Golden Globes più inclusivi? Hollywood, Netflix e Time’s Up denunciano i cambiamenti troppo lenti

Golden Globes più inclusivi? Hollywood, Netflix e Time’s Up denunciano i cambiamenti troppo lenti

Di Marco Triolo

Dopo averlo promesso nei mesi scorsi, la Hollywood Foreign Press Association ha votato con ampia maggioranza (75 sì su 86 membri) le nuove misure per favorire una maggiore inclusività tra i propri membri. Un voto che nasce dalle polemiche scoppiate prima degli scorsi Golden Globes (che la HFPA organizza), quando saltò fuori che nessuno dei membri era nero e che non ce n’era stato uno da vent’anni.

Le nuove misure prevedono di assumere una serie di dirigenti – un CEO, un Chief Diversity, Equity & Inclusion Officer e altre figure – per creare uno staff di manager professionisti dedicati alle riforme della HFPA. Lo scopo è aggiungere una ventina di nuovi membri nel prossimo anno e aumentare la membership del 50% entro i prossimi due. Il prossimo mese e a luglio dovranno tenersi nuove votazioni per portare avanti il piano.

La reazione da parte di Hollywood è stata tutt’altro che positiva, però. Tina Tchen, presidente di Time’s Up, ha definito le decisioni “banalità di facciata”. Un centinaio di agenzie di pubbliche relazioni hanno firmato una lettera in cui si denuncia principalmente un problema: la Hollywood Foreign Press Association non si è data delle scadenze sufficienti per attuare cambiamenti prima dei prossimi Golden Globes:

Il proposto termine del primo settembre per assumere un Chief Diversity, Equity & Inclusion Officer senza alcuna menzione sul termine per assumere il Chief Executive Officer, Chief Human Resources Officer e Chief Financial Officer rende impossibile che i necessari cambiamenti avvengano in tempo per avere un effetto sul ciclo dei Golden Globes 2022. In aggiunta non c’è stata menzione dello stato del Consiglio Generale della HFPA, né dell’ovvia necessità di un Chief Operating Officer.

Il problema, a quanto riporta Deadline, è che il potere attualmente è detenuto da George Goeckner, ex capo avvocato della HFPA che manovra tutto dietro le quinte. Se Goeckner non verrà rimosso o la sua influenza limitata, qualunque nuova gerarchia all’interno dell’associazione (che, lo ricordiamo, è non profit) sarà di fatto inutile.

La reazione di Netflix

Intanto, mentre le voci di dissenso nel mondo del cinema americano aumentano, Netflix prende una posizione netta. Il co-CEO Ted Sarandos ha diffuso una nota in cui riconosce un “importante primo passo” fatto dalla HFPA. Tuttavia…

…non crediamo che le nuove politiche proposte – in particolare circa la portata e la rapidità della crescita del numero dei membri – riusciranno a contrastare i problemi sistemici di diversità e inclusione della HFPA, o la mancanza di chiari standard su come i membri dovrebbero operare.

Per questo, sospenderemo ogni attività con la vostra organizzazione finché non saranno apportati cambiamenti più significativi.

Sappiamo che avete molti membri ben intenzionati che vogliono cambiamenti reali – e che tutti noi abbiamo ancora lavoro da fare per creare un’industria equa e inclusiva. Ma Netflix e molti dei talent e dei creatori con cui lavoriamo non possono ignorare il fallimento collettivo della HFPA nell’affrontare questi problemi cruciali con urgenza e rigore.

LEGGI ANCHE

Borderlands: Cate Blanchett nel trailer del film diretto da Eli Roth 21 Febbraio 2024 - 18:09

Cate Blanchett protagonista di Borderlands, il film di Eli Roth basato sull’omonima saga videoludica. Ad agosto al cinema!

Dune – Parte due, la recensione del film di Denis Villeneuve 21 Febbraio 2024 - 18:01

Dune - Parte due cammina in bilico tra l'attinenza al romanzo di Frank Herbert e la sensibilità contemporanea, con risultati davvero epici.

The Batman 2: Barry Keoghan sarà di nuovo Joker nel sequel 21 Febbraio 2024 - 17:00

A quanto pare in The Batman: Parte II ritroveremo Barry Keoghan nel ruolo di Joker.

Make-Up Artists And Hair Stylist Guild Awards: Vincono Maestro e Saltburn 21 Febbraio 2024 - 17:00

L'undicesima edizione dei Make-Up Artists and Hair Stylists Guild (IATSE Local 706) ha visto Maestro e Salturn vincere in due categorie ciascuno.

City Hunter The Movie: Angel Dust, la recensione 19 Febbraio 2024 - 14:50

Da oggi al cinema, per tre giorni, il ritorno di Ryo Saeba e della sua giacca appena uscita da una lavenderia di Miami Vice.

X-Men ’97: che fine ha fatto Xavier (e perché ora c’è Magneto con gli X-Men)? 16 Febbraio 2024 - 10:44

Come si era conclusa la vecchia serie animata degli anni 90? Il Professor Xavier era davvero morto? (No)

Deadpool & Wolverine, il trailer spiegato a mia nonna 12 Febbraio 2024 - 9:44

Tutto quello che abbiamo scovato nel teaser di Deadpool & Wolverine.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI