L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Britney Spears: il tribunale ha respinto la richiesta della cantante, che resta sotto la tutela del padre

Britney Spears: il tribunale ha respinto la richiesta della cantante, che resta sotto la tutela del padre

Di Filippo Magnifico

È passata una settimana da quando Britney Spears ha chiesto, per l’ennesima volta, che il padre Jamie smetta di occuparsi del suo patrimonio e, più in generale, della sua vita pubblica e privata.
La cantante ha rivolto il suo appello al giudice di un tribunale di Los Angeles, portando ancora una volta alla luce il rapporto conflittuale con il padre e gli abusi subiti da quando nel 2008, dopo un crollo nervoso, fu sottoposta a un trattamento sanitario obbligatorio.

Come diretta conseguenza del TSO, il padre – con la società Bessemer Trust – è diventato tutore legale della figlia, controllando ogni aspetto della sua vita. E questa situazione non è destinata a cambiare, almeno non per il momento.
Il tribunale di Los Angeles ha respinto la richiesta della cantante, questo vuol dire che la corte ha ritenuto che Britney Spears sia “sostanzialmente incapace di gestire le proprie risorse finanziarie“.

Durante l’appello, Britney Spears è stata un fiume in piena, e aveva confessato di voler fare causa alla sua famiglia:

Ho detto al mondo intero che sto bene ma voglio che si sappia che è una bugia. Non sono felice, non riesco a dormire, sono depressa a piango ogni giorno.

Rivoglio la mia vita” ha detto la cantante, aggiungendo:

Sono convinta che questa tutela sia un abuso nei miei confronti. Voglio che finisca, senza che sia necessaria una valutazione dei mie confronti.

Costantemente sotto controllo

Britney Spears ha rivelato che, ormai da 13 anni, vive costantemente sotto controllo, a tal punto da non avere il permesso di rimuovere la spirale che si trova nel suo utero perché:

Questa cosiddetta squadra non vuole che io abbia figli.

La situazione pubblica e privata di Britney Spears è recentemente tornata alla ribalta grazie a Framing Britney Spears, il documentario diretto da Samantha Stark che ha fatto luce sul modo in cui Britney Spears, nel corso della sua carriera, sia stata sfruttata e abusata sia dal mondo dello star system che dalla sua stessa famiglia. Ne abbiamo parlato in maniera approfondita in questo articolo.

Fonte: Variety

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Box Office Giappone: One Piece Film Red è ufficialmente il film di maggior successo del franchise 19 Agosto 2022 - 0:07

Dopo 13 giorni One Piece Film Red ha superato ¥8 miliardi al Box Office Giapponese, ha venduto 5,7 milioni di biglietti, superando così i 5.67 milioni di One Piece Film Z (2012).

Finalmente l’alba: anche Joe Keery di Stranger Things nel film di Costanzo 18 Agosto 2022 - 21:30

Keery affiancherà Willem Dafoe e Lily James nel film di Saverio Costanzo, le cui riprese si svolgeranno in Italia

American Gigolo: nuovo trailer per la serie con Jon Bernthal 18 Agosto 2022 - 20:45

La serie, ispirata al film di Paul Schrader con Richard Gere, debutterà in USA il 9 settembre, e ora ne possiamo vedere il secondo trailer

She-Hulk e una quarta parete infranta da oltre trent’anni 18 Agosto 2022 - 11:20

Come She-Hulk, un'eroina a fumetti nata per paura, è stata trasformata in uno dei personaggi Marvel più ironici di sempre.

Better Call Saul, il finale: “meglio non chiamarlo Saul” [SPOILER] 16 Agosto 2022 - 15:23

La fine di un viaggio sorprendente, un finale da storia della TV: le nostre considerazioni sull'ultimissimo episodio di Better Call Saul.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?