L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Young Guns 3 è in lavorazione, lo rivela Emilio Estevez

Young Guns 3 è in lavorazione, lo rivela Emilio Estevez

Di Marco Triolo

La saga di Young Guns potrebbe tornare con un terzo capitolo. Lo rivela a Collider Emilio Estevez, interprete del leggendario Billy the Kid nei due piccoli cult anni ’80/’90, ovvero Young Guns – Giovani pistole e Young Guns II – La leggenda di Billy the Kid.

Parlando della sua prossima serie The Mighty Ducks: Game Changers, il sequel del film Stoffa da campioni in arrivo il 26 marzo su Disney+, Estevez ha risposto in maniera inaspettatamente diretta a una domanda sul possibile ritorno del suo Billy the Kid al cinema:

Sì, è assolutamente in lavorazione. Mi sposto molto in auto e passo molto tempo nel Midwest, e la gente mi dice sempre: “Non ti vediamo sullo schermo da un po’. Ritorna! Vorremmo tanto vederti al cinema di nuovo. Vorremmo rivederti nel ruolo di Gordon Bombay [il protagonista di Stoffa da campioni]. Vorremmo rivederti come Billy the Kid”. Abbiamo esaudito il primo desiderio e ora stiamo tentando di esaudire l’altro. The Kid è un personaggio divertente da interpretare. Ci sono tante congetture su quanto sia accaduto quella notte, nel 1881, a Fort Sumner, New Mexico. Morì davvero? Oppure no? Perciò ci sono molte cose mitologiche, storiche e qualche fatto realmente accaduto che potremmo esaminare, se davvero ci sarà l’intenzione di tornare a quel franchise.

La storia di “Brushy Bill” Roberts

Estevez si riferisce ad alcune leggende che sostengono che Billy the Kid abbia simulato la propria morte per mano di Pat Garrett. Il primo film si conclude con un voice over che si allinea ai fatti storici, mentre il sequel già abbraccia queste teorie. La più famosa riguarda “Brushy Bill” Roberts, un uomo che, nel 1949, rivelò di essere in realtà Billy the Kid, sfuggito alla morte. Il caso di Roberts fu esaminato da William V. Morrison, un investigatore testamentario che si imbatté in lui durante un’indagine. Roberts chiese il perdono del governatore del New Mexico che era stato promesso a Billy the Kid (vero nome Henry McCarty) nel 1879. Ma il governatore di allora, Thomas J. Mabry, giunse alla conclusione che l’uomo non fosse realmente il famoso bandito.

Dato che nessuno degli attori originali della saga – oltre a Estevez, c’erano anche suo fratello Charlie Sheen, Kiefer Sutherland, Dermot Mulroney e Christian Slater – si può più definire “giovane”, sarebbe interessante se un nuovo film prendesse questa strada mitologica per raccontare una storia western crepuscolare.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Witcher, You e Cobra Kai torneranno su Netflix a fine 2021 21 Aprile 2021 - 10:30

Le nuove stagioni delle tre serie arriveranno nel quarto trimestre dell'anno, insieme ai film Red Notice ed Escape from Spiderhead

Crudelia – Nuove immagini per il live action Disney con Emma Stone 21 Aprile 2021 - 9:45

Emma Stone sfoggia i costumi di Crudelia nelle nuove foto del live action Disney, che uscirà il prossimo 28 maggio su Disney+ con accesso premium.

Sonic 2 – Una prima occhiata a Knuckles grazie a una foto dal set 21 Aprile 2021 - 8:45

Le foto dal set di Sonic 2 ci permettono di dare una prima occhiata a Knuckles, molto fedele al videogioco. Inoltre, il Dottor Robotnik prende il volo in un video!

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.