L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Friends: i 10 momenti più belli della Reunion

Friends: i 10 momenti più belli della Reunion

Di Marco Triolo

La reunion di Friends è finalmente disponibile su Sky, a un anno da quella che avrebbe dovuto essere la data di lancio originaria. Il Covid ha fermato tutto, perché l’idea, sin dall’inizio, non era solo quella di riunire Jennifer Aniston, David Schwimmer, Matt LeBlanc, Lisa Kudrow, Matthew Perry e Courteney Cox, ma di farlo davanti a un pubblico live. Ora che la situazione Covid in America si è stabilizzata, finalmente la reunion è stata girata ed è arrivata sui nostri teleschermi.

Ne abbiamo ampiamente parlato nella nostra recensione, che trovate QUI, ma ecco una sintesi: Friends: The Reunion non cede troppo verso la nostalgia fine a se stessa, ma punta tutto sul forte legame di amicizia tra i sei attori e riesce a commuovere e far ridere di cuore. Fa, insomma, esattamente quello per cui abbiamo pagato il biglietto, ma anche qualcosa di più. Ecco dieci momenti in cui ha fatto molto di più, riuscendo a stupirci e a farci piangere dal ridere. O anche piangere e basta.

AVVISO: DA QUI IN AVANTI, SPOILER!

10. La parola ai fan

Un segmento prevedibile, me ugualmente toccante: i fan in giro per il mondo, dall’India al Ghana, spiegano cosa significasse per loro Friends. Non mancano episodi toccanti: un ragazzo indiano, ad esempio, racconta come Friends fosse un antidoto alla malattia del padre, che lo stava spingendo verso pensieri suicidi. Roba potente, che rivela quanto la serie sia universale nei temi, e quanto abbia centrato l’obbiettivo di trasformare quei sei ragazzi di New York in una vera famiglia, anche per chi guardava.

9. Janice e gli altri

Non sono mancati i cameo, nel corso dello speciale. Di alcuni si sapeva, altri, come Larry Hankin nei panni del burbero vicino Mr. Heckles, sono stati una gradita sorpresa. A rubare la scena è stata però Maggie Wheeler, che è stata fatta giustamente sedere sul bracciolo del divano del Central Perk (era uno dei comprimari più importanti, dopo tutto) e ha raccontato la genesi della celebre risata di Janice. Spoiler: c’entra la sua soggezione nei confronti del talento comico di Matthew Perry.

8. L’insetto

In un momento totalmente imprevisto, Lisa Kudrow ha dato di matto quando David Schwimmer le ha fatto notare che aveva un insetto tra i capelli. Il bello è che Schwimmer stava raccontando una cosa importante – il motivo per cui accettò di tornare alla televisione con il ruolo di Ross, scritto appositamente per lui – ma si è dovuto inchinare di fronte a un momento televisivo impagabile. La cosa esilarante? Lisa Kudrow ha reagito esattamente come avrebbe fatto Phoebe.

7. La spalla lussata

Il cast ha raccontato di quella volta in cui Matt LeBlanc, girando il secondo episodio della stagione 3, The One Where No One’s Ready, si lussò una spalla lanciandosi a pesce su un divano. Il bello è che l’episodio, come altri, era stato scritto appositamente per risparmiare. L’idea era girare in un solo ambiente, senza dunque dover costruire altri set, e con tutto il cast, senza sottotrame separate. Ma proprio per questo, a causa dell’infortunio di uno degli attori, divenne uno dei più difficili da realizzare.

6. La sfilata

Cara Delevingne, Cindy Crawford e Justin Bieber hanno sfilato davanti al pubblico, nel piazzale degli studi Warner, indossando alcuni dei più esilaranti costumi di Ross: l’Armadillo Natalizio, lo Spudnik e i pantaloni di pelle. Alla fine, a sorpresa, Matt LeBlanc si è presentato indossanto “tutti i vestiti di Chandler” come nel suddetto episodio della spalla lussata.

5. La festa di addio

Nell’ultimo giorno di riprese, scattano le lacrime, ma scatta anche la festa sul set (che stava venendo allo stesso tempo smantellato: il giorno dopo avrebbe dovuto ospitare un pilot). Il cast firma un pannello di compensato e, oggi, scopre che le firme sono ancora lì. Bellissimo il momento in cui, dopo essere usciti dal set nella scena finale dell’ultimo episodio, star e creatori (Marta Kauffman e David Crane) si abbracciano e piangono insieme.

4. L’arrivo sul set

Le facce che fanno i sei protagonisti quando entrano nello studio e si ritrovano davanti i vecchi set di Friends ricostruiti sono impagabili. Il regista Ben Winston li lascia improvvisare e osserva le loro reazioni. C’è chi si commuove, chi sorride stranito, chi piange. Un bel momento per dare inizio alle danze.

3. Gatto rognoso

Il cameo di Lady Gaga è arrivato quando Lisa Kudrow si è accomodata sul divano dentro il Central Perk e ha intonato il grande successo di Phoebe Buffay, “Gatto rognoso”. Lady Gaga l’ha accompagnata, ma la vera sorpresa è stata l’intervento di un coro, che ha eseguito la versione del brano rielaborata dalla casa discografica nell’episodio in cui Phoebe incideva il brano in studio.

2. Fai perno

Ve lo ricordate l’episodio 5×16, The One with the Cop? Quello in cui Ross si rifiuta di pagare per la consegna del divano nuovo e convince Rachel e Chandler ad aiutarlo a trasportare il divano su per le scale? Quando Ross urla “Fai perno!”, nasce uno dei momenti più esilaranti della serie. Lo speciale ha dedicato un piccolo approfondimento a quella scena, con tanto di intervento di Kit Harington che ha giustamente sottolineato quanto, sulla carta, una cosa del genere non facesse necessariamente ridere. Fu la bravura degli attori a farla funzionare. Vedere Schwimmer, Aniston e Perry che se la ridono tra un ciak e l’altro, con il primo che continua a strillare “PIVOT!” a tradimento, è ragione sufficiente per guardare la reunion.

1. Ross e Rachel, anzi David e Jennifer

Ed ecco in assoluto il momento più imprevedibile e scioccante di Friends: The Reunion. Si scopre che David Schwimmer e Jennifer Aniston avevano una cotta reciproca pesante, ma, essendo entrambi impegnati all’epoca, dovettero tenerla a freno. Courteney Cox fa notare che fu meglio così: se la cosa non avesse funzionato, avrebbe rovinato il rapporto del sestetto. Ma il meglio arriva quando ci viene mostrata l’iconica scena del bacio tra Ross e Rachel al Central Perk… riletta sotto un’ottica completamente nuova che la rende ancora più romantica: il bacio non fu solamente “lavoro” per i due attori, ma un modo per sfogare i sentimenti repressi.

La reunion di Friends è on demand su Sky e in streaming su NOW in contemporanea con gli Stati Uniti. Dalle 9 di mattina è disponibile in lingua originale sottotitolata. In prima serata, dalle 21.15, andrà in italiano su Sky Atlantic e Sky Uno.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

I più bei film sui cavalli in attesa di Spirit – Il Ribelle 13 Giugno 2021 - 14:00

Il 17 giugno Spirit - Il Ribelle, il nuovo film targato DreamWorks Animation, arriverà nelle sale italiane. Più volte il mondo della settima arte ci ha ricordato che il cavallo è il migliore amico dell'uomo. Trovate alcuni esempi nella nostra Top 10.

Free Guy: nuovo trailer italiano per il film con Ryan Reynolds, dall’11 agosto al cinema 13 Giugno 2021 - 13:00

Il prossimo 11 agosto Free Guy, la commedia d’azione diretta da Shawn Levy, arriverà nelle sale italiane. Ecco il nuovo trailer italiano del film con Ryan Reynolds.

Wolfgang dal 25 giugno su Disney+, ecco il trailer 13 Giugno 2021 - 12:00

Disney+ ha diffuso il trailer ufficiale di Wolfgang, il documentario che racconta la storia di Wolfgang Puck, un uomo che ha superato gli ostacoli di un’infanzia travagliata diventando, grazie alla sua perseveranza, uno degli chef più prolifici del nostro tempo oltre che un nome noto.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.