L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Bridgerton: Netflix ordina le stagioni tre e quattro

Bridgerton: Netflix ordina le stagioni tre e quattro

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Bridgerton: perché Regé-Jean Page non tornerà nella Stagione 2?

Lady Whistledown ha fornito un nuovo aggiornamento in merito alla serie di Bridgerton ambientata nell’età della Reggenza, notando che:

“Dovrà acquistare più inchiostro”.

Questo perché Netflix ha ordinato altre due stagioni, ovvero la terza e la quarta.

Bela Bajaria, vice presidente della TV globale a Netflix, ha dichiarato:

“Bridgerton ci ha fatto perdere la testa. Il team creativo, guidato da Shonda, conosceva il materiale e ha consegnato ai nostri membri un bellissimo, emozionante, dramma romantico.
Hanno dei piani emozionanti per il futuro, e pensiamo che il pubblico continuerà ad andare in estasi per questo show. Abbiamo intenzione di rimanere nel business di Bridgerton per molto tempo a venire”.

Shonda Rhimes ha aggiunto:

“Questo ordine di due stagioni è un forte voto di fiducia nel nostro lavoro e mi sento incredibilmente grata di avere partner così collaborativi e creativi come Netflix.
Betsy e io siamo entusiaste di avere l’opportunità di continuare a portare il mondo di Bridgerton al pubblico di tutto il mondo”

La stagione 2:

Al momento la produzione è impegnata nella lavorazione della seconda stagione che adatta il secondo libro della serie di Julia Quinn, intitolato Il visconte che mi amava.

Questa volta l’attenzione è puntata su Anthony Bridgerton (Jonathan Bailey) e la sua storia d’amore con Kate Sharma (Simone Ashley), anche se inizialmente sarà incuriosito dalla sorella minore di quest’ultima, Edwina (Charithra Chandran).

Shelley Conn (La fabbrica di cioccolato, Terra Nova, Liar) interpreta Mary, matriarca della famiglia Sharma, attorno a cui ruoterà la nuova stagione. Tra le nuove entrate Calam Lynch (Dunkirk, Derry Girls, Black Beauty) nel ruolo di Theo Sharpe, assistente stampatore con inclinazioni rivoluzionarie e Rupert Young nei panni di Jack, un personaggio creato appositamente per la serie.

Lo showrunner di Bridgerton è Chris Van Dusen (Scandal). Questa è la prima serie prodotta da Shondaland (la casa di produzione fondata da Shonda Rhimes) per Netflix.

Fonti Netflix, THR

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office: Detective Conan incassa ¥5.9 miliardi, Evangelion supera Shin Godzilla, Demon Slayer supera i ¥39.9 miliardi 11 Maggio 2021 - 21:38

Confermato Demon Slayer al primo posto al box office mondiale dei film del 2020, Evangelion supera Shin Godzilla durante la Golden Week e diventa il film di maggior incasso di Hideaki Anno. In Giappone estese le restrizioni a causa della pandemia. I due film di Kenshin in arrivo su Netflix

David di Donatello 2021: trionfa Volevo Nascondermi, tutti i vincitori 11 Maggio 2021 - 21:30

È terminata la 66esima edizione dei David di Donatello, il più prestigioso premio cinematografico italiano. Ecco tutti i vincitori.

Kiefer Sutherland in una nuova serie di spionaggio su Paramount+ 11 Maggio 2021 - 21:00

La star di 24 e Designated Survivor tornerà in azione in una serie ideata da John Requa e Glenn Ficarra, produttori esecutivi di This Is Us

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.