L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Luca e l’importanza del “Silenzio Bruno”, il regista e il cast presentano il nuovo film Pixar

Luca e l’importanza del “Silenzio Bruno”, il regista e il cast presentano il nuovo film Pixar

Di Filippo Magnifico

“Silenzio Bruno!”
Ricordatevi questa frase perché diventerà un vero e proprio mantra a partire dal 18 giugno, giorno in cui Luca, il film Pixar ambientato in Italia scritto e diretto da Enrico Casarosa, farà il suo debutto su Disney+.

Abbiamo recentemente incontrato il regista Enrico Casarosa, la produttrice Andrea Warren e alcuni membri del cast vocale, nello specifico Jacob Tremblay (Luca), Jack Dylan Grazer (Alberto), Maya Rudolph (Daniela, la madre di Luca’s mom), Jim Gaffigan (Lorenzo, il padre di Luca) ed Emma Berman (Giulia). Nel corso di una conferenza stampa che si è svolta via Zoom, ognuno di loro ha dimostrato un grande amore nei confronti di questo film.

Una storia profondamente autobiografica

Per Enrico Casarosa si tratta di una storia profondamente autobiografica.

Sono nato a Genova ed ero un ragazzo molto timido, protetto dalla mia famiglia. Poi ho incontrato il mio migliore amico a 11 anni e mi si è spalancato il mondo. Lui era un po’ un combinaguai. Quindi in una di queste estati speciali dove sei impegnato a crescere e a trovare te stesso, ho iniziato a seguirlo, tuffandomi anche io nei suoi guai. E questo mi ha fatto riflettere sul modo in cui le amicizie ci aiutano a trovare noi stessi.

Ma in fondo tutti noi possiamo identificarci con questa storia e con i suoi personaggi, come confermato da Jacob Tremblay:

Sicuramente assomiglio a Luca in molte cose. Ma soprattutto nella sua voglia di esplorare il mondo, soprattutto ora. A causa del Covid penso che tutti noi possiamo identificarci con Luca, tutti noi vogliamo prendere la nostra Vespa e girare per l’Italia.

Una sfida dal punto di vista tecnico

E il Covid ha avuto il suo impatto anche sulla lavorazione del film. A causa della pandemia gli attori hanno infatti registrato le loro linee vocali a casa. Come confermato da Andrea Warren:

Quando la pandemia ha colpito e ci siamo resi conto che dovevamo lavorare da casa, una delle mie più grandi preoccupazioni riguardava il modo in cui avremo registrato tutte le voci. Devo sul serio ringraziare tutti loro e tutte le persone della Pixar che hanno risolto questo problemia. Perché implicava l’invio di iPad, microfoni, ognuno di loro ha dovuto testare zone della casa dove il suono sarebbe stato migliore.

Soprattutto per Jack Dylan Grazer la cosa ha assunto dei risvolti tragicomici, dato che lui ha registrato chiuso nell’armadio di casa.

Beh, stare nell’armadio di mia madre per un anno… sicuramente è stato uno sforzo per me, ma anche una sfida come attore e come essere umano. E penso proprio che i miei vicini fossero decisamente furiosi per la quantità di urla che provenivano da casa mia!

La musica

Una componente essenziale del film è anche la musica, che comprende grandi successi dell’Italia Anni ’50 ma non solo. Come dichiarato dal regista:

Ci sono così tante belle canzoni legate a quel periodo. Volevamo sul serio trasportarvi lì. Anche con l’opera. Mia madre era una grande fan dell’opera e della musica classica e io ci sono cresciuto. E poi lavorare con Dan Romer, un fantastico compositore che si è occupato della nostro colonna sonora.

Silenzio Bruno!

Ma avevamo iniziato questo pezzo parlando di “Silenzio Bruno”. Con queste due parole i protagonisti del film cercano di mettere a tacere tutte quelle voci che, troppo spesso, si rincorrono nella nostra testa, trasmettendoci paure, rendendoci insicuri e impedendoci di godere al massimo delle scoperte che, giorno dopo giorno, la vita ci permette di fare.
Come dichiarato da Jack Dylan Grazer:

Penso sia una delle cose più importanti che possiamo imparare dalla vita. Rappresenta l’eliminazione del dubbio. Io mi sono sbarazzato del mio “Bruno” secoli fa. Sono anni che non ho un “Bruno”.

La trama di Luca

Ambientato in una splendida città di mare della Riviera italiana, l’originale film d’animazione Disney e Pixar Luca è la storia di un giovane ragazzo che vive un’esperienza di crescita personale durante un’indimenticabile estate contornata da gelati, pasta e infinite corse in scooter. Luca condivide queste avventure con il suo nuovo migliore amico, Alberto, ma tutto il divertimento è minacciato da un segreto profondo: sono mostri marini di un altro mondo situato appena sotto la superficie dell’acqua.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Crown 5 – Elizabeth Debicki è Diana nella prima foto dal set 5 Agosto 2021 - 12:15

Dal set della quinta stagione di The Crown giunge la prima foto che mostra Elizabeth Debicki nel ruolo di Diana Spencer.

He’s All That: il trailer del remake di Kiss Me, dal 27 agosto su Netflix 5 Agosto 2021 - 11:15

La nuova versine della storia raccontata nel cult anni '90 vedrà un'inversione dei ruoli. Protagonisti Addison Rae e Tanner Buchanan

Impeachment: American Crime Story, il teaser trailer della serie su Monica Lewinsky 5 Agosto 2021 - 10:30

Beanie Feldstein, Clive Owen e Sarah Paulson interpretano la terza stagione della serie antologica di Ryan Murphy

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.