L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
A Quiet Place II anticipato a maggio, al posto di Fast & Furious 9

A Quiet Place II anticipato a maggio, al posto di Fast & Furious 9

Di Marco Triolo

A Quiet Place II è stato spostato ancora una volta da Paramount, dal 17 settembre al 28 maggio. Se la data vi suona famigliare, è perché si tratta di quella precedentemente occupata da Fast & Furious 9 – The Fast Saga, che ieri Universal ha spostato al 25 giugno. Venerdì 28 maggio sarà l’inizio di un weekend lungo, che si concluderà lunedì 31 con la festa del Memorial Day.

Ricordiamo che A Quiet Place II sarà uno dei tre film (con Mission: Impossible 7 e Paw Patrol) a essere caricati sulla piattaforma Paramount+ dopo 45 giorni nelle sale. Paramount sembra aver trovato una via di mezzo tra la strategia WarnerMedia – tutti i film in contemporanea nelle sale e su HBO Max – e Universal, che sposta i film in PVOD dopo un minimo di 17 giorni nelle sale. Una strategia che comunque aiuterà lo studio a non spostare tutti i film del calendario.

C’è anche un altro dato da tenere presente: da oggi, i cinema di New York City possono riaprire. Quello della Grande Mela è uno dei due mercati chiave degli Stati Uniti (l’altro è ovviamente Los Angeles). La riapertura fa dunque ben sperare i distributori in un recupero almeno parziale nei mesi primaverili ed estivi.

Il primo A Quiet Place è costato 17 milioni di dollari e ne ha incassati 341 nel mondo. C’erano dunque ottime aspettative anche su questo. Inizialmente, il film sarebbe dovuto uscire il 20 marzo 2020. È stato prima rimandato al 4 settembre 2020, poi al 23 aprile 2021 e quindi al 17 settembre.

La sinossi di A Quiet Place II

In seguito agli ultimi tragici eventi, la famiglia Abbott (Emily Blunt, Millicent Simmonds, Noah Jupe) deve ora affrontare il terrore del mondo esterno, mentre continuano la loro lotta per la sopravvivenza, mantenendo ancora il silenzio. Costretti ad avventurarsi nell’ignoto, si renderanno presto conto che le creature a caccia del suono non sono le uniche minacce che si nascondono oltre il sentiero di sabbia.

Cast e autori

Diretto ancora da John Krasinski, il film è interpretato da Emily Blunt, Noah Jupe e Millicent Simmonds. Vedremo inoltre Cillian Murphy nei panni di “un uomo con misteriose intenzioni che si unisce al loro nucleo familiare”. Nel cast anche Djimon Hounsou, che ha preso il posto di Brian Tyree Henry.

QUI la nostra recensione del film.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Loki – Uno spot con gli elogi della critica e il video con il cast e gli autori 13 Giugno 2021 - 19:00

Il nuovo spot di Loki include gli elogi della critica, ma c'è anche un video con il cast e gli autori che parlano della serie Marvel.

Jujutsu Kaisen 0 the Movie: Nei cinema giapponesi dal 24 dicembre, nuova visual 13 Giugno 2021 - 18:52

Jujutsu Kaisen 0 the Movie verrà distribuito da Toho nei cinema giapponesi dal 24 dicembre, una nuova visual e prime informazioni sul videogioco RPG mobile Jujutsu Kaisen: Phantom Parade

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth e Chris Pratt in una nuova foto 13 Giugno 2021 - 18:00

Chris Hemsworth pubblica una foto con Chris Pratt per fare gli auguri a... Chris Evans. I due attori indossano i loro costumi di scena sul set di Thor: Love and Thunder.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.