Oscar 2021 – Le nostre previsioni per le nomination

Oscar 2021 – Le nostre previsioni per le nomination

Di Andrea Suatoni

Il prossimo Lunedì (15 Marzo) scopriremo quali saranno le nomination per gli Oscar 2021, la cui cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 25 Aprile. Nel frattempo, abbiamo stilato le nostre previsioni per le principali categorie: Miglior Attrice, Miglior Attore, Miglior Regia e ovviamente Miglior Film; ecco di seguito chi secondo noi potrebbe aggiudicarsi la nomination!

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Carey Mulligan – Una Donna Promettente

Frances McDormand – Nomadland

Vanessa Kirby – Pieces of a Woman

Viola Davis – Ma Rainey’s Black Bottom

Zendaya – Malcolm & Marie

Carey Mulligan è direttamente una delle favorite per la vittoria del prestigioso Oscar alla Migliore Attrice dopo la sua vittoria ai Critics Choice Awards lo scorso 7 Marzo, ed in molti (noi compresi) danno per sicura la sua presenza fra le nominate. Anche i nomi di Vanessa Kirby, nel tragico ruolo di una madre costretta a fare i conti con la morte di sua figlia neonata, Viola Davis, in quello della storica figura di Ma Rainey e Frances McDormand, che interpreta una donna alla deriva dopo aver perso tutto, sono quasi una sicurezza. Zendaya potrebbe invece, forte della “simpatia” della Academy che lo scorso anno ha riconosciuto il suo talento agli Emmy, aggiudicarsi la sua prima nomination.

Non abbiamo inserito nelle nostre previsioni 3 “veterane” degli Oscar che in ogni caso non ci stupirebbe affatto vedere nella rosa finale: si tratta di Meryl Streep (che si accaparrerebbe la 22esima nomination) per The Prom, Kate Winslet (per lei sarebbe l’ottava) per il film Ammonite ed Amy Adams (ferma per ora “solo” a 6 nomination) per Elegia Americana. Chiudiamo infine strizzando l’occhio anche a due possibili candidate d’eccezione, che con la loro prima nomination potrebbero sbaragliare i pronostici: Elisabeth Moss per L’Uomo Invisibile e Anya Taylor-Joy per Emma.

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Chadwick Boseman – Ma Rainey’s Black Bottom

Riz Ahmed – Sound Metal

Steven Yeun – Minari

Tom Hanks – Notizie dal Mondo 

Tom Holland – Cherry

Purtroppo con riconoscimento postumo, è altamente probabile che la migliore interpretazione sul grande schermo di Chadwick Boseman, in Ma Rainey’s Black Bottom impegnato nel ruolo di un musicista dal passato complicato, venga riconosciuta almeno con una nomination. Molto probabile anche la nomination del veterano Tom Hanks (6 nomination e 2 vittorie all’attivo), a suo agio anche in genere finora a lui inedito, il western.
Con un po’ di azzardo chiudiamo la rosa con Riz Ahmed, Steven Yeun e Tom Holland, un trio di attori dal passato simile (tutti sono molto cari al grande pubblico generalista grazie a ruoli estremamente commerciali, rispettivamente in Star Wars, The Walking Dead e Marvel Cinematic Universe) che hanno deciso di mettersi alla prova in progetti molto più impegnati del solito nella speranza di veder riconosciuto il loro talento sotto una nuova luce.

Fuori lista, segnaliamo Anthony Hopkins per il suo ruolo in The Father, Gary Oldman per Mank ed anche Sacha Baron Cohen, che potrebbe davvero aggiudicarsi una nomination grazie al dissacrante ed eccessivo personaggio di Borat.

Cherry

MIGLIOR REGIA

Aaron Sorkin – Il Processo ai Chicago 7

Chloe Zhao – Nomadland

Christopher Nolan – Tenet

Kornel Mundruczo – Pieces of a Woman

Regina King – Quella Notte a Miami…

La favorita di quest’anno è Chloe Zhao, nome che negli ultimi mesi per il suo Nomadland era già sulla bocca di tutti già prima della sua vittoria ai Golden Globes; allo stesso modo anche il lungo piano sequenza che apre Pieces of a Woman è stato – ed è ancora – dibattuto al punto che potrebbe in larga parte concorrere alla probabile nomination di Mundruzco. Siamo più dubbiosi (ma non troppo) per Regina King e soprattutto per Christopher Nolan, mentre quello di Aaron Sorkin è un nome su cui invece ci sentiamo di scommettere.

Potrebbero finire senza sforzi nella line-up finale anche Spike Lee con il suo Da 5 Bloods – Come Fratelli e David Fincher con Mank, come anche Emerald Fennell per Una Donna Promettente (la cui nomination potrebbe riproporre agli Oscar la stessa tripletta di donne incluse nella rosa finale dei candidati al Golden Globes).

 

MIGLIOR FILM

Borat – Seguito di Film Cinema

Da 5 Bloods – Come Fratelli

Il Processo ai Chicago 7

Nomadland

Ma Rainey’s Black Bottom

Mank

Minari 

Quella Notte a Miami…

Sound of Metal

Una Donna Promettente

Quella per il miglior film è sicuramente la categoria più difficile da considerare: nonostante non siano state pubblicizzate al grande pubblico come in passato a causa dell’attuale emergenza sanitaria, sono moltissime le pellicole che potrebbero meritare di finire nella più ambita categoria degli Oscar.
Iniziamo con il parlare dei titoli su cui è possibile vantare maggior sicurezza: sicuramente Nomadland, forte della vittoria ai Golden Globe, guida la categoria insieme a Minari (vincitore del gran premio della giuria al Sundance Festival) e Il Processo ai Chicago 7; questo tris di film si aggiudicherà probabilmente il maggior numero di nomination totali in confronto a tutti gli altri concorrenti. L’altro vincitore ai Golden Globes (che divide la categoria fra film drammatici e comici) è invece Borat – Seguito di Film Cinema, che inseriamo anch’esso di peso fra le nomination più probabili.

Seguono Una Donna Promettente (che secondo alcuni sbaraglierà invece la concorrenza finendo addirittura per vincere) e la coppia di film originali Amazon Prime Video Quella Notte a Miami… e Sound of Metal, anche se entrambi potrebbero venir penalizzati dalla scarsa risonanza di cui hanno goduto.

Chiudiamo con Ma Rainey’s Black Bottom, film estremamente valorizzato dai suoi due attori protagonisti,  Mank di David Fincher (che accanto a grandi estimatori vanta però anche seri detrattori) e Da 5 Bloods – Come Fratelli, il film di Spike Lee che racconta la storia di 4 veterani di ritorno in Vietnam alla ricerca di un tesoro nascosto da loro stessi al tempo della guerra.

Fuori lista, fra i titoli che potrebbero sostituirsi a quelli che abbiamo elencato, segnaliamo The Father di Florian Zeller, Notizie dal Mondo di Paul Greengrass ed anche il film animato Disney-Pixar Soul, che accanto alla – praticamente scontata – nomination (e probabilissima vittoria) nella categoria Film Animati potrebbe sicuramente ambire alla presenza nella rosa finale dei possibili Migliori Film.

LEGGI ANCHE

In the Blink of an Eye: Kate McKinnon nel nuovo film di Andrew Stanton 20 Marzo 2023 - 21:15

La star del Saturday Night Live per il regista di Alla ricerca di Nemo e John Carter, in un film ambientato nell'arco di migliaia di anni

Fast X: Michelle Rodriguez promette una grande sorpresa nel finale 20 Marzo 2023 - 20:08

Michelle Rodriguez ha parlato di Fast X, il decimo capitolo della saga ad alto contenuto di adrenalina e velocità in arrivo nelle nostre sale il 18 maggio 2023.

Ghostbusters: iniziate le riprese del sequel di Legacy 20 Marzo 2023 - 19:04

Sono ufficialmente iniziate le riprese del sequel di Ghostbusters: Legacy. Lo ha annunciato Jason Reitman.

John Wick, l’ultimo cavaliere solitario del cinema 20 Marzo 2023 - 19:00

Il quarto film della saga conclude il cammino di un eroe capace di coniugare classicismo con innovazione.

Hello Tomorrow! è, a ora, un gran peccato (no spoiler) 17 Marzo 2023 - 14:39

Ma più che altro, arrivederci. Una serie di Apple TV+ che mi sarebbe piaciuto tanto farmi piacere. E invece.

Ted Lasso stagione 3, episodio 1: We Are Richmond (no spoiler) 15 Marzo 2023 - 14:39

Il grande ritorno di Ted Lasso, l'allenatore che sembra "Ned Flanders che fa il cosplayer di Ned Flanders".

The Last of Us, episodio 9: cos’è diverso rispetto al gioco in questo finale di stagione 14 Marzo 2023 - 8:46

Quella cosa in più, molto importante, che Craig Mazin & Neil Druckmann hanno aggiunto in questo season finale di The Last of Us.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI