L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Knives Out su Netflix: Rian Johnson e Daniel Craig potrebbero guadagnare oltre 100 milioni a testa

Knives Out su Netflix: Rian Johnson e Daniel Craig potrebbero guadagnare oltre 100 milioni a testa

Di Marco Triolo

La settimana scorsa si è saputo che la saga di Cena con delitto – Knives Out era stata ceduta a Netflix dai produttori Rian Johnson e Ram Bergman per una cifra record: oltre 400 milioni di dollari. Ora, The Hollywood Reporter riferisce la cifra esatta, 469 milioni. E aggiunge che Johnson, Bergman e la star Daniel Craig dovrebbero ottenere compensi record di oltre 100 milioni di dollari a testa per i due sequel messi in cantiere da Netflix.

Ma come si è arrivati a questo?

La strada che ha portato a questo contratto è stata per certi versi imprevedibile, e una conseguenza indiretta della pandemia. A febbraio 2020, il CEO di Lionsgate Jon Feltheimer aveva annunciato agli azionisti che un sequel di Knives Out era stato ufficialmente messo in cantiere. Poco più di un anno dopo, non solo Lionsgate è stata esclusa dall’affare, ma persino MRC, la compagnia che ha finanziato il primo film, non ne farà parte. THR riporta che MRC aveva un accordo per un film solo e che, come abbiamo già detto, Johnson e Bergman detengono i diritti del franchise.

Ma nel caso di Lionsgate la cosa stupisce perché, come molti studios, la compagnia aveva precedenza nella negoziazione e diritto di ultimo rifiuto. Quest’ultima clausola avrebbe teoricamente permesso a Lionsgate, nonostante non avesse più i diritti del franchise, di fare un’ultima controfferta prima che i produttori firmassero con Netflix. Si tratta di una rete di sicurezza standard nei contratti di Hollywood, che permette fondamentalmente agli studios di non perdere progetti. Oltretutto, Johnson e Bergman erano considerati grandi sostenitori delle uscite in sala e sembrava altamente improbabile che avrebbero ceduto la loro creatura a una piattaforma streaming.

La pandemia ha cambiato le cose

Ma la pandemia ha cambiato tutto. Di fronte ai ritardi nella lavorazione e alla difficoltà nel far uscire film al cinema nel breve periodo, Johnson e Bergman hanno cambiato idea lo scorso gennaio. L’agenzia CAA ha iniziato a proporre il pacchetto alle piattaforme streaming e Netflix ha fatto un’offerta con cui Lionsgate e MRC non potevano sperare di competere.

Netflix ottiene così una saga di sicuro appeal e indebolisce allo stesso tempo la competizione cinematografica. Un dirigente anonimo interpellato da THR spiega:

Sì, hanno strapagato, ma Netflix sta giocando a scacchi mentre tutti gli altri giocano a dama. [L’affare] toglie una merce cinematografica comprovata dalla scacchiera e la piazza nelle loro tasche. Ed è un altro modo per rieducare gli spettatori a pensare allo streaming e alla loro compagnia come qualcosa al di sopra di uno studio.

Totale libertà

Il contratto firmato da Johnson gli dà una libertà creativa pressoché totale. L’unica richiesta di Netflix, sempre secondo le fonti di THR, sarebbe stata di tenere Daniel Craig come star (e comunque l’idea era quella, mentre il resto del cast non tornerà) e che ciascuno dei sequel avesse un budget pari almeno a quello del primo Knives Out, cioè sui 40 milioni di dollari. Per il resto, Johnson non dovrà sottostare ad alcun diktat da parte dello studio. Chiaramente un autore non può dire di no a una prospettiva del genere.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Chadia Rodriguez e Alice Pagani cantano Non mi uccidere per la colonna sonora del film di Andrea De Sica 19 Aprile 2021 - 21:15

È disponibile il videoclip ufficiale di Non mi uccidere, la canzone di Chadia Rodriguez e Alice Pagani presente nella colonna sonora dell’omonimo film diretto da Andrea De Sica.

Justice is Gray: la versione in bianco e nero della Snyder Cut disponibile su Sky e NOW 19 Aprile 2021 - 20:45

Anche Zack Snyder’s Justice League ha la sua versione in bianco e nero. Justice Is Gray è da oggi disponibile anche in Italia su Sky On Demand e su NOW.

Rocky IV: Stallone svela il titolo del director’s cut, ci sarà anche un documentario 19 Aprile 2021 - 20:30

John Herzfeld, regista di Escape Plan 3 - L'ultima sfida, ha seguito Stallone mentre lavorava al nuovo montaggio del suo classico

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.