L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Katla – Il trailer della serie islandese, dal 17 giugno su Netflix

Katla – Il trailer della serie islandese, dal 17 giugno su Netflix

Di Lorenzo Pedrazzi

Netflix ha svelato il trailer ufficiale di Katla, serie islandese che uscirà il prossimo 17 giugno sulla piattaforma on-line.

Essendo l’Islanda un’isola di origine vulcanica, non sorprende che proprio un vulcano – lo stesso del titolo – sia al centro della trama. Katla è infatti un vulcano subglaciale in attività da circa un anno: la giovane Ása, scomparsa misteriosamente il primo giorno dell’eruzione, riappare dalla bocca del vulcano ricoperta di cenere, senza ricordare cosa sia successo. Non sarà l’unica, e da quel momento gli abitanti di Vik diventeranno testimoni di molti eventi inspiegabili.

Il co-ideatore è Baltasar Kormákur, regista noto per Contraband, Cani sciolti ed Everest. Potrete vedere il trailer qui di seguito, sottotitolato in inglese, ma prima vi segnalo che la serie è composta da otto episodi.

Il trailer

La sinossi ufficiale

Dopo un anno di continua attività del vulcano subglaciale Katla in Islanda, Gríma cerca ancora la sorella scomparsa il primo giorno dell’eruzione. Mentre le speranze di poterne ritrovare i resti si affievoliscono, gli abitanti dell’area circostante iniziano a ricevere visite da ospiti inattesi. Qualcosa di assolutamente impensabile potrebbe nascondersi sotto il ghiacciaio.

Il cast

Nel cast figurano Guðrún Ýr Eyfjörð, Íris Tanja Flygenring, Ingvar Sigurdsson, Aliette Opheim, Þorsteinn Bachmann, Sólveig Arnarsdóttir, Birgitta Birgisdóttir, Helga Braga Jónsdóttir, Agata Árnadóttir Coadou, Skúli Gautason, Guðrún Gísladóttir, Aldís Amah Hamilton, Kristín Þóra Haraldsdóttir, Hlynur Harðarson, Leifur Hauksson, Björn Ingi Hilmarsson, Kolfinna Orradóttir, Valgerður Rúnarsdóttir, Baltasar Breki Samper, Valter Skarsgård, Haraldur Stefansson, Jóhanna Friðrika Sæmundsdóttir, Guðbjörg Thoroddsen e Björn Thors.

Gli autori

La serie è stata creata da Baltasar Kormákur insieme a Sigurjón Kjartansson. Kormákur ha anche diretto quattro episodi, mentre gli altri sono divisi tra Börkur Sigþórsson (tre) e Thora Hilmarsdottir (uno). Gli sceneggiatori sono invece Sigurjón Kjartansson, Davíð Már Stefánsson e Lilja Sigurðardóttir.

Fonte: Netflix

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Dragon Ball Super: Super Hero: La Toei annuncia azioni legali contro copie e clip pirata 5 Luglio 2022 - 20:15

Dragon Ball Super: Super Hero verrà presentato al San Dieco Comic-Con nella Hall H, annunciate le date internazionali (assente quella italiana)

Furiosa: un barbuto Chris Hemsworth nelle prime foto dal set 5 Luglio 2022 - 19:59

Proseguono le riprese di Furiosa ed ecco che arrivano le prime foto dal set di Chris “Thor” Hemsworth...

Stranger Things – Millie Bobby Brown “critica” i Duffer per le poche morti, la risposta: “Non siamo a Westeros” 5 Luglio 2022 - 19:30

Millie Bobby Brown, ha "rimproverato" i fratelli Duffer, creatori di Stranger Things, per il poco coraggio dimostrato. La risposta.

Bastard!! L’oscuro dio distruttore: il dark fantasy – heavy metal scostumato 5 Luglio 2022 - 11:02

Dark Schneider è sbarcato su Netflix, con i suoi due punti esclamativi, le battaglie e la follia vintage del dark fantasy heavy metal.

Stranger Things 4: che mi hai portato a fare sulla collina di Kate Bush se non mi vuoi più bene? 2 Luglio 2022 - 15:42

Alcune considerazioni dopo aver visto per quasi quattro ore due episodi di una serie TV: il finale della quarta stagione di Stranger Things.

Come The Umbrella Academy mi ha venduto un’altra apocalisse 2 Luglio 2022 - 9:53

Cosa funziona, cosa no, e cosa mi spinge a restare a bordo del treno di Umbrella Academy, dopo la terza stagione.