L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
I prossimi Golden Globes saranno più inclusivi: è l’impegno degli organizzatori

I prossimi Golden Globes saranno più inclusivi: è l’impegno degli organizzatori

Di Marco Triolo

La Hollywood Foreign Press Association, ovvero l’associazione della stampa estera di Hollywood che organizza i Golden Globes, ha recepito le critiche che sono state sollevate negli ultimi tempi circa la scarsa inclusività dell’associazione. E, di conseguenza, dei Golden Globes stessi, accusati quest’anno di aver ignorato serie importanti come I May Destroy You e Lovecraft Country.

La HFPA ha diffuso su Instagram un comunicato in cui spiega quali saranno le prime mosse pera raggiungere una maggiore inclusività nell’associazione. “Noi della Hollywood Foreign Press Association ci impegniamo al cambiamento”, si legge nel comunicato. “Con effetto immediato, il Consiglio – con l’aiuto di consulenti esterni – progetterà delle riforme e sarà responsabile di quel cambiamento”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Golden Globes (@goldenglobes)

I primi provvedimenti

Innanzitutto, verrà assunto “un esperto indipendente su diversità, equità e inclusione”, che esaminerà lo statuto e i prerequisiti per l’iscrizione, “in modo da aiutarci a evitare pratiche esclusorie e a raggiungere una maggiore varietà tra i membri”. Ci saranno inoltre dei seminari annuali obbligatori contro razzismo e pregiudizi inconsci.

La HFPA si impegna inoltre ad “aggiungere professionisti neri e di altre categorie sotto-rappresentate alla nostra organizzazione”. E ad assumere uno studio legale indipendente per rivedere le politiche dell’associazione e far sì che siano in linea con i migliori standard dell’industria. Tra gli argomenti che verranno discussi con questo studio legale ci saranno anche un “solido procedimento” con il quale membri, partner, fornitori e artisti potranno segnalare violazioni degli standard etici della HFPA, a cui seguiranno indagini imparziali, con “chiare e serie conseguenze”.

Si parla inoltre di una maggiore “trasparenza nelle nostre operazioni”, come votazioni, ammissibilità e iscrizioni. Verrà riservata una maggiore attenzione agli stage e altri programmi scolastici e di studio per studenti neri e di altre categorie sotto-rappresentate.

La HFPA spiega infine che questi provvedimenti verranno messi in atto “nei prossimi 60 giorni” e che se ne aggiungeranno altri a partire dalle raccomandazioni ricevute dopo le valutazioni già elencate. “Ci impegniamo a raggiungere questi obbiettivi in modo da aumentare la trasparenza nella nostra organizzazione e costruire una comunità più inclusiva”.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il produttore Scott Rudin lascia tutti i suoi progetti dopo le accuse di abusi ai dipendenti 20 Aprile 2021 - 21:30

Il mega-produttore, premio Oscar per Non è un paese per vecchi, ha fatto un passo indietro dopo una serie di pesanti accuse

Ted Lasso: la seconda stagione dal 23 luglio su Apple TV+, ecco il trailer! 20 Aprile 2021 - 20:53

Apple TV+ ha diffuso il trailer della seconda stagione di Ted Lasso, la serie sportiva interpretata e creata da Jason Sudeikis.

Cannes 2021: confermati The French Dispatch e Benedetta di Paul Verhoeven 20 Aprile 2021 - 20:45

I nuovi film di Wes Anderson e Paul Verhoeven, già selezionati l'anno scorso, verranno presentati sulla Croisette

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.