L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Ralph Fiennes difende J.K. Rowling: “Non capisco tutto questo livore”

Ralph Fiennes difende J.K. Rowling: “Non capisco tutto questo livore”

Di Marco Triolo

Nel corso di un’intervista rilasciata al Telegraph, Ralph Fiennes ha commentato le recenti accuse di transfobia mosse contro l’autrice di Harry Potter J.K. Rowling, difendendola. E scagliandosi contemporaneamente contro la cancel culture.

Fiennes si è concentrato sul tono violento della conversazione, e non sui temi trattati nella stessa:

Non riesco a capire il livore diretto contro di lei. Posso capire che ci si scaldi per una discussione, ma trovo quest’era di accuse e il bisogno di condannare irrazionali. Trovo il livello di odio che la gente esprime su punti di vista che differiscono dai loro, e la violenza del linguaggio contro altri, disturbanti.

Per Ralph Fiennes, non si dovrebbe scartare un’opera d’arte perché non più rilevante, ma piuttosto renderla di nuovo rilevante:

Mi fa preoccupare che si decida che certe opere teatrali classiche siano irrilevanti. Penso spesso che si leggano le cose in maniera superficiale. Il teatro della Restaurazione è definito “colonialista, gerarchico, quasi razzista”. Ma sono solo opere teatrali. Puoi ribaltarne la lettura. Il pericolo è nell’etichettare nel cose. Questi testi sono lì, puoi trovare l’umanità in essi ed estrarne le cose che sono rilevanti. Se dici “non rientra in questi parametri”, stai calando la saracinesca del giudizio prima ancora di essere entrato nella stessa stanza. Penso che sia preoccupante.

Fiennes ha citato artisti come Picasso e Henry Miller, spiriti liberi che hanno rivoluzionato i loro campi:

Abbiamo bisogno di voci di questo tipo, che rischino di essere offensive. Sarebbe triste se ignorassimo le voci espressive che potrebbero scuotere il panorama, che potrebbero entrarci dentro, farci arrabbiare ed eccitarci. Odierei un mondo in cui la libertà di avere quel tipo di voce fosse soffocata.

No Time to Die sarà ancora più rilevante

Ralph Fiennes ha anche parlato del ritorno al cinema (“Mi manca andare a vedere un film al cinema, ma come tutti ho goduto dell’accessibilità dei servizi streaming”) e, naturalmente, dell’atteso ritorno di Bond. No Time to Die è previsto per l’8 ottobre (da noi e in USA) e il 30 settembre nel Regno Unito. L’attesa, secondo Fiennes, non ha fatto che renderlo più rilevante:

Da quello che so, il film avrà grande pertinenza e risonanza, imprevedibilmente. Avrà più aderenza, in termini di contemporaneità. Sarà emozionante.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Spider-Man 4 – Il presidente di Sony Pictures è ottimista sul sequel 22 Maggio 2022 - 10:00

Tom Rothman spero di cominciare a lavorare su Spider-Man 4, e che gli attori torneranno nei rispettivi ruoli.

Box Office Italia: Top Gun Maverick vola in prima posizione grazie alle anteprime 22 Maggio 2022 - 9:43

Le anteprime nazionali di Top Gun: Maverick sono riuscite a togliere Doctor Strange nel Multiverso della Follia dalla vetta del podio.

Crimes of the Future: le prime clip del nuovo film di David Cronenberg 22 Maggio 2022 - 9:00

Ecco le prime clip di Crimes of the Future, il film che segna il ritorno di David Cronenberg al body horror.

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.

She-Hulk, il trailer spiegato a mia nonna 18 Maggio 2022 - 8:43

Finalmente la She-Hulk di Tatiana Maslany in azione e... ma chi sono tutti quei tizi?

Bang Bang Baby, episodi 6-10: una chiusura col botto (no spoiler) 16 Maggio 2022 - 14:45

Sì, anche il secondo blocco di episodi di Bang Bang Baby, la serie di Prime Video, merita assolutamente la visione.