L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Se n’è andato Enzo Sciotti, maestro dei poster cinematografici

Se n’è andato Enzo Sciotti, maestro dei poster cinematografici

Di DocManhattan

È scomparso ieri Enzo Sciotti. Artista e illustratore conosciuto dai cinefili e amato anche da tanti appassionati (soprattutto del cinema horror), che conoscessero o meno il suo nome. È perché il cinema funziona così (quando – e speriamo presto – funziona). È perché i cartelloni sono questa cosa gigantesca e ubiqua che ti avvisa dell’uscita di un film e ti introduce alla sua visione. È soprattutto perché, in altri tempi, molto meno digitali, era spesso quella locandina, insieme a un titolo, a spingerti a scucire i soldi di un biglietto. Valeva per il cinema, valeva per le illustrazioni dipinte sulla custodia di una VHS. La fortuna di un film, in sala o in videonoleggio, oltre che basata sul passaparola era spesso direttamente proporzionale a quanto calamitante fosse quell’immagine dipinta.

enzo sciotti allenatore nel pallone bar sport

Negli anni 80 e 90, nella grande tradizione italiana delle illustrazioni per i cartelloni cinematografici, si è affermato così questo signore romano classe ’44, dal grande talento. Enzo Sciotti ha iniziato a a lavorare in un studio di grafica per poster cinematografici all’età di 16 anni, e in seguito ha aperto un suo studio, divenendo uno dei nomi più prestigiosi del settore. Dalle sue pennellate sono usciti oltre tremila manifesti, dalla commedia all’italiana degli anni 70 e 80 – Vieni avanti cretino, Al bar dello sport, L’allenatore nel pallone, giusto per citare qualche titolo – all’horror.

Enzo sciotti Sam Raimi Lucio Fulci

Sono di Sciotti poster ultranoti come quelli – ma pure qui ci limitiamo a qualche titolo d’esempio – de La casa 2 (e vari sequel apocrifi), L’armata delle tenebre e di tanti film di Lucio Fulci (…E tu vivrai nel terrore! L’aldilà, Quella villa accanto al cimitero…).

enzo sciotti poster

Ma anche di pellicole minori, come Paganini Horror di Luigi Cozzi o i post-apocalittici I guerrieri dell’anno 2072 (sempre di Fulci) e Fuga dal Bronx di Castellari. La produzione di Enzo Sciotti si è estesa del resto anche a tutta una serie di film usciti solo in VHS, pellicole dai titoli improbabili come Due piedipiatti acchiappafantasmi o Neon Maniacs. Film italiani o stranieri, che con quelle illustrazioni hanno finito per fare il giro del mondo, e te li ritrovi oggi in un negozio di vecchi film di Shibuya o tra le VHS di un cinefilo a Berlino.

Migliaia di film dai generi disparati, ma accomunati dal grande talento di un artista. Personalmente, negli anni sono finito a vedere anche un sacco di film orribili grazie a lui: il che significa che il suo lavoro, Enzo Sciotti, sapeva farlo bene come pochi. Ciao, Enzo.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Godzilla Vs Kong: le nostre interviste al regista e al cast 7 Maggio 2021 - 14:15

Godzilla Vs. Kong è da ieri disponibile per l’acquisto e il noleggio digitale. Ecco le nostre interviste a Rebecca Hall, Eiza González, Demián Bichir e Adam Wingard.

Dave Bautista ha rifiutato un ruolo in The Suicide Squad per Army of The Dead 7 Maggio 2021 - 13:49

Dave Bautista rivela che James Gunn aveva scritto per lui un piccolo ruolo in The Suicide Squad ma ha dovuto rifiutarlo per recitare in Army of the Dead di Zack Snyder

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.