L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Blossoms Shangai: Teaser trailer sottotitolato della serie prodotta da Wong Kar-wai

Blossoms Shangai: Teaser trailer sottotitolato della serie prodotta da Wong Kar-wai

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Blossoms Shanghai sarà la prima serie tv di Wong Kar-wai

Nelle sale italiane sono tornati queste settimane ben due film del regista Wong Kar-wai: Hong Kong Express e In the Mood for Love in edizione 4K.

I fan del filmaker cinese oggi possono assaporare anche il teaser trailer di Blossoms Shanghai, la prima serie televisiva prodotta da Wong Kar-wai, le cui riprese iniziate lo scorso luglio sono state recentemente concluse.

La serie racconta il viaggio e la reinvenzione del protagonista, un milionario che si è fatto da sé.

Ecco il trailer sottotitolato:

Shanghai

Si tratta dell’adattamento del premiato romanzo di Jin Yucheng, sceneggiato da Qin Wen. La storia segue la vita di tre cittadini di Shanghai dagli inizi degli anni sessanta fino alla fine della Rivoluzione Culturale cinese, durante gli anni novanta.

Il regista, che dirigerà il primo episodio, ha dichiarato:

“Il romanzo di Jin Yucheng, Blossoms, è stato lo sfondo perfetto per visualizzare e condividere il mio amore per la mia città natale. Con la serie, vorrei invitare il pubblico a immergersi negli intrighi di Shanghai e dei suoi abitanti agli inizi degli anni ’90, un momento emozionante che ha aperto la strada alla prosperità della moderna Shanghai”.

Il regista ha definito Blossoms come la terza parte della trilogia iniziata con In The Mood for Love e 2046.

La sinossi

Racconta la storia di un enigmatico milionario che si è fatto da sé, il signor Bao (Hu Ge) e il suo viaggio di reinvenzione da giovane opportunista con un passato travagliato alle vette della città dorata di Shanghai.

Ambientata sullo sfondo della massiccia crescita economica della Shanghai del 1990, la serie svela il glamour che segue la sua abbagliante ricchezza e il suo intreccio con quattro favolose donne che rappresentano gli obiettivi della sua vita: l’avventura, l’onore, l’amore e l’innocenza.

Il cast

Fanno parte del cast Hu Ge (The Wild Goose Lake, The Climbers), Ma Yili, Kris Wu e Xin Zhilei. Il direttore della fotografia Peter Pau (Forbidden Kingdom) supervisiona la serie. Alla produzione Jet Tone (Xiangshan).

Tencent Penguin Pictures ha acquistato i diritti per la Cina, la Block 2 Distribution si occuperà delle vendite internazionali. La serie è stata girata interamente a Shanghai.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Perché un flop: la recensione di Chaos Walking 14 Giugno 2021 - 15:00

Il lungo prologo di un film molto più interessante che, per qualche ragione, si è scelto di non raccontare. E che non vedremo mai

Annecy 2021: Netflix presenta Back to the Outback, Vivo, Centaurworld e Karma’s World 14 Giugno 2021 - 14:36

Netflix presenta il musical animato Vivo e le serie musicali Centaurworld e Karma's World e il lungometraggio animato Back to the Outback al Festival di Annecy

SKAM Italia – La stagione 5 su Netflix nel 2022, ecco il video dell’annuncio 14 Giugno 2021 - 13:23

La quinta stagione di SKAM Italia arriverà nel 2022 su Netflix. Non sono disponibili i dettagli sulla trama, ma c'è il video dell'annuncio.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.