L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Golden Globes più inclusivi? Hollywood, Netflix e Time’s Up denunciano i cambiamenti troppo lenti

Golden Globes più inclusivi? Hollywood, Netflix e Time’s Up denunciano i cambiamenti troppo lenti

Di Marco Triolo

Dopo averlo promesso nei mesi scorsi, la Hollywood Foreign Press Association ha votato con ampia maggioranza (75 sì su 86 membri) le nuove misure per favorire una maggiore inclusività tra i propri membri. Un voto che nasce dalle polemiche scoppiate prima degli scorsi Golden Globes (che la HFPA organizza), quando saltò fuori che nessuno dei membri era nero e che non ce n’era stato uno da vent’anni.

Le nuove misure prevedono di assumere una serie di dirigenti – un CEO, un Chief Diversity, Equity & Inclusion Officer e altre figure – per creare uno staff di manager professionisti dedicati alle riforme della HFPA. Lo scopo è aggiungere una ventina di nuovi membri nel prossimo anno e aumentare la membership del 50% entro i prossimi due. Il prossimo mese e a luglio dovranno tenersi nuove votazioni per portare avanti il piano.

La reazione da parte di Hollywood è stata tutt’altro che positiva, però. Tina Tchen, presidente di Time’s Up, ha definito le decisioni “banalità di facciata”. Un centinaio di agenzie di pubbliche relazioni hanno firmato una lettera in cui si denuncia principalmente un problema: la Hollywood Foreign Press Association non si è data delle scadenze sufficienti per attuare cambiamenti prima dei prossimi Golden Globes:

Il proposto termine del primo settembre per assumere un Chief Diversity, Equity & Inclusion Officer senza alcuna menzione sul termine per assumere il Chief Executive Officer, Chief Human Resources Officer e Chief Financial Officer rende impossibile che i necessari cambiamenti avvengano in tempo per avere un effetto sul ciclo dei Golden Globes 2022. In aggiunta non c’è stata menzione dello stato del Consiglio Generale della HFPA, né dell’ovvia necessità di un Chief Operating Officer.

Il problema, a quanto riporta Deadline, è che il potere attualmente è detenuto da George Goeckner, ex capo avvocato della HFPA che manovra tutto dietro le quinte. Se Goeckner non verrà rimosso o la sua influenza limitata, qualunque nuova gerarchia all’interno dell’associazione (che, lo ricordiamo, è non profit) sarà di fatto inutile.

La reazione di Netflix

Intanto, mentre le voci di dissenso nel mondo del cinema americano aumentano, Netflix prende una posizione netta. Il co-CEO Ted Sarandos ha diffuso una nota in cui riconosce un “importante primo passo” fatto dalla HFPA. Tuttavia…

…non crediamo che le nuove politiche proposte – in particolare circa la portata e la rapidità della crescita del numero dei membri – riusciranno a contrastare i problemi sistemici di diversità e inclusione della HFPA, o la mancanza di chiari standard su come i membri dovrebbero operare.

Per questo, sospenderemo ogni attività con la vostra organizzazione finché non saranno apportati cambiamenti più significativi.

Sappiamo che avete molti membri ben intenzionati che vogliono cambiamenti reali – e che tutti noi abbiamo ancora lavoro da fare per creare un’industria equa e inclusiva. Ma Netflix e molti dei talent e dei creatori con cui lavoriamo non possono ignorare il fallimento collettivo della HFPA nell’affrontare questi problemi cruciali con urgenza e rigore.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Steve Martin ha intenzione di ritirarsi dopo Only Murders in the Building 10 Agosto 2022 - 21:30

Il veterano attore, comico e sceneggiatore ha deciso che non cercherà altri ruoli dopo che sarà finita la serie Hulu

Pennyworth: la serie cambia titolo, ecco il trailer della stagione 3 10 Agosto 2022 - 21:15

La stagione 3 di Pennyworth, la serie prequel di Batman incentrata sulle avventure del giovane Alfred, arriverà su HBO Max a ottobre.

House Of Hammer: il trailer della docuserie su Armie Hammer e la sua famiglia 10 Agosto 2022 - 20:30

Le accuse di abusi mosse contro Armie Hammer non sarebbero che la punta dell'iceberg nella storia della famiglia Hammer

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.