L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Sylvester Stallone rivela il trattamento per la serie prequel di Rocky

Sylvester Stallone rivela il trattamento per la serie prequel di Rocky

Di Marco Triolo

Da tempo, Sylvester Stallone parla di una potenziale serie TV dedicata al giovane Rocky Balboa, ma l’idea non era mai stata sviluppata perché, a quanto aveva riferito la star, il produttore della saga cinematografica Irvin Winkler non voleva portare Rocky in TV. Ma ora le cose sembrano essere cambiate, perché Stallone ha postato su Instagram le prime pagine di un trattamento scritto a mano per la serie.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sly Stallone (@officialslystallone)

Nel testo del post si legge:

Questo potrebbe essere il mio post più strano finora. Ho iniziato la giornata scrivendo un trattamento per un prequel di Rocky per lo streaming. Idealmente 10 episodi per poche stagioni per arrivare al cuore dei personaggi negli anni della loro giovinezza. Ecco una piccola porzione dell’inizio del mio processo creativo. Spero che la faremo. E poi avevo bisogno di sgombrare la mente e sono andato a pescare… A proposito di estremi!

Nel testo del trattamento invece leggiamo:

Immaginate una macchina del tempo che semplicemente ci trasporti alle origini di Rocky. Un mondo cinematografico ricco di personaggi che gli spettatori di tutto il mondo hanno amato per quasi cinque decenni. [Immaginate di] salire a bordo di quella macchina del tempo e farvi trasportare fino alla generazioni più trasformativa nella storia moderna: gli anni Sessanta.

Inutile dire che gli anni Sessanta furono un’epoca dinamica. Eppure, nel mezzo di questa attività sismica sociale, piombiamo sulla vita alquanto semplice del diciassettenne Robert “Rocky” Balboa. Quando abbiamo incontrato per la prima volta Rocky nel 1976 era un’anima perduta, un uomo dimenticato, una vita sprecata, finché non è stato trasformato in un vincente. Vedremo ora questo giovane uomo che lotta come tutti i giovani per tentare di trovare la sua strada.

Gli anni Sessanta

Stallone elenca anche alcuni dei momenti topici degli anni Sessanta, di cui evidentemente ha intenzione di parlare in qualche modo (o per lo meno di citare):

  • Lo sbarco sulla luna
  • La rivoluzione sessuale
  • La nuova sinistra
  • Il movimento hippie
  • La guerra fredda
  • Il movimento per i diritti civili
  • Il disastro del Vietnam
  • L’assassinio del presidente Kennedy
  • La morte di Martin Luther King
  • Il movimento delle Pantere Nere
  • Il movimento femminista
  • La crisi dei missili a Cuba
  • I Beatles, [Bob] Dylan, Muhammad Ali

Vedremo se la cosa andrà in porto…

Fonte: ComicBook.com


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

John Cleese commenta le scuse di Hank Azaria per il suo doppiaggio di Apu 21 Aprile 2021 - 11:11

Hank Azaria, tra i più importanti doppiatori originali de I Simpson, ha chiesto recentemente scusa per il doppiaggio di Apu Nahasapeemapetilon. Ecco il commento di John Cleese.

The Witcher, You e Cobra Kai torneranno su Netflix a fine 2021 21 Aprile 2021 - 10:30

Le nuove stagioni delle tre serie arriveranno nel quarto trimestre dell'anno, insieme ai film Red Notice ed Escape from Spiderhead

Crudelia – Nuove immagini per il live action Disney con Emma Stone 21 Aprile 2021 - 9:45

Emma Stone sfoggia i costumi di Crudelia nelle nuove foto del live action Disney, che uscirà il prossimo 28 maggio su Disney+ con accesso premium.

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.