravigliosa storia di formazione.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Giappone: Belle supera i ¥3 miliardi e l’incasso di Mirai di Hosoda 1 Agosto 2021 - 1:15

Belle di Mamoru Hosoda supera i ¥3 miliardi al Box Office giapponese e l'intero incasso di Mirai. Il film riceverà il 3 agosto il Locarno Kids Award. Buoni debutti per Crayon Shin Chan 29 e Fate/Grand Order 3

Box Office USA: Jungle Cruise apre con $13.378M, Green Knight con $2.878M 31 Luglio 2021 - 23:59

Jungle Cruise e The Green Knight superano le previsioni degli analisti con il loro debutto al box office americano, conquistando rispettivamente i primi due posti

Awkwafina e Sam Rockwell doppieranno The Bad Guys della DreamWorks 31 Luglio 2021 - 19:00

DreamWorks ha annunciato i doppiatori, tra cui Awkwafina e Sam Rockwell, del lungometraggio animato The Bad Guys in arrivo nel 2022.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.