L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
WandaVision – Il finale dell’episodio 7… e quel colpo di scena!

WandaVision – Il finale dell’episodio 7… e quel colpo di scena!

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: WandaVision in stile Modern Family nella clip dell’episodio 7

La settima puntata di WandaVision, uscita stamani su Disney+, ha un finale memorabile che stravolge il punto di vista sulla serie, pur conservando la sua maliziosa ironia. Vediamo di cosa si tratta…

ATTENZIONE: SPOILER SULL’EPISODIO 7

Cosa succede alla fine della puntata?

Il settimo episodio imita lo stile mockumentary di Modern Family, con i vari personaggi che si confessano davanti alle telecamere.

Dopo aver espanso la barriera di Westview, Wanda decide di prendersi una giornata per sé, riflettendo su ciò che ha fatto. L’illusione però dà segni di cedimento: i mobili, le pareti e gli oggetti mutano continuamente d’aspetto, passando da un’epoca all’altra. Per stare tranquilla, accetta che Agnes porti i piccoli Tommy e Billy a casa sua, dove possono rilassarsi con il coniglietto Señor Scratch. Capiamo subito che qualcosa bolle in pentola: Billy dice infatti che dentro Agnes non percepisce tutte quelle voci che sente invece nelle altre persone. C’è silenzio.

Intanto, Monica Rambeau penetra la barriera e si ritrova nuovamente a Westview. È la genesi di Spectrum, il suo alter ego supereroistico: attraversare il campo di forza altera definitivamente il suo corpo, donandole dei poteri che ci vengono accennati in un paio di scene. Li vediamo, ad esempio, quando Monica confronta Wanda e cerca di convincerla a collaborare. Dopo averle detto che Hayward vuole farla apparire come il “cattivo” della situazione, Wanda risponde che forse lo è davvero, salvo calmarsi solo con l’arrivo di Agnes.

Quest’ultima la porta a casa propria, dove Tommy e Billy sembrano spariti. Wanda chiede dove siano, e Agnes risponde che probabilmente stanno giocando nel seminterrato. Wanda allora va a chiamarli… ma ciò che trova è qualcosa di diverso. La cantina è un antro oscuro, con le pareti ricoperte di radici. I corridoi portano a un atrio con il soffitto a volte, ricco di strani oggetti ed effigi (…demoniaci?). C’è anche un misterioso libro che emana energia. Agnes, con Señor Scratch in braccio, raggiunge Wanda e si presenta: «Pensavi di essere l’unica con i poteri magici in città, vero? Mi chiamo Agatha Harkness. Lieta di conoscerti finalmente, cara.»

Ebbene sì, quello che sospettavamo fin dall’inizio è stato confermato dai fatti. Agnes è la strega Agatha Harkness, mentore dell’eroina nei fumetti… ma qui il suo ruolo sembra ben diverso. I suoi occhi s’illuminano di viola, e sembrano prendere il controllo di Wanda.

It was Agatha all along!

A questo punto c’è l’ennesima trovata brillante della serie. Parte infatti una canzoncina irresistibilmente vintage, Agatha All Along (ispirata alla sigla di The Munsters), in cui ripercorriamo gli eventi di WandaVision dal punto di vista di Agatha. Era lei a pilotare ogni situazione, compreso il ritorno di Pietro… e ha anche ucciso il povero Sparky!

Ora, cosa significa tutto questo? A una prima occhiata, non ci sono molti dubbi: “It was Agatha all along”, è lei l’antagonista della situazione. Il Marvel Cinematic Universe ci ha abituato a simili cambiamenti rispetto ai fumetti (buoni che diventano cattivi o viceversa), quindi non sarebbe certo assurdo. Eppure, potrebbe esserci qualcosa di più. Cos’è quel libro? È forse il Darkhold? Inoltre, possibile che Agatha stia lavorando con/per qualcun altro? I fan continuano a fare i nomi di Mefisto e Incubo. Staremo a vedere.

Scena a sorpresa

Dopo la sigla finale, a sorpresa, c’è una scena aggiuntiva. Vediamo Monica che dà un’occhiata attorno alla casa, apre la porta del seminterrato e vede le radici sulle pareti illuminate di viola. Qualcuno, però, la sorprende alle spalle e la chiama “impicciona”: è Pietro. La scena si chiude con Monica che lo guarda, mentre i suoi occhi brillano grazie ai poteri appena acquisiti.

Il montaggio precedente ha messo in chiaro che Pietro è un “prodotto” di Agnes… ma chi è veramente? Per ora è impossibile dire se sia un altro personaggio noto, o se invece sia soltanto un “nuovo” Pietro, senza altre identità nascoste. Staremo a vedere.

Cliccate qui per vedere WandaVision su Disney+

WandaVision ha inaugurato la Fase 4 del Marvel Cinematic Universe, dopo i rinvii di Black Widow, Gli Eterni e The Falcon and the Winter Soldier. È composta da 9 episodi, quindi la serie finirà venerdì 5 marzo, con due settimane di anticipo rispetto alla premiere di The Falcon and the Winter Soldier.

L’ottavo episodio sarà disponibile da venerdì 26 febbraio su Disney+.

LEGGI ANCHE:

La recensione del sesto episodio di WandaVision

Le citazioni e i riferimenti nel sesto episodio di WandaVision

Le citazioni e i riferimenti nel quinto episodio di WandaVision

Il finale del quinto episodio e quel clamoroso colpo di scena

C’è un motivo se il nome dello S.W.O.R.D. è diverso in WandaVision

La recensione del quarto episodio di WandaVision

Le citazioni e i riferimenti nel quarto episodio

La recensione del terzo episodio di WandaVision

I 6 mancanti in WandaVision e i possibili collegamenti con Mefisto

La recensione dei primi due episodi

Roberto Recchioni recensisce i primi tre episodi

La nostra intervista ai protagonisti della serie

Le citazioni e i riferimenti nella premiere

La sinossi ufficiale

Con Elizabeth Olsen e Paul Bettany, WandaVision è la prima serie dei Marvel Studios in esclusiva streaming su Disney+. La serie unisce la televisione classica e il Marvel Cinematic Universe, in cui Wanda Maximoff e Visione — due individui dotati di superpoteri che vivono esistenze suburbane idealizzate — cominciano a sospettare che non tutto sia come sembra.

Il cast

Oltre a Elizabeth Olsen e Paul Bettany, nel cast figurano anche Kat Dennings (Darcy Lewis), Randall Park (Jimmy Woo), Teyonah Parris (Monica Rambeau), Kathryn Hahn (Agnes), Emma Caulfield e Evan Peters (Pietro Maximoff).

Dr. Strange

Pare che la serie sia collegata a Doctor Strange in the Multiverse of Madness, e che sia previsto un cameo dello stesso Stephen Strange (Benedict Cumberbatch).

Showrunner e regista

La serie è stata scritta da Jac Schaeffer, la sceneggiatrice di Captain Marvel e Black Widow.

La regia è stata invece affidata a Matt Shakman, esperto regista televisivo che ha diretto episodi di The Good Wife, Fargo, C’è sempre il sole a Filadelfia, Psych, Revenge, You’re the Worst, Game of Thrones e molte altre serie.

Le prime serie dei Marvel Studios

Per supportare la piattaforma Disney+, la Casa di Topolino spingerà molto sulle serie tv dei Marvel Studios, che inizialmente saranno Loki, WandaVision, The Falcon and the Winter Soldier, Hawkeye, What If…?, She-Hulk, Ms. Marvel e Moon Knight.

Kevin Feige le ha paragonate ai cortometraggi Marvel One Shot, poiché consentiranno di spostare l’attenzione su personaggi che solitamente non hanno un ruolo da protagonisti. Le miniserie oscilleranno tutte fra 6 e 8 episodi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Joker 2: Martin Scorsese sarà uno dei produttori del film, attualmente in sviluppo? 18 Settembre 2021 - 17:12

Nell'ultimo numero di Production Weekly scopriamo che Martin Scorsese sarà uno dei produttori di Joker 2, attualmente in sviluppo.

Batman Day – Il futuro dell’Uomo Pipistrello fra cinema e TV 18 Settembre 2021 - 17:00

In occasione del Batman Day, ecco riunite tutte le produzioni attualmente in corso che vedono partecipe l'Uomo Pipistrello!

Cry Macho – Cowboy, galli e cavalli nella nuova featurette 18 Settembre 2021 - 16:00

La nuova featurette di Cry Macho, film diretto e interpretato da Clint Eastwood, è dedicata agli animali che hanno lavorato sul set.

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).

Guida pratica al mondo di Dune 14 Settembre 2021 - 9:15

Dai film ai videogiochi, da Star Wars a Miyazaki, tutto quello che è nato dal romanzo di Dune (che nessuno voleva pubblicare).

Star Trek, i 55 anni del sogno di Gene Roddenberry 8 Settembre 2021 - 15:51

Cinquantacinque anni fa andava in onda il primo episodio di Star Trek, "la carovana del vecchio West lanciata nello spazio".