L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Box Office USA: Fast & Furious 9 incassa nel week-end $70M, un record durante la pandemia

Box Office USA: Fast & Furious 9 incassa nel week-end $70M, un record durante la pandemia

Di Marlen Vazzoler

Stiamo aspettando che arrivino i dati ufficiali, ma una cosa è certa: l’incredibile prestazione al box office americano di Fast & Furious 9.

Si stima che la pellicola abbia incassato $70M, il più alto fine settimana di apertura di qualsiasi film uscita tra il 2020 e il 2021, doppiando l’incasso combinato degli altri film usciti questo week-end. L’incasso totale al box office è stato di $98.08M secondo le stime di ieri di Comscore. Secondo alcuni distributori invece è di $99.1M.

Battuto Hobbs & Shaw ($60M) mentre siamo dietro a Fast & Furious 8 ($98.8M) uscito nel fine settimana pasquale.

Numeri

La media per sala è stata di $16,750 da 4179 cinema. Gli spettatori erano per il 60% maschi e per il 40% femmine. I latini hanno rappresentato il 37%, i caucasici il 35%, i neri il 16%, gli asiatici l’8% e il resto il 4%.

Giovedì anteprime $7.1M
Venerdì (compreso giovedì) $30M
Sabato $22.4M (-25%)
Domenica $17.6M (-21%)

Il 51% degli spettatori ha 25 anni o più, il 49% non ha compiuto 25 anni.

I film di maggior successo al box office americano durante la pandemia sono (totali):

A Quiet Place 2: $136.4M
Godzilla Vs Kong $100.3M
Crudelia $71.3M
F9 $70.0M
Conjuring 3 $59.1M
I Croods 2: Una nuova era $58.5M
Tenet $58.5M
Raya e l’ultimo drago $54.5M
Demon Slayer $49.0M
Wonder Woman 1984 $46.5M
Tom & Jerry: il film $46.1M

La top 10

Questo fine settimana Werewolves Within dell’IFC ha incassato $223mila in 270 sale, e una media di $826 per sala.

Nel loro secondo fine settimana The Hitman’s Wife Bodyguard cala del -57% w/ incassando solo $4.8M, per un totale di $25M. Sparks Brothers della Focus Features è invece uscito dalla Top 10, incassando $110mila (-60%) per un totale di $500mila.

In The Heights ha perso più di 1000 sale nel suo terzo fine settimana, incassando $2.2M (-47%) per un totale di $24M. Mentre Peter Rabbit 2 ha incassato $4.8M (-20%) per un totale di $28M

Nel suo quarto fine settimana Conjuring 3 ha portato a casa $2.9M (-42%) per un totale di $59M.

Grande risultato per Io sono nessuno della Universal, che è riuscita a riportare la pellicola nella Top 10 grazie alle doppie proiezioni dei drive-in.

Il film, presente solo in 110 sale (la settimana scorsa era in 307), ha registrato un +3390% incassando $560mila, per un totale di $26M.

I carry you with me di Sony Classics ha incassato $20mila in 4 cinema con una media di $5mila per sala.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Walking Dead: ecco il trailer della Stagione 11 25 Luglio 2021 - 0:46

In occasione del Comic-Con@Home, è stato diffuso il trailer dell’undicesima (e ultima) stagione di The Walking Dead.

The Walking Dead: World Beyond – La Stagione 2 dal 3 ottobre su AMC, ecco un assaggio 24 Luglio 2021 - 23:51

La stagione 2 di World Beyond, lo spin-off di The Walking Dead, è stata presentata durante il Comic-Con@Home.

Fear the Walking Dead: la stagione 7 arriverà il 17 ottobre su AMC, ecco un assaggio 24 Luglio 2021 - 22:47

La stagione 7 di Fear the Walking Dead è stata presentata durante il Comic-Con@Home.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.