L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Cinema e Teatri: con il nuovo DL sfuma definitivamente l’ipotesi di riapertura il 27 marzo

Cinema e Teatri: con il nuovo DL sfuma definitivamente l’ipotesi di riapertura il 27 marzo

Di Filippo Magnifico

UPDATE del 31/03/2021: con il nuovo decreto legge, che entrerà in vigore dal 7 aprile, la sospensione “di fatto” della zona gialla in tutta Italia prosegue fino al 30 aprile. Questo vuol dire che fino a quel giorno non sarà ancora possibile riaprire cinema e teatri.
______

L’articolo precedente

Il Governo ha approvato il nuovo decreto legge, che entrerà in vigore dal 15 marzo al 6 aprile e che nello specifico prevede la sospensione “di fatto” della zona gialla in tutta Italia.
Misure più restrittive di cui si parlava già da un po’ di tempo, finalizzate a contrastare la risalita della curva dei contagi e le nuove varianti del Covid-19.
Come specificato nel comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 7:

In considerazione della maggiore diffusività del virus e delle sue varianti e in vista delle festività pasquali, al fine di limitare ulteriormente le possibili occasioni di contagio, il provvedimento stabilisce misure di maggiore intensità rispetto a quelle già in vigore, per il periodo compreso tra il 15 marzo e il 6 aprile 2021.
Il testo prevede, tra l’altro, per tutto il periodo indicato:

  • l’applicazione, nei territori in zona gialla, delle misure attualmente previste per la zona arancione;

Sfuma la riapertura delle sale il 27 marzo

Con un’Italia divisa tra giallo e arancione fino al 6 aprile, sfuma definitivamente la speranza del Ministro alla Cultura Dario Franceschini di riaprire Cinema e Teatri a fine marzo, più precisamente il 27, Giornata mondiale del teatro. Questo perché, come sappiamo, le riaperture erano previste solo nelle zone gialle.

I cinema sono chiusi ormai dal 25 ottobre e come molte altre attività al momento vedono il loro futuro legato ai ristori (abbiamo parlato della situazione nel nostro territorio, analizzando le possibili soluzioni, su Cineguru).

LEGGI ANCHE:

Le associazioni degli esercenti chiedono al governo Draghi di riaprire le sale

Anche ANICA si rivolge al governo Draghi in un comunicato

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Lord of the Rings: la prima stagione costerà $465M 16 Aprile 2021 - 21:31

La prima stagione di The Lord of the Rings riceverà nuove agevolazioni dalla Nuova Zelanda, il costo delle riprese si aggirerà sui $465M.

Cinema e teatri potrebbero riaprire il 26 aprile nelle zone gialle 16 Aprile 2021 - 20:39

Il Ministro alla Cultura Dario Franceschini ha confermato che a partire dal 26 aprile potranno riaprire nelle zone gialle teatri e cinema. Ma si tratta comunque di uno scenario improbabile.

Kristen Wiig e Annie Mumolo insieme a Disney per un film sulle sorellastre di Cenerentola 16 Aprile 2021 - 20:30

Le sceneggiatrici de Le amiche della sposa racconteranno il classico dal punto di vista di Anastasia e Genoveffa. Produce Will Ferrell

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.