L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Sean Young parla di Ridley Scott e critica il cameo in Blade Runner 2049

Sean Young parla di Ridley Scott e critica il cameo in Blade Runner 2049

Di Lorenzo Pedrazzi

Sean Young, volto iconico degli anni Ottanta grazie a film come Dune e Blade Runner, è stata intervistata da Daily Beast circa le sue esperienze con la tossicità maschile a Hollywood, spiegando come alcuni celebri registi – Oliver Stone, Warren Beatty, Steven Spielberg… – abbiano danneggiato la sua carriera. Il marchio di attrice “difficile” nascerebbe dal fatto di aver respinto diverse avance, ma anche dalla sua determinazione a criticare le scelte più discutibili: ad esempio, si schierò dalla parte di Daryl Hannah quando Oliver Stone la costrinse a indossare un vestito in cui non si sentiva a suo agio, e il regista la licenziò da Wall Street.

I problemi con Ridley Scott

Quando arriva a parlare di Blade Runner, Sean Young non nasconde che l’aggressiva scena d’amore tra la sua Rachel e Deckard potrebbe essere frutto di una vendetta: Ridley Scott, infatti, l’aveva corteggiata, ma lei l’aveva respinto.

Beh, onestamente, Ridley voleva che uscissi con lui. Ci ha provato tantissimo con me all’inizio del film, e io non avrei mai accettato. Poi ha cominciato a uscire con l’attrice che interpretava Zhora, Joanna Cassidy, e io mi sono sentita sollevata. Poi abbiamo girato questa scena, e credo fosse colpa di Ridley. Credo che Ridley abbia pensato, vaffanculo. Io mi chiedevo, “Perché doveva essere così? Qual era il punto [di farla così aggressiva]? Credo fosse un messaggio non troppo sottile di Ridley, il suo modo di pareggiare i conti con me.

L’attrice sottolinea come non sia più stata scritturata da Scott:

Non mi ha più scritturata. Che cazzo? Scritturi Russell Crowe un fantastiliardo di volte, e a me non mi ingaggi più? E sono stata molto carina con Ridley nel corso degli anni. Non ho mai parlato male di lui. Solo più tardi mi sono accorta che forse l’ho offeso.

Il cameo in Blade Runner 2049

Il breve cameo olografico in Blade Runner 2049, quando Deckard parla con una Rachel ormai deceduta, è stato l’insulto finale:

Non era una stronzata? E non c’era niente che potessi farci. Chiaramente sapevano che gli spettatori sarebbero stati delusi dalla mia assenza [nel film], ma non volevano che ne sparlassi in pubblico. Quindi mi hanno pagato un po’ di soldi, mi hanno fatto firmare un accordo di riservatezza, e mi hanno dato 30 secondi. E allora ho detto, va bene. Hanno dato un lavoro a mio figlio Quinn nel reparto artistico, e ho detto che era tutto perdonato. Ha grande talento.

Vi rimando a questo articolo per scoprire com’è stato realizzato il cameo di Sean Young, ringiovanita in digitale con l’ausilio di una controfigura. L’attrice, però, era presente sul set per pronunciare le sue battute, anche se evidentemente non ha apprezzato la cosa.

Fonte: IndieWire

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Carrie-Ann Moss racconta di aver ricevuto offerte per “ruoli da nonna” subito dopo aver compiuto 40 anni 12 Aprile 2021 - 13:45

Carrie-Ann Moss parla del modo in cui l'industria hollywoodiana vede le donne non appena compiono 40 anni, rivelando la sua esperienza.

Joseph Siravo è morto, aveva recitato in Carlito’s Way e nei Soprano 12 Aprile 2021 - 12:45

Joseph Siravo è morto. Aveva 64 anni e da tempo era malato di cancro. Nel corso della sua carriera era comparso in pellicole come Carlito's Way e in serie come I Soprano.

Barry: la serie dark comedy con Bill Hader arriva su Sky e NOW 12 Aprile 2021 - 12:45

Barry arriva in Italia! Ecco tutto quello che dovete sapere sulla serie dark comedy con Bill Hader.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.