L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Borderlands – Gina Gershon e altri completano il cast

Borderlands – Gina Gershon e altri completano il cast

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: Janina Gavankar sarà un personaggio inedito in Borderlands

Le riprese di Borderlands sono iniziate da qualche settimana, ma le novità di casting non sono finite: Deadline rivela infatti altri sette nomi che sono stati scritturati nel film.

Si tratta di Gina Gershon (Face/Off, Killer Joe), Cheyenne Jackson (30 Rock, American Horror Story), Charles Babalola (La leggenda di Tarzan, Black Mirror), Benjamin Byron Davis (Ant-Man and the Wasp, Parks and Recreation), Steven Boyer (The Wolf of Wall Street, Le ragazze di Wall Street), Ryann Redmond (Younger, Heels) e Bobby Lee (A Very Harold & Kumar Christmas, Strafumati).

Il regista Eli Roth ha espresso la sua soddisfazione:

Sono molto entusiasta di lavorare con questo incredibile cast di primo livello. Ogni singola parte conta ed eleva il film, e abbiamo il meglio del meglio per rendere Borderlands davvero spettacolare. Amo i film in cui ogni personaggio conta, e puoi riuscirci solo con un grande cast. Ognuno di questi attori talentuosi porterà qualcosa di speciale.

Gina Gershon – presto nelle nostre sale in Rifkin’s Festival di Woody Allen – interpreterà Moxxi; Jackson sarà Jakobs; Babalola presterà il volto a Hammerlock; Davis interpreterà Marcus; Boyer sarà Scooter; Redmond presterà il volto a Ellie; mentre Lee sarà un personaggio inedito chiamato Larry.

Questa è la sinossi del film:

Lilith (Cate Blanchett), famigerata fuorilegge con un passato misterioso, torna riluttante al suo pianeta natale di Pandora per trovare la figlia scomparsa del S.O.B. più potente dell’universo, Atlas (Édgar Ramírez). Lilith forma un’alleanza con un team inaspettato: Roland (Kevin Hart), ex mercenario d’elite alla disperata ricerca di redenzione; Tiny Tina (Ariana Greenblatt), selvaggia demolitrice preadolescente; Krieg (Florian Munteanu), il muscolosissimo protettore di Tina con una disabilità linguistica; Tannis (Jamie Lee Curtis), scienziata con un’esile presa sulla realtà; e Claptrap (Jack Black), un robot sapientone. Questi improbabili eroi devono combattere mostri alieni e pericolosi banditi per trovare e proteggere la bambina scomparsa, che potrebbe nascondere la chiave di un potere inimmaginabile. Il destino dell’universo potrebbe trovarsi nelle loro mani… ma combatteranno per qualcosa di più: l’un l’altro.

Vi terremo aggiornati.

LEGGI ANCHE:

Olivier Richters sarà Krom in Borderlands

Édgar Ramírez nel cast di Borderlands

Iniziate le riprese di Borderlands

Haley Bennett avrà un ruolo inedito

Florian Munteanu sarà Krieg in Borderlands

Ariana Greenblatt sarà Tiny Tina in Borderlands

Jack Black sarà Claptrap in Borderlands

Jamie Lee Curtis sarà Tannis in Borderlands

Kevin Hart nel cast di Borderlands

Le riprese di Borderlands cominceranno quest’anno a Budapest

Cate Blanchett nel cast di Borderlands

Il cast

Per il momento, nel cast figurano Cate Blanchett (Lilith), Kevin Hart (Roland), Jamie Lee Curtis (Tannis), Ariana Greenblatt (Tiny Tina), Jack Black (Claptrap), Ariana Greenblatt (Tiny Tina), Florian Munteanu (Krieg), Édgar Ramírez (Atlas), Oliver Richters (Krom), Janina Gavankar (Comandante Knoxx), Haley Bennett e Janina Gavankar.

Lo sceneggiatore

Il copione è opera di Craig Mazin, che dopo vari film comici (Scary Movie 3 e 4, Superhero, Una notte da leoni 2 e 3, Io sono tu) ha guadagnato moltissimi apprezzamenti grazie alla serie Chernobyl.

La produzione

I produttori esecutivi sono Randy Pitchford – che ricopre la stessa carica nei videogame, ed è anche il fondatore di Gearbox – e Strauss Zelnick – amministratore delegato di Take-Two Interactive.

James Myers supervisionerà il progetto per Lionsgate, mentre Emmy Yu e Lucy Kitada lo faranno rispettivamente per Arad Productions e PICTURESTART.

Di cosa parla Borderlands?

Borderlands è un’eccellente commistione di generi, per la precisione uno sparatutto in prima persona con una componente quasi paritaria da gioco di ruolo, e una struttura sandbox alla Grand Theft Auto. Per certi aspetti ha qualcosa in comune con Fallout 3, anche per l’ambientazione: Borderlands è infatti ambientato in un futuro post-apocalittico dove gli esseri umani – a causa dell’inquinamento – hanno iniziato a colonizzare altri pianeti, e dove la violenza è la consuetudine.

John Carpenter è un grande fan della saga videoludica, e il suo capitolo preferito è Borderlands 2. Come lui stesso ha dichiarato: “Non c’è miglior gioco sulla faccia della Terra”.

Fonte: ComicBookMovie

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Bridgerton: in arrivo uno spin-off sulla regina Charlotte 15 Maggio 2021 - 19:00

In arrivo uno spin-off di Bridgerton incentrato sul passato della regina Charlotte, interpretata da Golda Rosheuvel.

UCI Cinemas: il 20 maggio la riapertura, arriva a Roma UCI Luxe Maximo 15 Maggio 2021 - 18:00

UCI Cinemas, il più importante Circuito cinematografico presente in Italia, annuncia la riapertura per il 20 maggio.

What If…? – La serie animata della Marvel da agosto su Disney+ 15 Maggio 2021 - 17:00

Entertainment Weekly rivela che What If...?, prima serie animata dei Marvel Studios, uscirà in agosto su Disney+, ma una data precisa non è ancora disponibile.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.