L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Rebel Ridge: John Boyega lascia il film Netflix di Jeremy Saulnier per ragioni famigliari

Rebel Ridge: John Boyega lascia il film Netflix di Jeremy Saulnier per ragioni famigliari

Di Marco Triolo

John Boyega ha preso una decisione inaspettata: lasciare Rebel Ridge, film che Jeremy Saulnier (Green Room, Hold the Dark) sta dirigendo per Netflix, a metà riprese. La lavorazione era iniziata il 3 maggio in Lousiana, e ora si dovrà fermare finché la produzione non avrà trovato un rimpiazzo per l’attore.

Boyega ha citato ragioni famigliari come motivo della sua decisione. Un portavoce di Netflix ha dichiarato:

Rebel Ridge è in pausa temporaneamente mentre cerchiamo un rimpiazzo per John Boyega, che aveva bisogno di lasciare il progetto per ragioni famigliari. Non cambia il nostro impegno con lo straordinario film di Jeremy Saulnier e siamo ansiosi di riprendere la lavorazione. Non vediamo l’ora di proseguire la nostra collaborazione con la UpperRoom Productions di John Boyega, oltre al nostro prossimo film They Cloned Tyrone, da lui anche interpretato.

Il cast di Rebel Ridge

Il film è interpretato anche da Don Johnson, James Badge Dale, Zsane Jhe, James Cromwell, AnnaSophia Robb ed Emory Cohen. Saulnier ha scritto la sceneggiatura.

Un thriller ad alta velocità

Non sappiamo molto della trama di Rebel Ridge, a parte che sarà un thriller ad alta velocità che esplorerà le ingiustizie del sistema americano attraverso intense scene action, suspense e humour nero. Il connubio tra una trama action e un sottotesto politico e sociale è da sempre nel DNA di Saulnier, autore anche degli acclamati Blue Ruin e Green Room. Ma qui parliamo di “alta velocità”, quindi sembra che il film penda sul versante dell’azione più pura, rispetto alla tensione thriller a cui ci ha abituati in passato il regista.

I produttori

Il film sarà co-prodotto da Filmscience e Bonneville Pictures. Saulnier, Anish Savjani, Neil Kopp e Vincent Savino saranno i produttori. Macon Blair, fidato collaboratore di Saulnier (ha interpretato Blue Ruin, scritto Hold the Dark e diretto I Don’t Feel at Home in This World Anymore sempre per Netflix), sarà produttore esecutivo.

Fonte: Deadline

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Black Widow – Nuovi poster per il cinecomic con Scarlet Johansson 12 Giugno 2021 - 21:00

Sono disponibili quattro suggestivi poster di Black Widow targati RealD 3D, Dolby Cinema, Screen X e IMAX. Inoltre, Cate Shortland parla dei riferimenti per il film.

It’a A Sin – Recensione della imperdibile serie LGBTQIA+ inglese divenuta già un cult 12 Giugno 2021 - 20:00

It's a Sin stupisce continuamente e rende di nuovo attuale una pagina di storia troppo raramente ricordata: ecco la nostra recensione della imperdibile (non solo per gli appartenenti al mondo LGBT+) serie inglese!

Loki – Una featurette dedicata al personaggio di Gugu Mbatha-Raw 12 Giugno 2021 - 19:00

La giudice Ravonna Renslayer di Gugu Mbatha-Raw è al centro di una nuova featurette di Loki, i cui episodi escono ogni mercoledì su Disney+.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.