L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Explore Madripoor: Guida a tutte le easter egg del sito ARG su The Falcon and the Winter Soldier

Explore Madripoor: Guida a tutte le easter egg del sito ARG su The Falcon and the Winter Soldier

Di Andrea Suatoni

Si chiama Explore Madripoor e prende il nome da uno dei più celebri luoghi (fittizi) dell’universo a fumetti Marvel: si tratta di un sito pieno zeppo di easter egg, citazioni e riferimenti affacciatosi al web sulla scia degli ultimi episodi di The Falcon and the Winter Soldier. 

CLICCA QUI PER APRIRE IL SITO EXPLORE MADRIPOOR

L’isola di Madripoor, nei fumetti patria di varie avventure degli X-Men in primis ma anche degli Avengers, è stata introdotta anche nel Marvel Cinematic Universe nel terzo episodio di The Falcon and the Winter Soldier. Questo luogo dissoluto, patria di criminali arrivati da ogni parte del mondo, ha affascinato moltissimo gli spettatori, al punto da portare alla creazione di un sito ufficiale che, in un Alternative Reality Game (finge cioè di essere un reale sito turistico con informazioni sull’isola di Madripoor), nasconde moltissime sorprese. Scovarle tutte potrebbe essere difficile senza una adeguata guida: ecco di seguito una mappa dettagliata di Explore Madripoor!

BENVENUTI

Una volta entrati, dopo il benvenuto del sito, l’utente si trova in una pagina dov è possibile esplorare due menu: al centro dello schermo, spostato sulla destra, è possibile scegliere fra 4 diversi link: Explore Madripoor, Hightown Nightclub, Book a Charter e Brass Monkey Saloon. In alto a sinistra, cliccando sull’icona formata da 3 strisce bianche si aprirà un altro sottomenu, che rimanda alle stesse 4 opzioni in serie ma con una denominazione diversa, ovvero: About (Madripoor Map), Hightown (Higtown Nightclub), Buccaneer Bay (Book a Charter) e Lowtown (Brass Monkey Saloon).
La prima opzione rimanda semplicemente alla schermata principale, mentre attraverso le altre 3 si può iniziare ad iniziare l’esplorazione del sito.

LOWTOWN – BRASS MONKEY SALOON

Nella sezione Lowtown è possibile notare la scritta WANTED sullo sfondo: cliccando su di essa, potremo accedere ad un poster recante un avviso di taglia relativo a Karli Morgenthau. Entrando direttamente nella sezione invece, vedremo uno spaccato dell’interno del Brass Monkey Saloon, che nasconde altri due avvisi di taglia: uno per Bucky (cliccando sullo smartphone chiaramente visibile in basso) ed uno per Sam (cliccando su un poster attaccato al muro proprio al centro dello schermo, sotto la lampada). Ognuno recita in un sigla nella parte superiore un codice numerico che rimanda alla data di apparizione (e al numero dell’albo) in cui il personaggio è apparso per la prima volta.

Cliccando sulle insegne, come quella rosa al neon che recita “Smiling Tiger Special“, sarà possibile invece accedere ad un menu di “Drinks” e “Bites” del Brass Monkey Saloon, così come appare nell’immagine sottostante (con i prezzi espressi in bitcoin).

Al centro dello schermo è anche visibile una mano alzata, con un dito che punta verso l’alto: cliccandolo, verremo indirizzati ad un’asta online ad Hightown, ricevendo anche la password (Sharon Carter) per accedervi.

HIGHTOWN (HIGHTOWN NIGHTCLUB)

Tramite la sezione Hightown è invece possibile accedere all’asta online chiamata La Première. Il link rimanda ad una semplice pagina dove è possibile immettere un codice: inserendo sharoncarter (come da indizio precedente) potremo iniziare a sfogliare un catalogo di opere d’arte rubate, fra le quali figura un pezzo di “Victor Von Goff” (parodia di Vincent Van Gogh) per il quale l’asta è ancora aperta. Partecipando, il sito ci indirizzerà verso “Power Broker, Buccaneer Bay“.

BUCCANEER BAY (BOOK A CHARTER)

Anche nella sezione Buccaneer Bay, dove un avviso ci informa che attualmente le crociere sono sospese, ci troveremo a dover inserire un codice; cerchiamo però prima il logo nascosto dei FlagSmasher (sul lato di uno dei container azzurri al centro dello schermo) per accedere a degli sfondi per PC e smartphone basati sul movimento di Karli.
Tornando al codice, l’indizio precedente ci indirizza verso la digitazione di powerbroker, aprendo un ulteriore spazio dove sarà possibile inserire ulteriori codici. Qui è possibile inserire:

  • 1273 – Per far apparire un avviso di taglia che riguarda stavolta Sharon Carter
  • 4261 – Per accedere ad un report dell’incidente cui è seguita la morte di Wilfred Nagel, con tanto di video che ritrae Sharon nella lotta vista nell’episodio 3 di The Falcon and the Winter Soldier. Cliccando l’immagine dell’esplosione, è possibile invece accedere a degli sfondi per PC e smartphone basati sui personaggi della serie (come quello sottostante).

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Godzilla Vs Kong: le nostre interviste al regista e al cast 7 Maggio 2021 - 14:15

Godzilla Vs. Kong è da ieri disponibile per l’acquisto e il noleggio digitale. Ecco le nostre interviste a Rebecca Hall, Eiza González, Demián Bichir e Adam Wingard.

Dave Bautista ha rifiutato un ruolo in The Suicide Squad per Army of The Dead 7 Maggio 2021 - 13:49

Dave Bautista rivela che James Gunn aveva scritto per lui un piccolo ruolo in The Suicide Squad ma ha dovuto rifiutarlo per recitare in Army of the Dead di Zack Snyder

Unknown: una nuova serie horror Amazon da Jonathan Nolan e Lisa Joy 7 Maggio 2021 - 13:30

Una serie antologica tra folklore e true crime, creata da Craig William Macneill e Clay McLeod Chapman

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.

Perché i G.I. Joe come Snake Eyes sono figli della Marvel (e dello SHIELD) 29 Aprile 2021 - 11:53

Storia breve di come Snake Eyes e i G.I. Joe che conosciamo oggi sono stati creati dalla Marvel Comics... e da un incontro casuale in un bagno.